Tutte le volte dei Grigi a Pordenone

Pordenone8485Il Pordenone nel campionato 1984-’85.

 

Il football a Pordenone, la cui prima espressione risale al 1913, ha avuto un inizio piuttosto travagliato con scioglimenti, rifondazioni, cambi di denominazione e passaggi dalla Figc alla Ulic e viceversa. Appare per la prima volta nell’arengo nazionale nel 1939-’40 quando viene ripescato in Serie C. La sua prima esperienza in Terza serie si concluse rapidamente: 1 vittoria, 6 pareggi, 19 sconfitte e mesto ritorno in Prima Divisione. Altri due campionati di C nel periodo bellico, poi, a partire dagli anni ’50 una presenza quasi ininterrotta nei campionati di Serie C e D. Per questioni meramente geografiche Alessandria e Pordenone non si sono incrociate in campionato fino alla fine degli anni ’80.

Pordenone-Alessandria_08_03_2015-4Pordenone-Alessandria 0-1, campionato 2014-’15.

 

Il primo incrocio tra Orso e Ramarri avvenne nella stagione 1987-’88. In quell’anno l’Alessandria, reduce dalla retrocessione nel Campionato Interregionale ed il successivo ripescaggio estivo dovuto alla rinuncia del Montebelluna, venne inserita, in sostituzione proprio della formazione veneta, nel girone B della C2.
La prima partita giocata allo stadio Ottavio Bottecchia (il grande ciclista primo italiano vincitore del Tour de France nel 1924 e 1925) nel girone di ritorno di quel campionato. 2 aprile 1988, nona giornata:

Pordenone – Alessandria 0-0

Pordenone Fc:  Bullara, Donadon, Marchesan, Zanin, Del Ben [69. Andreatta], Grillo, Margiotta, Birtig, Gava, Lenarduzzi, Bressani. A disp.: Gremese, Della Valentina, Mastropasqua, Samaritani. All.: Fedele.
Alessandria: Merlo, Meazza, Scarabelli, Carnio, Panizza, Fioraso, Bisoli, Grandi, Marescalco [80. Benetti], Ferretti, Mastini. A disp.: Riccarand, Giorgi, Corsi, Rinino. All.: Ballacci.
Arbitro: Cazzamalli (Milano).

La militanza in serie diverse, la distanza geografica e la composizione dei gironi impedì alle due formazioni di incrociarsi nuovamente fino al 2002-’03. La stagione peggiore dei Grigi vide il Pordenone vincere al Moccagatta per 2-1. Nel ritorno, al Bottecchia, a sei partite dalla fine un nuovo pareggio a reti inviolate con i Grigi alla disperata (inutile) corsa per evitare l’ultimo posto in classifica.

06.04.2003 Pordenone, Ottavio Bottecchia – 29ª giornata
Pordenone – Alessandria 0-0

Pordenone Fc: Peresson, Rigo, Striuli, Stancanelli, Rostellato, Pittana [46. Baiana], Calvio, Pasa, Pedriali, Piperissa [69. Temporini], Sessolo [76. Favero]. A disp.: Marin, Trangoni, Lizzani, Stollov. All.: Giorio.
Alessandria: Castagnone, Bono, bracco, Berardo, Rossi Niccolò, Coquin [93. Donzella], Pascali, Modesti, Brognoli, Spader, Matys [81. Arrieta]. A disp.: Biato, Presotto, Rossi Giordano, Vertullo, La Ciura. All.: Soldo.
Arbitro: Di Renzo (Ostia).

Alessandria-Pordenone_18_10_2014 (13)Alessandria-Pordenone 3-0, torneo di Lega Pro 2014-’15.

 

La nascita della Lega Pro a divisione unica ha comportato un nuovo incontro tra le due formazioni. Anche stavolta a Pordenone si va nel girone di ritorno e si ottiene un risultato diverso dallo 0-0. Vincono i Grigi 1-0 e Mezavilla è l’autore dell’unico gol finora segnato in Friuli.

08.03.2015 Pordenone, Ottavio Bottecchia – 28ª giornata
Pordenone – Alessandria 0-1 (0-1)

Rete: 20. Mezavilla [A].
Pordenone: Careri, Salvadori, Placido, Fortunato, Fissore, Bertolucci, Simoncelli, Migliorini Andrea [80. Ravasi], Maccan, Franchini, Maracchi [39. Mattielig]. A disp.: Bazzichetto, Ghinassi, Migliorini Gianluca, Panzeri, Gatto. All.: Rossitto.
Alessandria: Nordi, Sosa, Sabato [65. Terigi], Morero, Mezavilla, Mora [74. Nicolao], Vitofrancesco, Obodo, Valentini [70. Spighi], Rantier, Iunco. A disp.: Poluzzi, Picone, Casula, Guerci. All.: D’Angelo.
Arbitro: Baroni (Firenze) [Cecconi, Raspollini].

Finale scudetto D 2013-’14: Lupa Roma-Pordenone 0-1. La vittoria neroverde, con firma di Maccan. Al “Città di Arezzo” Lupa Roma piegata 1-0. Primo scudetto vinto nella sua storia dal Pordenone.

 

Domenica, per la prima volta, la partita si svolge nel corso del girone d’andata e per la prima volta si gioca dopo la decima giornata.
Con poche partite giocate anche le statistiche individuali sono scarse. Nessun giocatore fino ad oggi ha giocato più di due partite Alessandria-Pordenone. Questo a causa della distanza temporale tra i campionati in cui le due squadre si sono trovate.

 

Le cifre più significative

Pordenone_andata_1

Articoli correlati

La corazzata Alessandria cala il tris

Nona vittoria in trasferta e primato solitario

Sergio Giovanelli