La figurina degli avversari: il Pordenone

martedì, 30 Novembre 2021

Il Pordenone 2019-’20 sulle figurine “Panini”

Proseguiamo con la nostra nuova rubrica presentando una figurina della squadra affrontata dai Grigi, che risulta particolarmente rappresentativa per la storia del club. Oggi parliamo del Pordenone 2019-’20. Vi spieghiamo il perché di questa nostra scelta.

La stagione 2018-‘19 è quella della prima storica promozione in Serie B: sotto la guida del nuovo allenatore Attilio Tesser il Pordenone resta stabilmente al comando del girone B e il 28 aprile 2019, battendo per 3-1 la Giana Erminio e staccando così la Triestina di 5 punti a una giornata dal termine, conquista l’accesso alla seconda serie. Il 25 maggio 2019 i ramarri si aggiudicano anche la Supercoppa di Serie C, prevalendo nel triangolare con Virtus Entella e Juve Stabia.

Il 2019 è anche l’anno della storica campagna di equity crowdfunding con il portale specializzato The Best Equity: l’iniziativa, denominata Pordenone 2020 e chiusa il 19 giugno, termina con l’apporto di 2 158 502 euro grazie al contributo di 270 investitori. Per la cifra raccolta, questa prima campagna di equity crowdfunding avviata da una società sportiva, è la seconda più grande realizzata in Italia.

Contemporaneamente, in attesa della costruzione a Pordenone di un nuovo stadio idoneo alla categoria, la società neroverde stipula un accordo con l’Udinese per disputare le proprie gare interne nella stagione 2019-‘20 allo Stadio Friuli di Udine. Qui il 26 agosto i ramarri, con Tesser riconfermato in panchina, esordiscono vittoriosamente nella nuova categoria imponendosi per 3-0 sul Frosinone grazie ad una doppietta di Pobega e un gol di Barison. Il girone di andata viene chiuso al secondo posto in solitaria.

Dopo un inizio difficile del girone di ritorno, con 2 soli punti in 6 partite, arrivano tre vittorie consecutive (ultima contro il Cittadella), che valgono il quarto posto al momento della sospensione dei campionati decretata a seguito della pandemia di COVID-19 del 2019-‘21. Poco prima della ripresa delle attività agonistiche, la società raggiunge un accordo con il Comune di Trieste e la Triestina per la disputa delle restanti gare interne della stagione allo Stadio Nereo Rocco, e contestuale risoluzione anticipata della convenzione stipulata con l’Udinese per l’utilizzo della Dacia Arena. Il Pordenone, dopo un calo nell’ultimo mese, termina il campionato con un eccellente quarto posto, giungendo così alla semifinale play-off, ma perde contro il Frosinone.

Condividi