Ieri sera “L’Orso in diretta” dallo stadio “Moccagatta”

maxresdefault

 

Il posticipo serale tra Alessandria e Cremonese ha segnato il debutto de “L’Orso in diretta” allo stadio “Moccagatta”, con una serie di collegamenti a partire dalle ore 22,45, per raccontare il match e riviverlo attraverso le voci dei protagonisti nel dopo partita.

Alla regia in studio di don Ivo Piccinini e ai commenti di Marcello Marcellini, hanno fatto seguito gli interventi in diretta dal “Mocca” degli inviati Mario Bocchio e Paolo Baratto. Nutrito e prestigioso il “parterre” degli intervistati, che a caldo hanno cercato di fornire la loro chiave di lettura del match: dalla stampa locale a quella cremonese e nazionale, come Sandro Bocchio, inviato di “Tuttosport”; da Gianluca Vialli al tecnico della Cremo Attilio Tesser. Naturalmente spazio anche ai padroni di casa, ai Grigi, con Mister Piero Braglia.

vialli

In tribuna al “Moccagatta” Gianluca Vialli a tifare Cremonese e Fabio Caressa simpatizzante dei Grigi, squadra del cuore della moglie Benedetta Parodi.

 

Marcellini – affiancato anche dallo statistico Sergio Giovanelli – ha sfoderato il piglio più famoso del suo repertorio, gli incipit estratti dai progetti radiofonici di quando è stato uno dei pionieri del raccontare i Grigi alla radio.

Sono ritornati quei duetti indimenticabili con chi – come Bocchio questa volta – era allo stadio.

È stata insomma, una bella serata che ha celebrato l’amore vero, quello fatto di quotidianità, trasparenza, difetti reciproci e stupore per quella genuina passione che nutriamo per l’Alessandria.

Abbiamo deciso rispettare il palinsesto del lunedì attraverso la diretta del dopo-partita, perché ci è sembrato un modo estremamente diverso da tutto ciò che avevamo fatto sinora, ma al contempo coerente con quella che è da sempre la nostra visione romantica di fare del giornalismo: liberi da tutto e da tutti, armati semplicemente del nostro entusiasmo, della penna e della carta, del registratore e del telefono, anche se oggi quello con la cornetta non c’è più. Che bello sentire che dallo studio sbraitavano per cercare l’interlocutore mimetizzato dalla linea gracchiante o improvvisamente fattasi muta! Già, per una notte ci è sembrato di esserci nuovamente immersi in quel calcio lontano che purtroppo non c’è più.

Articoli correlati

A “L’Orso in diretta” il calcio di Gigi Simoni

A “L’Orso in diretta” Luca Rolandi, autore del libro “Quando vinceva il Quadrilatero”

A “L’Orso in diretta” i ricordi di Fontolan e Malatesta

A “L’Orso in diretta” la memoria storica nel calcio

A “L’Orso in diretta” i ricordi di Baiocco e Iacolino

A “L’Orso in diretta” i ricordi di Primo Pasquali e Sasà Avallone

A “L’Orso in diretta” gli interventi di Orrico e Beccari

A “L’Orso in diretta” tutto su Alessandria-Livorno

A “L’Orso in diretta” i ricordi di Renzo Melani e Natalino Fossati

A “L’Orso in diretta” anche l’amarcord della sfida con il Torino in serie A

L’Orso in diretta”: buona la prima

La formula dei Grigi in radio: una nuova trasmissione di “Museo Grigio”