Serie C, il riepilogo della decima giornata nel Girone A

 

Al termine della decima giornata di campionato la Robur Siena si conferma la capolista del Girone A. Il Livorno rimane staccato di un punto, ma i labronici hanno giocato una partita in meno. L’Olbia e il Pisa vincendo scavalcano la Viterbese, la Carrarese si avvicina alle posizioni di testa scavalcando il Monza. L’Arezzo scala la classifica raggiungendo Arzachena e Piacenza. La Lucchese esce ridimensionata dalla sfida con il Gavorrano e scivola fuori dalla zona playout. Nelle retrovie continua la crisi dell’Alessandria, Pro Piacenza e Prato si accontentano di un punto ciascuna, mentre il Pontedera (impegnata nel posticipo contro la Pistoiese) si vede avvicinare dal Gavorrano che ha conquistato i primi tre punti.

Dalla difficile trasferta di Viterbo la Robur Siena esce vittoriosa e tiene la testa della classifica. Contro la Viterbese i bianconeri passano subito in vantaggio con Marotta che approfitta di un errore difensivo e batte il portiere. I laziali provano a reagire sfiorando il pareggio in più occasioni, ma Guberti firma il raddoppio in contropiede. Nel finale la Viterbese accorcia le distanze dal dischetto con Jefferson, ma la Robur Siena chiude la partita con Campagnacci che realizza il 3-1.

Il Livorno non stecca contro la Giana Erminio (foto sopra). Gli ospiti spaventano i tifosi di casa prevalendo nella prima frazione e trovando il vantaggio con Iovine dopo che lo stesso aveva colto la traversa, Doumbia pareggia prima dell’intervallo sfruttando il traversone di Franco.  La seconda metà di gara è combattuta, ma Murilo decide l’incontro dopo la traversa ospite colpita da Marotta. Nel finale la Giana si vede anche annullare una rete per fuorigioco.

L’Olbia continua a sognare in grande battendo tra le mura amiche il Cuneo in una partita ricca di reti. Le marcature, giunte tutte nella ripresa, sono aperte da Ragatzu, autore di una tripletta. Il 10 dei sardi, dopo aver finalizzato un cross di Ogunseye, raddoppia raccogliendo in corsa il passaggio di Biancu. Rosso accorcia le distanze prima del rigore realizzato da Ragatzu. Ogunseye firma il 4-1 ancora dal dischetto.

La Carrarese supera in casa l’Arzachena grazie alla doppietta di Biasci che in due minuti ribalta il risultato del primo tempo con due gol di splendida fattura. I sardi passano in vantaggio con Sanna nonostante le buone occasioni create dai padroni di casa, tra cui la traversa colta da Possenti. Il numero 11 dei toscani, subentrato nella ripresa, regala il successo alla Carrarese che stacca in classifica proprio i sardi portandosi a quota 16.

L’Arezzo espugna il campo del Monza e risale la classifica. I padroni di casa disputano un buon primo tempo, ma nel finale della ripresa i brianzoli carambolano: Luciani ribadisce in rete dopo il palo colpito da Moscardelli, il Monza spreca un rigore con Yebli che si vede parare il tiro da Borra, il subentrato Cutolo realizza la doppietta che vale il 3-0 in favore degli amaranto.

L’Alessandria contro il Pisa subisce la prima sconfitta al Moccagatta e rimane invischiata nelle zone di bassa classifica. I grigi partono arrembanti ma prima dell’intervallo De Vitis porta in vantaggio gli ospiti. Nella ripresa la reazione dei padroni di casa stenta ad arrivare ed Eusepi ne approfitta per siglare il raddoppio. I nerazzurri non calano d’intensità e provano a chiudere la partita cogliendo il palo con Negro. Il risultato finale arride al Pisa e abbatte l’Alessandria.

Nelle retrovie Pro Piacenza e Prato non si fanno male impattando per 2-2. Belfasti porta subito in vantaggio i padroni di casa ma poi atterra in area Orlando causando il rigore che Ceccarelli realizza. Nella ripresa Alessandro trasforma dal dischetto per il momentaneo 2-1 e l’autogol di Messina in mischia consente al Prato di portare a casa un punto.

Il Gavorrano conquista la prima vittoria e ottiene il secondo risultato utile battendo di misura la Lucchese (foto sopra) su campo amico. Dopo una prima frazione sterile interpretata meglio dai padroni di casa, il Gavorrano finalizza con Salvadori che stacca sul cross di Conti e batte il portiere ospite. I rossoblu insistono nel tentativo di chiudere la partita, la Lucchese reagisce solo nel finale non trovando però la rete del pareggio.

I risultati

Alessandria-Pisa 0-2 39′ De Vitis, 53′ Eusepi

Carrarese-Arzachena 2-1 35′ Sanna (A), 64′ e 66′ Biasci (C)

Gavorrano-Lucchese 1-0 54′ Salvadori

Livorno-Giana Erminio 2-1 34′ Iovine (G), 40′ Doumbia (L), 76′ Murilo (L)

Monza-Arezzo 0-3 72′ Luciani, 89′ e 90’+2 Cutolo

Olbia-Cuneo 4-1 59′ e 62′ Ragatzu (O), 81′ Rosso (C), 86′ rig. Ragatzu (O), 90′ rig. Ogunseye (O)

Pontedera-Pistoiese lunedì ore 20:45 (in aggiornamento)

Pro Piacenza-Prato 2-2 7′ Belfasti (PP), 45′ rig. Ceccarelli (P), 59′ rig. Alessandro (PP), 80′ aut. Messina (P)

Viterbese Castrense-Robur Siena 1-3 4′ Marotta (R), 44′ Guberti (R), 75′ rig. Jefferson (V), 82′ Campagnacci (R)

Riposa: Piacenza

La classifica

Robur Siena 24

Livorno* 23

Olbia 20

Pisa 19

Viterbese Castrense 18

Carrarese* 16

Monza 15

Piacenza* 13

Arezzo 13

Arzachena 13

Lucchese 12

Pistoiese** 10

Giana Erminio* 9

Cuneo 9

Alessandria* 8

Pro Piacenza* 7

Prato* 6

Pontedera** 5

Gavorrano* 4

 

* una partita in meno

** due partite in meno

Nella foto sotto il titolo: Monza-Arezzo 0-3.

Articoli correlati

Serie C, il riepilogo della nona giornata nel Girone A