L'orso racconta

I Campioni di un secolo
Quando il grigio Bertolini trafisse l’immenso Plánička

Quando il grigio Bertolini trafisse l’immenso Plánička

Negli anni ‘20 del secolo scorso l’attività calcistica, anche quella di vertice, era molto diversa da oggi. Innanzitutto i campionati erano molto più corti, non esisteva la Coppa Italia, non esistevano le Coppe Europee e neanche i Mondiali erano stati inventati. O,...

leggi tutto
Fara, dissero che sarebbe stato l’erede di Rivera

Fara, dissero che sarebbe stato l’erede di Rivera

1967, la Nazionale Olimpica che conquistò i Giochi del Mediterraneo sconfiggendo in finale la Francia. In piedi, da sinistra: Anastasi, Vecchi, Fara, Baisi, Botti, Cresci. Accosciati, da sinistra: Pasetti, Parola, Scala, Battisodo e Chiarugi. Alla guida tecnica Gigi...

leggi tutto
La metamorfosi di Elio Vanara, da attaccante a terzino

La metamorfosi di Elio Vanara, da attaccante a terzino

Elio Vanara supera i difensori nell’incontro casalingo dei Grigi contro il Brescia nel campionato di serie B 1962-’63. Con la stagione 1959-‘60 si concluse la permanenza in serie A dell’Alessandria. Ultima apparizione della stagione calcistica, prima del breve risposo...

leggi tutto
Italia-Germania è anche la storia di Gianni Rivera

Italia-Germania è anche la storia di Gianni Rivera

Italia Germania, c’è un precedente che è entrato a pieno titolo nella storia del calcio mondiale. Ci riferiamo al 4-3 del Mondiale del 1970, in Messico: fu la partita che tenne il mondo con il fiato sospeso. Rimarrà per sempre la gara legata ad un alessandrino che,...

leggi tutto
Manueli, veramente “tanta roba”

Manueli, veramente “tanta roba”

È vero, Gigi Manueli è sempre stato “tanta roba”. Nel senso che ha sempre avuto tanta classe, della quale le varie squadre in cui ha giocato hanno sempre beneficiato. Centrocampista duttile, fu utilizzato sia in mediana che, all'occorrenza, sulle fasce per la sua...

leggi tutto
L’unico alessandrino sul trono d’Europa

L’unico alessandrino sul trono d’Europa

Gianni Rivera in maglia azzurra L'Italia si è tolta parecchie soddisfazioni ai Mondiali, ma all’Europeo, prima del 2021 a Wembley, aveva trionfato una sola volta, nel 1968. Gianni Rivera, il Golden Boy partito da Alessandria e dall’Alessandria,  ripercorre le emozioni...

leggi tutto
Di Giuanin Ferrari il primo gol agli inglesi

Di Giuanin Ferrari il primo gol agli inglesi

Ferrari in Nazionale, Italia-Lussemburgo 8-1 Le sfide tra Italia ed Inghilterra sono cominciate nel 1933. In quel periodo gli inglesi, ritenendosi superiori in quanto incentori del gioco, sdegnavano la partecipazione agli eventi internazionali. Così niente britannici...

leggi tutto
Banchero, il “garibaldino capriccioso”

Banchero, il “garibaldino capriccioso”

L’Alessandria 1923-’24: Assandro (massaggiatore), Capra II, Banchero, Gandini, Baloncieri, Avalle, Gariglio, Lauro, Béla Révész, Bay I, Capra I, Viviano, Cagnina e Costa Elvio Banchero è un interno d’attacco che entra, giovanissimo, nel vivaio dell’Alessandria. Con i...

leggi tutto
L’ultima ascesa nel paradiso della A (prima parte)

L’ultima ascesa nel paradiso della A (prima parte)

La stampa italiana celebra la promozione dell’Alessandria in serie A. Al secondo campionato dall’avvento alla presidenza di Silvio Sacco, l’Alessandria fece ritorno in serie A. Accadde al termine del combattuto campionato 1956-‘57, dopo aver concluso...

leggi tutto
L’eroe dello Scudetto della Novese giocò anche nei Grigi

L’eroe dello Scudetto della Novese giocò anche nei Grigi

Caretto Gambarotta nell'Alessandra (foto archivio "Museo Grigio") Il 28 maggio 1922 la Novese vinceva lo Scudetto Figc. Di quegli eroi, l’ultimo ad andarsene fu Carlo Gambarotta, fra i pochi novesi in campo quel giorno. Lo intervistò Gianni Mura in un reportage più...

leggi tutto