La maglia con il primo sponsor

le-maglie-grigie1

 

 

Campionato 1982-83, l’Alessandria gioca in serie C2. Il nostro esperto di maglie Ciro Cassaneti, oggi ce ne propone una che risale proprio a quella stagione. E si tratta di un cimelio storico, in quanto per la prima volta i Grigi si presentano in campo con uno sponsor.

19

Lo sponsor era l’ Ina Assitalia Assicurazioni.  La maglia – che fa parte della collezione di Museo Grigio –  è in versione invernale a manica lunga, lana pesante, base grigia con maniche collo e polsini bianchi e riga di contorno rosso.

19a

Sia il logo Ina che lo stemma dei Grigi erano stampati sulla maglia.

19b

La numerazione sul retro – in questo caso il 16 – era in plastica pressato a caldo sulla maglia.

Grigi-1982-83

La nostra maglia è quella che indossò il 19 dicembre 1982, Francesco Montarani nel derby contro il Casale, disputatosi nel capoluogo monferrino allo stadio “Palli”, e vinto 1-0 dai Nerostellati.

La foto sopra ritrae l’undici grigio in posa proprio prima del fischio d’inizio di quella sfida.

Maglia Ina (1)Articolo pubblicato su “la Stampa” di domenica 19 dicembre 1982, giorno della partita.

La  cronaca di quel derby

Così scrisse il compianto Franco Marchiaro su “La Stampa” di lunedì 20 dicembre 1982:

MagliaInaderbyUna fase del derby: i due grigi Monzani (a sinistra) e Piccini contrastati da Guerra.

 

Vittoria del Casale nel derby al “Natal Palli” contro i cugini dell’Alessandria, un derby molto atteso che si è rivelato una brutta partita con i nerosteilati che si sono imposti non tatnto per i propri meriti ma per i molti demeriti dei grigi. Una sconfitta, quella dell’Alessandria, che in buona parte deve essere attribuita anche all’assurda testardaggine di mister Ghio che, ad esempio, non ha sostituito Piccini risultato veramente nullo e che avrebbe potuto essere sostituito da Pieri lasciato invece in panchina. “La vittoria l’abbiamo meritata — ha commentato al termine il mister Casalese Omero Andreani – non fosse altro per la gran mole di gioco dopo i primi venti minuti. L’Alessandria, comunque, è una bella squadra, che gira attorno a Scarpone”. In realtà al “Natal Palli” capitan Scarrone è apparso inferiore alle sue possibilità forse anche questo ha contribuito alla sconfitte dei grigi, ma diversi altri elementi – vedi Berlunda, Canzanese, in particolare – sono mancati come, rendimento nell’importante derby che vede ora, dopo la vittoria, i casalesi sempre più lanciati verso le prime posizioni mentre per gli alessandrini sfumano molte speranze. Al termine, mister Ghio ha preferito evitare l’incontro con i giornalisti, mandando a dire, che non aveva “nulla da dichiarare”. Si è presentato invece il presidente. Nando Ceratogli. “Brutta partita – ha commentato -, con un arbitro non all’altezza della situazione, che ha falsato l’andamento della gara con i suoi interventi spesso cervellottici. Non si è fatto gioco e non si è potuto vedere gioco, avremmo meritato almeno uno zero a zero”. L’arbitraggio, in realtà, è stato alquanto deludente, certe decisioni, come le. espulsioni dì Primizio e Confalonieri. Non molte le note degne, di menzione nel primo tempo. Al 23′ c’è stata una bella azione Bizzotto-Magagnini che, sulla conclusione, è stato anticipato da Caracciolo in angolo. Si riprende con una bella azione alessandrina: Spinella, atterrato da Fait, resta dolorante mentre, l’azione prosegue con Scarrone-Caracciolo-Canzanese, la cui conclusione va a lato. È invece il Casale, al 52′, ad andare a rete: Guerra crossa bene al centro, Lorenzotti esce ma non trattiene il pallone, pasticcia la difesa grigia e Mendo manda il pallone prima contro l’interno del palo quindi in rete. Sull’1-0, per reciproche scorrettezze -non gravi, però – vengono espulsi Primizio e Confalonieri, l’Alessandria sembra reagire e al 76’ c’é un bel tiro di Caracciolo che Colombo riesce a deviare in angolo, subito dopo un bolide di Gregucci da fuori area viene parato da Trombin. Al 78′ pericolo per l’Alessandria: Guerra avanza solo, Lorenzotti respinge la conclusione e poi Piccini riesce a salvare, All’ 84′ i grigi potrebbero pareggiare, azione Scarrone-Spinella (che viene atterrato) e Montarani sbaglia però la conclusione, poi commette fallo di reazione, forse anche per il mancato rigore, e viene, espulso.

CASALE: Trombin, Fait (58′ Colombo), Confalonieri, Ricci, Bertini, Magagnini, Boccasile (80′ Cancellieri), Torti, Mendo, Bizzotto, Guerra.

ALESSANDRIA: Lorenzotti, Berlanda, Caracciolo, Primizio, Gregucci, Lancetti (73′ Montarani), Monzani, Piccini, Canzanese, Scarrone, Spinella (88’ Paci).

Maglia InaArticolo pubblicato su “La Stampa” di martedì 21 dicembre 1982.

 

Da notare che Montarani, che indossò la maglia numero 16, entrò in campo al 73′ al posto di Lancetti, per  poi essere espulso dodici minuti dopo.

Maglia Ina (4)La “rosa” completa dell’Alessandria 1982-’83. Si vede bene lo sponsor, ma le maglie non sono quelle usate in occasione del derby.

Articoli correlati

Quei favolosi anni Ottanta (quarta puntata)

 La maglia di Montrone e quel pomeriggio a Vercelli

Le maglie al tempo di Barbiero e Dalle Vedove

Le maglie dei Grigi, la nostra nuova rubrica

La maglia di Iocolano a San Siro