Di Masi: “Cambieranno le strategie, ma non gli obiettivi, perché c’è sempre una cosa che vogliamo fortemente”

 

L’intenzione è quella di rilanciare le ambizioni gestendo il mercato all’insegna delle motivazioni. È quanto è emerso nel corso della conferenza stampa del presidente dell’Alessandria Calcio Luca Di Masi, e del direttore sportivo Pasquale Sensibile, convocata per delineare le linee-guida per la stagione 2017-’18, che vedrà ancora una volta i Grigi ai nastri di partenza della terza serie del calcio italiano.

In pratica, si dovranno valutare le singole posizioni alla ricerca dei giusti stimoli per proseguire quella rincorsa ad una categoria, la serie B, che oltretutto permetterebbe alla società di fare anche un netto salto di qualità per quanto riguarda i profitti. Oggi in Lega Pro, praticamente nulli.

È stato ribadito come ci possano essere diversi modi per essere competitivi, come quello di puntare sul talento dei giovani che – come ha sottolineato Sensibile – in Europa stanno sempre più diventando protagonisti al punto da essere determinanti per vincere i più importanti campionati.

Quale Alessandria sarà? Cristian Stellini (foto sotto, il primo da destra)  è il nuovo allenatore dei. Nato a Cuggiono nel 1974, dopo una lunga collaborazione con Antonio Conte, ha allenato quest’anno la Primavera del Genoa. Il tecnico ha sottoscritto un contratto biennale.

Per assemblare la squadra, verranno tenuti in considerazione  tre aspetti: l’attuale situazione dei contratti, le nuove disposizioni federali per quanto riguarda gli Over, e le aspettative di un ambiente, i tifosi, che dal canto loro dovranno dimostrare di voler ritrovare fiducia nei Grigi.

La parola al presidente Di Masi

“Cambieranno le strategie, ma non gli obiettivi perché c’è sempre una cosa che vogliamo fortemente – la serie B – ma senza proclami e procedendo per step”.

Parla il diesse Sensibile

“Per quanto riguarda la rosa, sono otto i giocatori a fine contratto o in scadenza di prestito. Per quanto riguarda i nuovi acquisti, entro il 10 luglio, prima della partenza per il ritiro di Bardonecchia, completeremo tre operazioni”.

A proposito del tecnico Stellini: “Di lui apprezziamo competenza, autorevolezza, meticolosità e capacità di decidere”.

Mario Bocchio

Articoli correlati

Pillon: “Da quando sono arrivato l’autostima è cresciuta, ma non è bastato”

Quale Alessandria sarà? Lunedì incominceremo a scoprirlo

Dopo un necessario periodo di tristezza e di “lutto” dobbiamo ritrovare quell’amore che vive dentro di noi

Parma-Alessandria passerà alla storia come il Bignami di una stagione maledetta e assurda

Addio serie B diretta: ripercorriamo le tappe fondamentali della disfatta grigia