L’ex Ciancio: “Ci giochiamo una stagione intera e non vedo l’ora di scendere in campo”

 

“Vorrei andare a letto questa sera e svegliarmi direttamente mercoledì per poter giocare”. Sfodera tutta la grinta del mondol’ex grigio  Simone Ciancio, ora a Lecce.

Mercoledì sera, infatti, i giallorossi guidati da mister Roberto Rizzo saranno di scena allo stadio di ‘Via del Mare’ per la gara d’andata e il Salento la febbre è già alta.

“Ho seguito in diretta i sorteggi per i quarti dei playoff confessa l’ex grigio – Ci è toccata l’Alessandria e sappiamo che per vincere dobbiamo battere tutti i nostri avversari, perciò…”.

È consapevole Ciancio dell’arduo compito che attende i salentini nella strada che porta alla serie B, ma la determinazione non manca di certo.

“Loro sono una squadra forte – prosegue – al di la degli attaccanti, è un complesso di categoria superiore. Se noi ci dobbiamo preoccupare di loro, altrettanto loro dovranno fare loro nei nostri confronti. Saranno delle belle sfide, sarà come una finale anticipata. Arrivati a questo punto le sensazioni sono diverse rispetto a quelle che si provano durante il campionato, c’è un’adrenalina nuova. Sai di giocarti un’intera stagione”.

E poi determinante sarà l’aspetto-tifo. “Sarà bello giocare davanti a più di 12.000 persone che ti spingono verso un traguardo importante”, in quella che, comunque andrà, sarà l’ultima partita del Lecce tra le mura amiche del ‘Via del Mare’.

“Per quanto mi riguarda – conclude – non credo che giocare il ritorno fuori casa sia uno svantaggio. Se partiamo bene come abbiamo fatto mercoledì scorso con la Sambenedettese possiamo sfruttare in maniera decisiva il fattore campo”.

Guarda anche

Articoli correlati

 

Il bilancio del confronto tra Alessandria-Lecce è facile da compilare

Cosa pensano del Lecce i tifosi dell’Alessandria?

Nei quarti di finale il Lecce contro l’Alessandria