Cronaca della prima partita in assoluto contro lo Spezia Calcio

Grigi e prima partita contro lo Spezia La formazione dell’Alessandria nell’amichevole contro lo Spezia  l’ 11 settembre 1921: Fracchia, Lauro, Carcano, Paganelli, Papa II, Bay I, Baloncieri, Brezzi, Gandini, Lucotti, Caviglia.

 

Con questa partita, l’Alessandria U.S. si prepara ad affrontare il campionato 1921-’22, che vedrà la scissione del mondo footballistico in due Federazioni. Come si vedrà nel commento successivo, alcuni vecchi giocatori rimarranno, nonostante la società si stia impoverendo economicamente. C’è, comunque, l’innesto di alcuni nuovi giocatori: il portiere Caviglia, nella tradizione dei piccoli ma agili guardiani della porta grigia, Lauro, che formerà con Costa una coppia di inossidabili terzini; qualcun altro non sarà che una meteora. Della vecchia guardia, Bosio e Chiodisi faranno sempre trovare pronti alla chiamata. Ci sono anche Paganelli dall’Albese e Lucotti dal Casale, in prova.

PaganelliPaganelli.

 

11 Settembre 1921 (Alessandria, campo agli Orti)
Alessandria U.S. – Spezia F.C. (3 a 0)

Alessandria U.S.: Caviglia; Paganelli, Lauro; Chiodi, Carcano, Papa II; Bay I, Baloncieri Brezzi, Gandini, Lucotti.
Spezia F.C.: Costa; Lorenzelli Carli; Mitrani; Amadesi, Cassanelli, Palmia; Rebecchi, Calzolari, Rossetti I, Gallotti, Calda.
Reti: 30. Baloncieri (A), 66. Brezzi (A), 85. Bay I (A).
Arbitro: Ottaviano di Alessandria.

LucottiLucotti.

 

(da La Gazzetta dello Sport del 12 Settembre 1921)

«I grigi non potevano meglio inaugurare la nuova stagione calcistica. La mancanza di allenamento condusse talvolta a lunghi periodi di sosta a metà campionato, poi la minaccia grigia si addensava paurosa sotto il goal dei bianchi difeso in modo meraviglioso dal portiere Costa.

Spezia-Calcio-1921Lo Spezia nel 1921.

 

È doveroso tributare un caldo omaggio a questo giuocatore che salvò la squadra da una ben più grave sconfitta. Dei vecchi elementi alessandrini, sempre all’altezza del loro nome furono, Carcano, Baloncieri, Brezzi e Papa II. Dei giovani piacque l’estrema sinistra Lucotti, ala velocissima, l’interno sinistro Gandini ed i due giovanissimi terzini, Paganelli e Lauro. Gli spezzini, come abbiamo detto imperniarono tutto il valore della squadra sul portiere ed i terzini. Per la cronaca il primo goal venne segnato da Baloncieri nel primo tempo. Nel secondo tempo Brezzi e Bay portarono a tre lo score alessandrino».

Ugo Boccassi