Il Cosenza si fa raggiungere e superare dall’Alessandria che passa 3 a 2 nei supplementari

Finisce 3 a 2 una partita ricca di goal che fa felice però solo gli ospiti, bravi a sfruttare le disattenzioni difensive del Cosenza che per due volte in vantaggio si fa raggiungere e poi superare dai piemontesi, ridotti in 10 per l’espulsione di Gonzalez, al 119′

.

Una gara pazza e ricca di goal che il Cosenza si fa sfuggire di mano due volte per poi addirittura perderla al 119′ minuto. A decidere il passaggio al secondo turno dell’Alessandria, che sfiderà domenica 6 agosto la Salernitana, un colpo di testa di Casasola su corner battuto da Gozzi a poco più di 1′ minuto dalla fine del secondo tempo supplemenare. Eppure i rossoblu, ancora in evidente work in progress fisico a causa dei carichi di lavoro e con diverse assenze e defezioni, avevano assaporato il gusto del successo, visto che per due volte gli uomini di Fontana erano riusciti a portarsi in vantaggio. Apre le marcature un autorete di Fissore su tiro cross di Caccavallo a 2 minuti dal termine dei tempi regolamentari. L’Alessandria rimane in 10′ per l’espulsione di Gonzalez e la gara sembra chiusa. Sembra, appunto, perché Cazzola in pieno recupero trova la rete del pareggio sfruttando un corner e insaccando con un perentorio stacco di testa.

Si va ai tempi supplementari e il Cosenza, sfruttando anche la superiorità numerica, ha la forza di riportarsi in vantaggio proprio alla fine del 1 extra time con una bella rovesciata di Pascali che concretizza un batti e ribatti in area. La stanchezza si fa sentire e la lucidità viene inevitabilmente a calare nei calciatori.

Ed è proprio quello che succede a Perina che sbaglia goffamente il rinvio e serve il pallone sui piedi di Fischnaller che è bravo a vedere l’inserimento in area di Celjak che con un pallonetto morbido trova la rete del 2 a 2. I calci di rigori sembrano ad un passo ma proprio al 119′ il Cosenza subisce lincredibile rete del 3 a 2 ancora su corner e ancora con un colpo di testa. Questa volta è Casasola a battere Perina e regalare ai grigi l’accesso al secondo turno dove sfiderà la Salernitana.

www.quicosenza.it

Il tabellino

Cosenza-Alessandria 2-3 (0-0)

COSENZA CALCIO (4-3-3): Perina, Corsi, Pinna, Palmiero (63′ Loviso), Mungo, Mendicino, Caccavallo (113′ Statella), Calamai, Tutino (60′ Liguori), Pascali, D’Orazio
Panchina: Saracco, Quintiero, Idda, Criaco, Statella, Pasqualoni, Ruffolo, Bilotta, Collocolo, Liguori, Loviso
Allenatore:
 Gaetano Fontana

Alessandria Calcio (4-4-2): Agazzi, Pastore, Cazzola, Sestu (68′ Celjak), Marconi, Iocolano, Fissore, Gonzalez, Gozzi, Branca, Casasola
Panchina: Pop, Celjak, Ranieri, Sciacca Ficshnaller, Piccolo, Gjura, Sosa
Allenatore: Christian Stellini

Arbitro: Ivan Robilotta di Sala Consilina

Marcatori: 88′ Autog. Fissore, 91′ Cazzola, 105′ Pascali, 113 Celjak, 119′ Casasola

Ammoniti: Cazzola (A)

Espulsi: Gonzalez (A), Perina (C), Fissore (A), Pinna(C)

Angoli: 3-10

Note: Serata estiva, terreno di gioco in brutte condizione. Presenti poco più si 2.000 spettatori.

Le fotografie sono tratte dal profilo Fb dell’Alessandria Calcio e sono di Michele De Marco.

Guarda anche

Articoli correlati

Tra Cosenza e Alessandria gli unici precedenti risalgono agli anni Sessanta