Tuttocuoio, alla scoperta di un autentico miracolo

tuttocuoio_luparoma1

 

Crediamo proprio che con la simpatica “matricola” l’Alessandria non abbia mai giocato, anzi non abbia addirittura mai disputato nemmeno un’amichevole. Di questo ce ne parlerà ampiamente nei prossimi giorno il nostro superesperto Sergio Giovanelli. Di conseguenza ci resta difficile ricordare qualche cosa di impossibile da ricordare, possiamo solo scrivere di un “miracolo calcistico” unico in Italia in quanto è la prima volta che una società di calcio che rappresenta la “frazione” di un paese (San Miniato) gioca in un campionato professionistico.

I neroverdi sono nati nel 1957 come U.S Ponteaegolese, ma nel 1959 hanno cambiato denominazione in A.S. Tuttocuoio e fino al 2009 hanno partecipato solo a campionati provinciali o regionali dalla Seconda categoria fino alla Promozione. Con mister Massimiliano Alvini (nella foto sotto) si è concretizzato il miracolo agevolato da una vera “stranezza” , peculiarità del calcio italiano: in effetti la squadra era arrivata a giocarsi  con lo spareggio contemporaneamente la retrocessione in serie D o il raggiungimento del decimo posto che significava entrare nelle sessanta squadre di lega Pro Unica.

tuttocuoio_pisa_dicembre_20146

Il simbolo del Tuttocuoio è una lepre ed è stato ripreso da quello di un’antica conceria del luogo che immortalava  l’animale saltellante su di un ponte sull’Egola.

Qui ha giocato anche Corrado Colombo (sotto), attualmente inserito nella rosa della Pistoiese, scuola Atalanta, molte altre società nel suo curriculum tra le quali anche Inter, Torino e Atalanta, che venne squalificato (con Gillet che prese oltre tre anni) a sei mesi per il “calcioscommesse”.

corrado_colombo_tuttocuoio

Dopo Alvini, la guida tecnica della squadra venne affidata a Cristiano Lucarelli; dopo un buon inizio di campionato, in primavera i risultati iniziarono a peggiorare e la squadra si avvicinò alla zona play-out: il 26 aprile 2016 l’ex bandiera del Livorno venne esonerata e sostituito con Luca Fiasconi, l’attuale allenatore.

Attualmente nel Tuttocuoio gioca anche un nazionale della Georgia, Irakli Shekiladze. Con l’Empoli segnò il primo gol contro la Fiorentina al 66’ minuto, durante una partita di Coppa Italia del 24 novembre 2011. Debuttò in serie B nella sconfitta 3-1 con la Juve Stabia. Passò poi a titolo definitivo al Latina. Successivamente è sceso di categoria in prestito al Südtirol.

Mario Bocchio

Guarda anche

I Grigi sfidano il Tuttocuoio, ma i fari sono puntati su Carolina Pucci