Stellini: “Era arrivato il momento di confrontarsi coi grandi”

 

Il neo tecnico dell’Alessandria Cristian Stellini ha rilasciato le sue prime dichiarazioni all’ufficio stampa del suo nuovo club: “A un certo punto del proprio cammino professionale, capita di porsi domande e darsi nuovi obiettivi. Penso sia naturale, quasi obbligatorio. E lì ho capito che, dopo due anni di Primavera, era arrivata l’ora di confrontarmi col mondo dei grandi. Con il ds Sensibile abbiamo avviato fin dal primo incontro una serie di ragionamenti per affinare certe identità e avviare un’ipotesi di collaborazione che poi è diventata reale”.

Stellini giocatore, con la maglia del Bari.

 

“Arrivo con grande entusiasmo, cercando di portare idee che rendano il lavoro stimolante ed efficace continua Stellini come si legge sul sito – Voglio proporre un calcio organizzato, bello da vedere e che faccia divertire. Porterò il mio bagaglio di esperienze, la mia voglia di costruire un buon calcio che esalti interpreti e collettivo. Acquisti? Per ora abbiamo fatto una verifica dei ruoli su cui intervenire, poi lavoreremo su quella dei giocatori. C’è molto da fare, ma l’assetto societario è di primissimo livello e questo aiuterà a semplificare il lavoro. A piccoli passi, con serenità e impegno riusciremo a trovare equilibrio e risultati. Con la nostra gente vicina”.

Quando era collaboratore di Antonio Conte.

 

Così Il diesse Sensibile, a proposito del coinvolgimento del nuovo Mister dei Grigi Stellini nello scandalo del calcioscommesse:

Mario Bocchio

Articoli correlati

Di Masi: “Cambieranno le strategie, ma non gli obiettivi, perché c’è sempre una cosa che vogliamo fortemente”