Archivio mensile:Giugno 2020

“Siamo molto liberi di testa, convinti che questo finale di stagione sia da vivere senza troppo timore”

Lo screenshot della conferenza stampa (immagine Ufficio stampa Alessandria Calcio)

Il centrocampista  Grigio Davide Di Quinzio ha incontrato in video conferenza i media alessandrini. “Sono qui da gennaio ma, per l’emergenza Covid-19, e la conseguente sospensione del campionato, ho avuto ancora poche partite a disposizione. In compenso, mi sono calato un po’ nella realtà alessandrina e ho visto quanta passione c’è per la squadra. Giocare i play off senza pubblico sarà un vero peccato, conoscendo la passione della gente, ma noi cercheremo di fare bene per dare entusiasmo.

Davide Di Quinzio nel match giocato contro il Gozzano (foto di archivio)

Dei playoff mi resta la gran bella impresa dello scorso campionato a Pisa; qui, il contesto è diverso ma la spinta è uguale e noi cercheremo comunque di caricare ancora di più l’ambiente. Il Siena è sicuramente un avversario stimolante, sono tenaci ed esperti. Conosco molti giocatori e so che si caleranno nel modo giusto nell’atmosfera dei playoff perchè hanno stimoli e mestiere ma noi veniamo da un mese di lavoro molto proficuo; siamo cresciuti fisicamente e siamo anche molto liberi di testa, convinti che questo finale di stagione sia da vivere senza troppo timore, con la voglia di giocarcela e vincere. Siamo consapevoli che ci sono avversarie temibili e attrezzate ma anche che tutti hanno dovuto convivere con le nostre difficoltà e, quindi, in partenza c’è un sostanziale equilibrio. La settimana che ci resta da giocare sarà utile per affinare ancora la condizione e prepararci al meglio. E poi Leggi >

Tutte le volte dei Grigi nei playoff

Alessandria-Lecce (archivio www.museogrigio.it)

Nella stagione 1993-’94 la Serie C introdusse i playoff.  L’Alessandria vi ha preso parte otto volte: tre per la promozione dalla C2 alla C1 e cinque dalla C alla B.

Dario Serra contro il Meda

L’esordio dopo la C2 1999-2000. L’Alessandria seconda affronta il Meda che supera grazie al miglior piazzamento. Le due gare finirono in pareggio: 0-0 in Lombardia, 2-2 al Mocca. Poi la finale: il 3-2 del Giglio di Reggio Emilia che vendicò lo spareggio (non play-off) perso al Braglia di Modena.

Angelo Montrone, il vero protagonista della finale di Reggio Emilia.

Di nuovo playoff di C2 nel 2002. I Grigi affrontano la Sangiovannese con il vantaggio del ritorno in casa e della posizione di classifica. Vincono in Toscana 1-0 e basterebbe perdere con un gol di scarto per passare il turno. Ma non sarebbe da Grigi: che infatti cadono al Moccagatta per 3-0!

Si arriva al 2008-’09. Dopo un buon terzo posto in C2 il playoff propone la sfida con l’Olbia. In Gallura i bianchi vincono 1-0 ed al Mocca un “Eurogoal” di Briano sblocca la situazione e regala il passaggio di turno ai grigi. Che perdono il doppio decisivo confronto con il Como.

Nel 2010-’11, dopo una stagione terribile contrassegnata dalle malefatte del presidente Veltroni, l’Alessandria si piazza al terzo posto e per la prima volta si gioca la promozione in B. La Salernitana all’Arechi è costretta al pareggio dai ragazzi di Sarri. Questa volta è Leggi >

Casarini: “Noi ci siamo e ci vogliamo essere fino in fondo”

Lo screenshot della conferenza stampa (immagine Ufficio stampa Alessandria Calcio)

Alla videoconferenza con i media alessandrini è intervenuto Federico Casarini. Le sue prime considerazioni Casarini le ha espresse sul lavoro di queste settimane, parlando di un gruppo motivato e in salute.
“La sosta è stata lunghissima e non è stato facile mantenere la condizione in contesti e situazioni in cui non era semplicissimo allenarsi. Ma quando siamo tornati, stavamo bene e in queste settimane si è vista una bella crescita complessiva. Certamente si è trattato di un lavoro un po’anomalo rispetto alle preparazioni fatte dopo soste così lunghe; si è trattato di riprendere confidenza con il nostro ‘attrezzo’ di lavoro e cioè il pallone ma anche riacquisire quella gestualità che lontano dal campo e dal campo inevitabilmente perdi. Parlando di me, mi sento molto bene. Riprendere insieme agli altri mi ha dato grandi stimoli, facendomi sentire ‘alla pari’, situazione che per molti aspetti non avevo vissuto a inizio stagione”.

Federico Casarini in campo, con la fascia di capitano (immagine www.museogrigio.it)

Ha poi concluso: “E ora, con gli altri, sono pronto a giocarmela, sapendo che questi playoff, di fronte all’eventualità che solo qualche settimana si stava paventando e cioè di buttare via un anno, sono un’opportunità bella e imperdibile, in cui nessuno parte vincente o battuto e gli stessi pronostici, pur nel rispetto dei valori di tutti, possono essere sovvertiti per le mille variabili che possono realizzarsi, a cominciare dalla vicinanza delle gare, agli infortuni, per non parlare Leggi >

Eusepi ci introduce agli imminenti playoff

Umberto Eusepi in occasione del pareggio ottenuto ad Arezzo

Umberto Eusepi si è concesso a Museo Grigio per un’intervista “da remoto”: “Non è stato semplice riprendere dopo i tre mesi che abbiamo passato ma posso dire che siamo stati bravi noi a farci trovare pronti per questa ripresa, che per noi è davvero molto importante. Teniamo molto a fare bene nei playoff. Personalmente sto vivendo l’attesa per i playoff nel giusto modo, cercando di prepararmi al meglio. Non vediamo l’ora di riprendere a giocare, anche perché nell’ultimo periodo prima dello stop eravamo anche in crescita. Comunque ci stiamo allenando bene e lavorando molto pensando al primo appuntamento che sarà l’1 o il 5 luglio”. Ha aggiunto: “Noi ci stiamo preparando indipendentemente da quello che sarà l’avversario. Certo lo conoscessimo una settimana prima ci si potrebbe preparare in maniera più specifica, anche se a grandi linee sappiamo quale potrebbe essere il nostro percorso. Potremmo incontrare la Juve U23 se non vince la Coppa Italia, poi il Siena e, successivamente, il Renate in trasferta. Bisogna, però, pensare partita dopo partita, fare calcoli non ha senso. Ci saranno partite ogni tre giorni e sarà durissima, perciò ci si dovrà concentrare sulla prima per vincerla, passare il turno e poi pensare alla gara che segue”.

Intervista ad Umberto Eusepi

Umberto Eusepi, attaccante dell'Alessandria Calcio, ci introduce agli imminenti Play Off della squadra grigia.

Posted by Museo Grigio on Monday, 22 June 2020
Ascolta l’intera intervista a Bomber Eusepi

Ha concluso:  “Sabato Leggi >

La parola a capitan Gazzi, poi la squadra ritorna al “Mocca”

Una momento della conferenza stampa da remoto
(screenshot Ufficio stampa Alessandria Calcio)


Alessandro Gazzi, capitano dell’Alessandria, ha incontrato i giornalisti nella prima conferenza stampa di un giocatore dei Grigi dopo il lockdown e prima dell’inizio della fase dei playoff: “I giorni lontani dal campo sono stati una parentesi lunga e particolare, al di là dei timori che nutriva ognuno di noi per il momento che stava vivendo l’Italia, ha ricordato il capitano Grigio. Io sono stato con la mia famiglia, cercando di continuare ad allenarmi e dando una mano in casa, coi compiti e la didattica a distanza delle mie figlie. Ora, però, che si è potuto ricominciare ho grandi motivazioni e grande voglia di tornare a fare il mio lavoro. Un sentimento che vedo anche nei miei compagni, come me desiderosi di giocarsi questi playoff per quel che possono rappresentare, nei valori degli avversari ma anche nell’imprevedibilità che una manifestazione del genere, in questo contesto, può presupporre. Io immagino saranno comunque partite vere, giocate sempre a viso aperto, pur con l’assenza del pubblico. La posta è prestigiosa ed è certo che tutti si batteranno allo spasimo, senza troppi calcoli, pur se i meglio piazzati in graduatoria possono godere, in caso di parità, alla fine dei 90 minuti, di due risultati su tre. Ma, ripeto, è un calcolo che penso non faccia nessuno, a cominciare da noi, oggi molto concentrati sul campo e sui concetti che mister Gregucci ci ha trasmesso nei mesi scorsi e che ora stiamo Leggi >