Alessandria-Frosinone è anche la partrita di Blanchard. L’uomo dello Juventus Stadium

mercoledì, 27 Ottobre 2021

Leonardo Blanchard esulta dopo il gol alla Juve (foto LaPresse)

Si chiama Leonardo Blanchard – un difensore e, al contrario di quanto possiate pensare, italiano, per la precisione, di Grosseto. Ha contribuito a scolpire il suo nome nell storia del calcio italiano, grazie al gol al 92′ allo Juventus Stadium che ha regalato il primo punto in campionato al Frosinone in Serie A ,e di conseguenza ha gettato nella malinconia moltissimi tifosi juventini. A gioire, invece, sono stati tutti i tifosi ciociari, quelli che gufavano contro i bianconeri e anche una buona parte di Grosseto, da dove Blanchard viene. Il nonno paterno era infatti un francese, ma lui, Leonardo Blanchard, è un grossetano puro, che ha fatto più di una gavetta, giocando col Frosinone dalla Lega Pro fino alla Serie A.

Una rivincita in pieno, visto che la squadra del Grosseto a suo tempo lo snobbò. Dalle giovanili del Siena al Poggibonsi al San Gimignano, fino per l’appunto al Frosinone. E col Frosinone conquista in pochi anni la Serie A. Sono quattro le stagioni con la squadra ciociara, ma non tutti sanno forse che Blanchard era uno juventino, anzi, uno juventino doc per l’esattezza, visto che era uno tra quelli che erano a Berlino quando la Juventus perse col Barcellona la finale di Champions League. Poi il miracolo a Torino: 92′, Blanchard insacca di testa, dimentica di essere juventino, gonfia la rete, urla di gioia, va a salutare la famiglia ed entra per sempre nella storia del Frosinone. Le “scuse” alla Juve sono solo un palliativo.

Blanchard all’Alessandria (foto © Mario Bocchio)

Arriva all’Alessandria per la stagione 2017-’18, quella della vittoria della Coppa Italia di C, proveniente dal Carpi. Da lui ci si attende quel tanto da fare la differenza, ma alla fine è un flop. Solo nove presenze e, soprattutto, il brutto ricordo dell’addio in occasione dell’eliminazione dei Grigi nei playoff contro la FeralpiSalò, dove si mormora ancora oggi che sarebbe stato proprio lui a fare saltare il banco generando una vera e propria rissa negli spogliatoi.

Condividi