Nella storia di Alessandria e Prato ci sono stati ben due spareggi

pratoalessandria-4

 

L’Associazione Calcio Prato, società fondata nel 1904, può a buon diritto autodefinirsi la Signora della serie C. Infatti con le sue 64 stagioni, di cui le ultime quaranta consecutive, è la formazione con il maggior numero di presenze nel campionato di terza serie.

prato_1928

I lanieri esordiscono nel grande calcio nella stagione 1928-’29 (foto sopra),  quella propedeutica alla creazione della serie A a girone unico; vengono ammessi a tavolino per completare i quadri del torneo.

prato7677Il Prato 1976-’77.

 

Dopo questa esperienza, negativa anche a causa del fatto che metà delle squadre venivano retrocesse, il Prato entrò nei ranghi della serie B per restarvi una sola stagione.

alessandro_diamantiAlessandro Diamanti in Prato-Pistoiese del 19 ottobre 2003. Il fantasista, nativo di Prato, indossò la casacca biancoazzurra in cinque periodi diversi. Con i lanieri conta 76 presenze.

 

Nell’arco della sua storia ultracentenaria, la squadra biancoazzurra ha conquistato altre sei volte la promozione nel torneo cadetto non riuscendo a rimanere a quel livello per più di due stagioni consecutive.

prato_86-87Una formazione del Prato nel campionato di serie C1 1986-‘87. Il giocatore accosciato con il pallone, è il mitico “Cicciogol” Marescalco, diventato famoso nella storia dell’Alessandria.

 

Il primo incontro tra Alessandria e Prato risale proprio alla stagione di esordio dei toscani nella massima serie: era la penultima giornata, i Grigi erano già abbondantemente ammessi alla A ed esclusi dalla finale scudetto, il Prato ormai rassegnato a scendere in serie B. Alla loro ultima esibizione casalinga i lanieri, certamente in campo con maggiori motivazioni, riuscirono a battere i più titolati avversari per 3-1 malgrado il vantaggio grigio segnato da Soliano, giocatore alla sua seconda (ed ultima) presenza nell’Alessandria.

09.06.1929 Prato, Vittorio Veneto – 29ª giornata

Prato – Alessandria 3-1 (1-1)

Reti: 7. Soliano [A], 43. Marini [P], 63. Corsetti [P], 70. Morelli [P].

Prato Sc: Bartolozzi, Coppo, Mazzoni, Canali, Nigiotti, Bosio, Bucchia, Ferrais, Corsetti, Marini, Morelli. All.: Stürmer

Alessandria: Balossino, Rasetto, Costa, Lauro, Banchero (I) Elvio, Baghino, Fineschi, Marchina, Soliano, Ferrari Giovanni, Borelli. All.: Carcano.

Arbitro: Sani (Ferrara).

pratoalessandria-3Prato-Alessandria 2-1, campionato di serie B 1960-’61.

 

Dopo questa esperienza, la partita si rigiocò cinque volte nei campionati di serie B tra il 1941 ed il 1964. In questo periodo i Grigi raccolgono il loro primo successo esterno. Fu una goleada con doppietta di Cappellaro (capocannoniere dei cadetti a fine stagione)

01.10.1961 Prato, Lungobisenzio – 5ª giornata

Prato – Alessandria 0-4 (0-3)

Reti: 11. Vanara [A], 20. Oldani Tullio [A], 38. Cappellaro [A], 54. Cappellaro [A].

PRATO AC: Conti, De Dura, Vannelli, Rossi, Rizza, Magli, Bravi, Taccola, Campanini, Ruggiero, Galtarossa.   All.: Meucci.

Alessandria: Arbizzani, Melideo, Giacomazzi, Schiavoni, Bassi, Soncini Antonio, Oldani Tullio, Migliavacca, Cappellaro, Bettini Sergio, Vanara. All.: Rava.

Arbitro: Monti (Ancona).

pratoalessandria-2

pratoalessandria-1Ancora due fotogrammi della partita Prato-Alessandria 2-1, 1960-’61.

 

Come segno dei tempi una pausa durata diciotto anni e poi di nuovo l’incontro. Questa volta in serie C e non tutti gli anni poiché spesso la suddivisione dei gironi poneva le squadre in raggruppamenti diversi.

Sono stati ben dodici le stagioni con la sfida e due volte è finita con uno spareggio valido per la promozione in C1. Ricordiamo tutti com’è andata e nel blog di Museo Grigio abbiamo pubblicato diversi articoli commemorativi delle due partite.

pratoalessandriaAlessandria-Prato 1-2 campionato di serie C1 1996-’97. I giocatori escono dal campo.

 

Ricordiamo l’ultima partita giocata al Lungobisenzio: 14 ottobre 2001, i Grigi imbattuti vanno a Prato e disputano la loro peggior partita perdendo meritatamente 3-1.

14.10.2001 Prato, Lungobisenzio – 7ª giornata

Prato – Alessandria 3-1 (1-0)

Reti: 26. Morfeo Mario [P], 50. Maiolo [P], 74. Zirafa [A], 86. Lugnan [P].

Prato Ac: Toccafondi, Isolini, Gardella, Padoin, Bucchioni, Lamma [77. Bonatti], Mauro, Pagliuca, Maiolo [85. Cellini], Morfeo Mario [70. Stirpe], Lugnan. A disp.: Fattori, Serrapica, Fanucchi, Campo. All.: Esposito.

Alessandria: Malatesta, Franchini, Giannoni [56. Bresciani], Troiano [59. Murgita], Porrini, Fasce, Moro Patrick, Scaglia, Zirafa, Sesia, Spader. A disp.: Biato, Braca, Nodari, Gadau, Poggi. All.: Piantoni.

Arbitro: Sacco (Civitavecchia) [Viazzi, Bruzzone].

pratoalessandria-5Ancora Alessandria-Prato 1-2, campionato 1996-’97.

 

Il bilancio dice che il Prato è in vantaggio sull’Alessandria per 17 vittorie a 12 (53-45 i gol) mentre a Prato il divario è ancora maggiore: 11-3 e le reti sono 30-16. Considerando anche i due spareggi cambiano i numeri ma non la sostanza: 12-4 (35-21) sempre per il Prato.

 Il bilancio in sintesi

prato-andata-1

Due giocatori sono scesi in campo 14 volte ciascuno: sono Alessandro Brunetti (tutte nel Prato) e Mario Giannoni un doppio ex (9 nell’Alessandria); alle loro spalle il … triplo ex Paolo Toccafondi toccafondi(foto a fianco) con 13 incontri (6 nei Grigi) che è stato anche presidente della società. Massimiliano Scaglia ha giocato il maggior numero di Alessandria-Prato con indosso la casacca dell’Orso: 10 presenze per lui.

Cappellaro, Mazzeo e Scazzola per i Grigi, Ceccaroni, De Francesco e Vitali per i lanieri son i capocannonieri con tre reti ciascuno.

Quarantaquattro giocatori hanno vestito il grigiobiancoazzurro e diversi sono stati schierati in questa partita:

Argentesi, Bellini Califano, Carletti, Chiti e Vivani (in rigoroso ordine alfabetico) oltre ai già citati Giannoni e Toccafondi hanno calcato il terreno di gioco con indosso le due maglie.

Sergio Giovanelli

Guarda anche

Col Prato a Reggio Emilia: la vendetta è un piatto che va servito freddo

Quei favolosi anni Ottanta (sesta puntata)