Calciomercato. Gonzalez all’Alessandria, è ufficiale

Gonzalez al Mocca

 

Una vera e propria calcionovela, degna dei migliori top players, e oggi l’Alessandria – pur con le dovute differenze – può essere considerata una sorta di Real Madrid, Bayern Monaco o Manchester United in miniatura.

Noi lo avevamo anticipato, ora è ufficiale: Pablo Andrés Gonzalez è dell’Alessandria.

Si legge sul sito ufficiale dei Grigi (ci sono anche le prime foto): “L’Alessandria è lieta di comunicare di aver raggiunto l’accordo con l’attaccante Pablo Andrés Gonzalez. Per la punta argentina classe 1985 contratto fino al 30 giugno 2020”.

gonzalez-header

Nello stesso momento ecco il comunicato diramato dal Novara: “La società Novara Calcio comunica a giornalisti e tifosi di aver raggiunto l’accordo con l’Alessandria per il trasferimento, a titolo definitivo, di Pablo Andrés Gonzalez. Onorato di aver accolto Pablo nella famiglia azzurra contribuendo alla sua crescita umana e sportiva, e di aver condiviso con lui gli indimenticabili trionfi caratterizzanti la nostra storia recente, il club coglie l’occasione per esprimere al calciatore la sua gratitudine per la professionalità e l’impegno profusi in azzurro, e gli porge il più sincero in bocca al lupo”.

Gonzalez-vs-Ascoli

Le sue prime dichiarazioni

Gonzalez ha già raggiunto i nuovi compagni nel ritiro di Bardonecchia. Come ha diffuso l’ufficio stampa dell’Alessandria, queste sono le sue prime dichiarazioni in maglia grigia.

“Sono felice dell’attesa con cui tutti mi stanno aspettando ad Alessandria. Sono onorato di vestire la maglia Grigia per la storia e la tradizione del club, per la passione dei tifosi e per la tenacia del Presidente nel volermi nella sua squadra: mi hai fatto sentire un top player”.

 Una trattativa lunga, ma sia tu che l’Alessandria volevate fortissimamente l’accordo.

“Si, c’è stata intesa da subito e voglia di arrivare a un accordo. Abbiamo voluto insieme chiudere e ci siamo riusciti…ma devo ammettere che il mio presidente, Luca Di Masi, è stato straordinario tenace e generoso”.

Header-Gonzalez-primo-allenamento

Ora il campo è una stagione da far diventare importante.

“Sicuro, nessuno vorrà regalarci niente e lo sappiamo. Ogni domenica una battaglia, ma il calcio di queste categorie è questo: basta esserne consapevoli. Io ci metterò del mio, insieme ai miei compagni, tra cui qualche vecchia conoscenza come Branca e Barlocco. Starò dove il Mister mi mette, smanioso di ripagare fiducia e attesa e orgoglioso di tutto questo entusiasmo. Coi Grigi ci divertiremo”.

Domani pubblicheremo un inedito servizio su Gonzalez.

Mario Bocchio

Guarda anche

Sì, si’, siii… Gonzalez all’Alessandria!

alciomercato. L’identikit della punta mancante: Gonzalez o Ardemagni?