I Grigi in punta di matita

L’era dei fratelli Calleri e la serie C2 stregata

image002

 

Nel nostro spazio dedicato alla penna del disegnatore Carlo Dossola, siamo andati a ritrovare alcuni suoi lavori pubblicati settimanalmente su “Il Piccolo” relativamenteall’annata calcistica 1983-’84.

image004Gianmarco Calleri.

 

I Grigi erano stati rilevati dai fratelli Giorgio e Gianmarco Calleri, proprietari di un noto istituto di vigilanza privato. L’organico è giudicato competitivo, ma a compromettere tutto ci pensano gli avvicendamenti in panchina (Mirko Ferretti, Natalino Fossati e Toni Colombo) ed il fallimento della compagine sarda del Quartu Sant’Elena, cancellata dal campionato con conseguente rivoluzione della classifica. L’Alessandria è terza, scavalcata dall’Asti e deve perciò ancora disputare la C2, benché nella “rosa” figurino giovani di belle speranze quali Fratena, Sgarbossa, Marangon e Pagano amalgamati a elementi di esperienza dalle doti certamente superiori alla categoria: Salvadori, Manueli e Perego.

image006Giancarlo Camolese.

 

image008Renato Carraro.

 

image010Ezio Cavagnetto.

 

image012Nando Cerafogli.

 

image014Luciano Chiarugi, protagonista con la Massese al “Moccagatta”, costringendo i Grigi al pareggio.

 

image016

image020Natalino Fossati.

 

image018Antonio Colombo.

 

image022Eugenio Sgarbossa e Fabio Fratena.

 

image024Fabio Fratena.

 

image026Gigi Manueli.

 

image030Antonio Pistis.

 

image031Roberto Salvadori.

 

image033Pier Paolo Scarrone.

 

image035Eugenio Sgarbossa.

 Mario Bocchio

Articoli correlati

Quei favolosi anni Ottanta (quinta puntata)

I Grigi in punta di matita (1)

I Grigi in punta di matita (2)

Fossati: “Ho sempre creduto in Gregucci”