Archivio mensile:Agosto 2018

Mister D’Agostino: “Un agosto per lavorare e per crescere”

 

Pomeriggio di riposo, ieri, giovedì, in attesa di tornare in campo per preparare la partita di allenamento, prevista domenica alle 17,30, col Renate al Moccagatta.

Mister Gaetano D’Agostino – come riporta il sito ufficiale del club grigio –  ha fatto il bilancio di questi giorni di lavoro, in attesa dell’avvio del campionato, il cui inizio, pare, allungarsi nel tempo.

“Pare che inizieremo a settembre dice D’Agostino e questo comporterà un’organizzazione delle nostre attività, con molte amichevoli, peraltro già in fase di organizzazione, per trovare ritmo partita e intesa.”

In questi giorni, invece, che tipo di lavoro avete fatto?

“Molto vario, sia sulla tattica che sotto l’aspetto fisico. Tanta corsa, allungando le distanze e poi riducendole e poi tante esercitazioni per reparto, sugli schemi della difesa e sulle soluzioni offensive.”

Le tue impressioni?

“Grande partecipazione, molto entusiasmo e, in generale, segnali di crescita individuali e di gruppo.”

E i giovani?

“Bene anche loro; devono entrare nella parte, alla vigilia di un campionato in cui, lo sappiamo, nessuno regalerà niente. Senza affrettare i tempi ma chiedendo loro sempre il massimo, sappiamo che diventeranno utili e assolutamente all’altezza della situazione.”

A proposito di campionato, ti sei già fatto un’idea di come sarà la prossima stagione?

“Prematura qualunque valutazione anche perchè non conosciamo nemmeno la composizione dei gironi, per non parlare di quando cominceremo a giocare. Noi, nel frattempo, dobbiamo solo lavorare e crescere…”

Fonte Ufficio stampa Alessandria Calcio.
Leggi >

Conosciamo il nuovo acquisto Daniele Rocco, bomber tascabile

 

L’Alessandria  ha comunicato l’ingaggio a titolo definitivo del trequartista Daniele Rocco: vent’anni il prossimo 27 dicembre, proviene dalla Reggiana dove ha giocato 15 gare nella scorsa stagione. Per lui, svincolato dal club granata, un triennale.

Lo scorso anno aveva debuttato tra i professionisti contro l’AlbinoLeffe, in cui allora militava l’ex grigio Massimo Loviso (nella foto sopra, proprio i due).

Per conoscerlo meglio, in attesa delle sue prime parole in maglia grigia, vi proponiamo l’articolo pubblicato dalla “Gazzetta di Reggio” l’8 marzo 2016.

Rocco, il piccoletto che gioca come Alessi

Nella fabbrica dei talenti della Reggiana uno che calamita interesse e potrebbe far parlare in futuro è Daniele Rocco, milanese di 17 anni. Un segnale preciso al giocatore della Berretti l’ha dato anche Alberto Colombo portandolo in panchina a Cremona.

Per descrivere questo ragazzo si potrebbe fare un accostamento a un nome che a Reggio pesa tanto, Beppe Alessi: Rocco è infatti un bomber tascabile, con tanto fosforo, muscoli d’acciaio, capace di giocate geniali e imprevedibili; quelle che possono accendere la partita in qualsiasi momento.

La sintesi la fa il suo allenatore Francesco Salmi: «E’ un giocatore offensivo, che lo puoi usare da attaccante esterno o da trequartista, dove secondo me mette meglio in mostra le sue qualità. Vede bene la porta, è generoso, ha grandi doti, anche se non è dotato di un fisico incredibile. Un giovane dal carattere chiuso, ma con tanti valori e con una brava famiglia».

Sulla … Leggi >

Vannucchi: “Dopo tre anni incredibili è venuto il momento di affrontare un’altra esperienza”

 

La Salernitana e l’Alessandria hanno raggiunto l’accordo per il trasferimento a titolo definitivo del portiere classe ’95 Gianmarco Vannucchi. Il calciatore ha firmato con il club granata un contratto fino al 2021.

Come aveva fatto Riccardo Cazzola, anche Vannucchi ha voluto indirizzare un messaggio a tutti i tifosi dell’Alessandria e a alla società.

Dopo tre anni incredibili è venuto il momento di affrontare un’altra esperienza. Alessandria per me è stata una casa, un posto che mi ha aiutato a crescere sia da un punto di vista professionale che umano. Sono stati tre anni pieni di emozioni, conquiste e momenti duri che  tutta la città ci ha sostenuto e aiutato ad affrontare. Voglio ringraziare tutti, chi c’era a Genova nell’impresa di Coppa Italia, chi è venuto a supportarci a San Siro e anche chi ci ha riaccolti a casa dopo la dolorosissima finale contro il Parma. Un ringraziamento particolare va al presidente Di Masi, a tutto lo staff che in questi anni mi e ci è stato vicino e a tutti i miei compagni! Non mi rimane altro che fare un grande in bocca al lupo… Un caloroso saluto, Ighli

 

 … Leggi >