Archivio mensile:settembre 2018

Pari tra Alessandria e Lucchese, tra i rimpianti dei rossoneri per una traversa

 

Finisce con uno 0-0. Allo stadio Moccagatta una partita equilibrata, con poche emozioni e molti errori, ma  sono i rossoneri a collezionare le palle gol più clamorose: trema ancora la traversa di Greselin nel secondo tempo.

La cronaca

Prima del fischio di inizio, il capitano dell’Alessandria Gatto si è diretto sotto la Gradinata Nord per depositare un mazzo di fiori sotto in memoria della scomparsa del piccolo Gianfilippo, che viene ricordato evento da striscioni e palloncini che volano verso il cielo. Dopo il momento toccante, la parola passa al campo con il primo pallone toccato dalla Lucchese. Passano appena due minuti e arriva il primo brivido della partita: dagli sviluppi di un corner velenoso a favore dell’Alessandria, Falcone è bravo a salvare la porta rossonera. Al 4’ risponde la Lucchese con il tiro da lontanissimo di Lombardo: la conclusione finisce abbondantemente fuori. Primi 10 minuti con ritmi bassi e molti errori. Al 12’ torna pericolosa l’Alessandria: Santini viene pescato tutto solo da un calcio di punizione ma non riesce a trovare un compagno in area. Si salva la Lucchese, che si era addormentata sullo schema da calcio fermo dei Grigi.

Crescono i padroni di casa, soffre la Lucchese con mister Favarin infuriato con i suoi dalla panchina. Il gioco è molto spezzettato, con poche emozioni. Al 36’ si risveglia la partita: Santini si esibisce con un gran destro al volo in area sul cross dalla destra di Delvino. Il tiro finisce di poco a lato. Ma … Leggi >

La terza giornata è iniziata con il derby tra Pisa e Arezzo

 

Reti bianche nell’anticipo del terzo  turno del girone A di Serie C.  Martedì infatti, il derby toscano tra Pisa e Arezzo (foto sopra, La Nazione) è finito 0-0.  Atmosfera strana sugli spalti a causa dei problemi causati dai gravi incendi sui Monti Pisani. In campo i nerazzurri soffrono l’Arezzo, ma meriterebbero il successo nei minuti finali.

Festival del gol al «Garilli» di Piacenza. Tra la Pro Piacenza e la Pistoiese (foto sopra, sportPiacenza) la partita termina sul 3-3, ma la squadra ospite si deve mangiare le mani dato che all’80’ stava conducendo per 3-1. Gli arancioni la sbloccano subito con un sinistro di Latte Lath. Poi la Pistoiese resta in 10 per l’espulsione di Dossena e la Pro Piacenza ne approfitta subito impattando con Scardina. Nella ripresa, i toscani, nonostante l’inferiorità numerica si riportano avanti prima con Vitiello e poi con Rovini, ben imbeccato dallo stesso Vitiello. Sono decisivi i cambi dalla panchina. Il tecnico degli emiliani Giannichedda lancia Nolè che accorcia subito le distanze, quello dei toscani Indiani getta nella mischia Terigi all’89’. Quest’ultimo però è autore sessanta secondi dopo di una sfortunata autorete che sigla il definitivo 3-3.

Il Piacenza però fa addirittura meglio dei cugini della Pro, perché al «Piola» di Vercelli  gli emiliani di mister Franzini ribaltano nella ripresa il Gozzano (foto sopra La Stampa), passando dall’essere sotto per 3-0 a una clamorosa vittoria per 3-4. I piemontesi sembravano aver chiuso i giochi Leggi >

Dobbiamo stare vicini ai Grigi e al suo allenatore

Il corsivo di Mario Bocchio

 

Sono stato alquanto sorpreso dal tenore di un articolo pubblicato questa mattina da un noto sito nazionale. “Una stagione che si preannuncia drammatica”. Toni da tregenda. Esagerati. Spropositati. Che ti fanno venire il forte dubbio che gli stessi siano in qualche modo pilotati. Da chi? Magari da qualche procuratore con l’intento di promuovere una sostituzione dell’ allenatore, o da qualche direttore sportivo oggi disoccupato e allettato da una piazza prestigiosa come quella che si staglia all’ombra del caro e glorioso “Moccagatta”. O magari solo per puro sensazionalismo, con lo scopo di suscitare un notevole interesse nell’opinione pubblica, visto che i Grigi fanno sempre notizia.

Incominciamo col dire che i Grigi rispetto alla seconda giornata dello scorso campionato hanno più punti: tre contro due.

Oggi siamo davanti ad un processo di crescita che nel tempo dovrò portarci ad essere competitivi e questo è sotto gli occhi di tutti. Quello dell’Alessandria è un ciclo destinato a vincere solo nel tempo.

La sconfitta con il Pro Piacenza è uno stop che potrà avere ripercussioni solo se la squadra e l’ambiente si faranno prendere dal panico. Ci sono i margini per pensare positivo.

Credo in questi giovani per il futuro, ma mi auguro possano essere aiutati da tutto l’ambiente ad essere importanti anche per il presente. Sono ottimista, devono giocare con continuità. Anche a costo di sbagliare. Non me la sento di dare responsabilità a nessuno.

Un primo momento difficile – per Leggi >

La seconda giornata: non steccano Piacenza, Olbia e Lucchese

 

Nonostante sia ancora aperta la questione relativa ai ripescaggi in Serie B che ha costretto al rinvio, a data da destinarsi, delle gare tra Arezzo e Pro Vercelli, tra Novara e Albissola, tra Robur Siena e Pisa e tra Virtus Entella e Arzachena,  non si può certo dire che il secondo turno del Girone A di Serie C sia stato noioso e poco appassionante: a fronte delle poche gare fin qui giocate, le emozioni e soprattutto i gol non sono mancati.

Sono solo due, per il momento, i successi casalinghi: nell’anticipo del sabato sera non stecca il Piacenza, che tra le mura amiche non delude e stende 2-0 il Pontedera (foto sopra, SportPiacenza) grazie alle reti di Romero e Bertoncini, così come l’Olbia, che dopo un primo tempo opaco, terminato in svantaggio contro la Pro Patria (foto sotto, Malpensa24) dopo la segnatura al 10′ di Battistini, è riuscito a riscattarsi nella ripresa rimontando e vincendo 2-1, trascinato da Ceter Valencia, che dopo aver segnato il gol del momentaneo pareggio si è procurato il calcio di rigore da tre punti trasformato al 76′ da Ragatzu.

Pari e patta tra Cuneo e Gozzano: le due compagini si dividono equamente la posta in palio dopo una gara, decisa dalle reti di Kanis e Rolando (su rigore), in cui nessuna delle due è riuscita a prevalere definitivamente sull’altra.

Arriva in trasferta la prima vittoria stagionale per la Lucchese, che fa … Leggi >