Alla fine il Siena crolla sotto i colpi della capolista

fotografie-alessandria-siena_30_10_2016-64

 

La gara tra Alessandria e Robur Siena, valida per l’undicesimo turno del girone di Lega Pro, si è conclusa sul punteggio di 5-2 grazie alle reti di Marras (A), Gonzalez (A) due, Mendicino (S) su rigore, Bunino (S) e Bocalon (A), anche lui doppietta. Entrambi gli allenatori presentano diverse sorprese nelle formazioni iniziali. Al primo affondo, siamo al 10’, passa l’Alessandria con Marras, il quale riceve da Celjak e si accentra prima di concludere di sinistro da venti metri fulminando Moschin. Immediata la reazione ospite, con Vannucchi chiamato a risolvere una furibonda mischia nell’area grigia. Al 17’, però, l’Alessandria raddoppia. Grave incertezza di Stankevicius, Gonzalez gli ruba la sfera, si porta a tu per tu con Moschin e va a siglare il più classico dei gol dell’ex.

fotografie-alessandria-siena_30_10_2016-27

Gli ospiti provano nuovamente a reagire chiamando più volte Vannucchi all’intervento. L’Alessandria c’è ed al 29’ è clamorosa l’ occasione per i Grigi. Sestu crossa da sinistra, Bocalon incorna a colpo sicuro ma Moschin si oppone da campione. Al 38’ Bunino approfitta di un’incertezza della difesa di casa e si incunea nell’area dei padroni di casa, Vannucchi lo stende ed il signor Guida decreta il rigore che, un minuto dopo Mendicino trasforma.

fotografie-alessandria-siena_30_10_2016-35

Sulle ali dell’entusiassmo la Robur trova anche il pareggio con Bunino che, al 41’, si ritrova liberissimo sul secondo palo e trasforma al meglio un cross da sinistra. Ma le emozioni non finiscono qui. Al 44’, infatti, l’Alessandria si riporta in vantaggio. Gonzalez sfrutta un traversone da sinistra, controlla e calcia, Moschin respinge a fatica ma è Bocalon, di testa, a ribadire in rete.

fotografie-alessandria-siena_30_10_2016-81

La ripresa comincia con gli stessi ventidue in campo, la Robur Siena riparte all’attacco e Braglia opera un cambio tattico inserendo Branca per passare ad una sorta di centrocampo a tre. Con la visibilità sempre più condizionata dalla nebbia, al 65’, Gonzalez segna la propria doppietta personale girando di sinistro.

fotografie-alessandria-siena_30_10_2016-99

Poco dopo l’arbitro, con gli assistenti, scende negli spogliatoi decretando la momentanea sospensione della gara a causa della nebbia. Una decina di minuti dopo la terna rientra e la gara riprende, anche se la visibilità resta precaria. L’interruzione rompe il ritmo di una gara, intensissima fino al 65′ ed il finale di gara non offre ulteriori spunti, se non la seconda rete personale per Bocalon che fissa il punteggio sul 5-2 finale.

fotografie-alessandria-siena_30_10_2016-111Giovanni Collella, allenatore della Robur Siena.

fotografie-alessandria-siena_30_10_2016-120Mister Piero Braglia.

fotografie-alessandria-siena_30_10_2016-125 Pablo Andres Gonzalez.

fotografie-alessandria-siena_30_10_2016-128Manuel Marras.

fotografie-alessandria-siena_30_10_2016-131Ettore Mendicino, capitano della Robur Siena.

 

L’Alessandria aggiunge un altro successo, il decimo, alla sua incredibile collezione stagionale e mantiene invariate le distanze sulla più immediata inseguitrice, la Cremonese.

Mario Bocchio

Articoli correlati

Nemmeno la nebbia fa più paura dell’Alessandria

Contro il Siena il campo alessandrino è imbattuto da settantasette anni