L'orso racconta

Racconti da Grigi
Il mito lontano di Giuseppe Ticozzelli

Il mito lontano di Giuseppe Ticozzelli

L'Alessandria dei primissimi anni '20, Ticozzelli secondo da destra.     Giuseppe Ticozzelli, un omone di 1 metro e 87, sospinto da un peso imponente di 95 chilogrammi.La sua prestanza fisica gli permise di svolgere molti sport ad ottimi livelli, soprattutto il calcio...

leggi tutto
Cavagnetto, il super bomber che vestì anche la maglia grigia

Cavagnetto, il super bomber che vestì anche la maglia grigia

Classe 1945, piemontese di Ivrea, ruolo attaccante, Ezio Cavagnetto, crebbe nel Santhià. Esordì nella serie C 1972-‘73 nella Cossatese, con cui retrocedette in D. Con i piemontesi ottenne nelle successive due stagioni due salvezze. Una formazione del Como nella...

leggi tutto
La prima a Como, quando nacquero gli Ultras

La prima a Como, quando nacquero gli Ultras

29 settembre 1974, allo stadio "Sinigaglia" di Como compare il primo striscione degli Ultras dell'Alessandria Settembre 1974: l’Alessandria sta per iniziare il campionato di serie B dopo la promozione dell’anno precedente e l’entusiasmo in città è palpabile. Per la...

leggi tutto
Claudio Di Pucchio, l’anticipazione di Pirlo

Claudio Di Pucchio, l’anticipazione di Pirlo

“Era l’anno 1952, noi bambini giocavamo per strada. Non era come adesso, che ci sono tante auto, e soprattutto non c’erano i pericoli di oggi. Quindi, le nostre prime partite le facevamo proprio per strada. A dieci anni iniziai a frequentare l’Azione Cattolica ‘Giosuè...

leggi tutto
La classe di Carlo Stradella

La classe di Carlo Stradella

Carlo Stradella  era nato ad Asti nel 1921; crebbe nelle giovanili del club della sua città come attaccante ed esordì in serie C nella stagione 1940-'41. Caricatura di Stradella, stagione 1947-'48.  Non vi è firma, ma la mano è quella di Cesare Bruno. Fu...

leggi tutto
Silenzio, parla Geppo!

Silenzio, parla Geppo!

In quasi tutte le organizzazioni la catena di comando è definita da regole ed organigrammi predefiniti. Nelle tifoserie organizzate no, la leadership si conquista sul campo. Uno a cui viene riconosciuta una leadership naturale è sicuramente Fabrizio Repetto, per tutti...

leggi tutto
Riccardi, che la Lazio portò via ai Grigi

Riccardi, che la Lazio portò via ai Grigi

Giocatori grigi in relax. In piedi Gastaldi, seduti Borelli, Costenaro e Riccardi.   Nell’estate del 1936 fu la Lazio, che dopo aver già sottratto Piola alla Pro Vercelli era allora in procinto di allestire una squadra che potesse puntare alla vittoria dello...

leggi tutto
Nelle sapienti mani del Mago

Nelle sapienti mani del Mago

I Grigi nella stagione 1942-'43. Figlio di un ferroviere, nacque a La Spezia ma crebbe ad Alessandria. Stiamo parlando di Umberto Dadone, calcisticamente conosciuto come il Mago per le sue veramente innate doti di scopritore di talenti. Si avvicinò al calcio...

leggi tutto