Archivio della categoria: Racconti da Grigi

Su “L’Orso in casa” Platini e il rigore del “Mocca”

La presentazione di Alessandria-JuventusU23

“L’Orso in casa” è  il magazine dell’Alessandria Calcio con i contributi di Museo Grigio.

La copertina del settimo numero dedicato ad Alessandria-JuventusU23 (foto Mario Bocchio-www.museogrigio.it)

Nel settimo numero della stagione, uscito in occasione di Alessandria-JuventusU23, il racconto di quella volta che “Le Roi” Platini sbagliò il rigore al “Moccagatta”.

Per leggere il settimo numero puoi cliccare qui sotto

Alessandria su la testaLeggi >

Su “L’Orso in casa” Gazzi quando giocava a Siena

La presentazione di Alessandria-Robur Siena

“L’Orso in casa” è  il magazine dell’Alessandria Calcio con i contributi di Museo Grigio.

La copertina del sesto numero dedicato ad Alessandria-Robur Siena

Nel sesto numero della stagione, uscito in occasione di Alessandria-Robur Siena, si parla del dell’esperienza di Alessandro Gazzi nella città del Palio. Spazio poi alla presentazione del libro di Sandro Solinas sugli stadi d’Italia e alla storia dei Grigi che ha partecipato al premio giornalistico “Franco Marchiaro”.

La serata dedicata alla presentazione del libro di Solinas
“L’Orso in casa” al premio “Marchiaro”
Il poster di Umberto Eusepi (foto Mario Bocchio-www.museogrigio.it)

Per leggere il sesto numero puoi cliccare qui sotto

Ostacoli bianconeriLeggi >

“Tutto il Calcio Minuto per Minuto”, al debutto c’erano i Grigi

Alessandria-Padova

Tutto il calcio minuto per minuto nasce da un’idea di Guglielmo Moretti, che prese spunto dalla trasmissione radiofonica francese “Sports et Musique”. In questa trasmissione infatti i cronisti-inviati sui campi di gioco di rugby a 15, commentavano le partite del campionato locale.  Oltre a Moretti, gli ideatori furono anche Roberto Bortoluzzi (che ne diviene il conduttore), e Sergio Zavoli (all’epoca capo della Redazione radiocronache).

Seppur in via sperimentale, le trasmissioni iniziarono nel 1959, mentre il debutto ufficiale ci fu domenica 10 gennaio 1960. Qui gli utenti ascoltarono i collegamenti da Milano di Nicolò Carosio per Milan-Juventus, da Bologna di Enrico Ameri per Bologna-Napoli e da Alessandria di Andrea Boscione (foto a fianco) per Alessandria-Padova.

Tutto il calcio minuto per minuto nacque in realtà anche come sperimentazione per la trasmissione multipla a microfono aperto, per commentare diversi eventi.

Alfredo Provenzali, una delle voci storiche

Venne utilizzato anche come preparazione in vista dei Giochi della XVII Olimpiade di Roma del 1960, un evento globale che venne trasmesso non solo in radio, ma anche in TV dalla Rai. Trasmissione che con il passare degli anni vanta un grande successo, raccontando ‘minuto per minuto’ gli eventi del nostro campionato.… Leggi >

Su “L’Orso in casa” il derby contro il Novara

La presentazione di Alessandria-Novara

“L’Orso in casa” è  il magazine dell’Alessandria Calcio con i contributi di Museo Grigio.

La copertina del  quinto numero, in occasione di Alessandria-Novara

Nel quinto numero della stagione, uscito in occasione di Alessandria-Novara, si parla del derby piemontese e della “breve storia di un sogno” del Novara.

Per leggere il quinto numero puoi cliccare qui sotto

Tempo di derbyLeggi >

Prematuro addio al Grigio Fausto Carnio

Fausto Carnio in Maglia Grigia

Un altro Orso ci ha lasciato.A Pieve del Cairo è infatti improvvisamente mancato Fausto Carnio, battitore libero nell’Alessandria 1987-’88.


Con la maglia della Pro Patria

Nato a Varese il 7 agosto 1964, cresciuto nell’US Bosto, piccola fucina di talenti della Città Giardino, Carnio arrivò ad Alessandria nel luglio 1987 nell’estate della ricostruzione dopo la retrocessione in D del campionato precedente.

Nell’attesa del ripescaggio, poi arrivato il presidente Amisano fece incetta di giocatori: assieme al ritorno di Marescalco, a Bisoli e Tortora giunse anche il ventitreenne difensore che nelle tre stagioni di Pro Patria aveva giocato 93 partite. Arrivato ad Alessandria si presentò così: «So difendere ma cerco anche di impostare, un po’ come Tricella».
Nei Grigi giocò 28 partite segnando una rete. L’anno successivo si trasferì a Pordenone e poi abbandonò il calcio professionistico.

La scheda di Fausto Carnio


Museo Grigio piange questa scomparsa e si unisce al dolore dei familiari.

Sergio GiovanelliLeggi >