Primo pareggio per i Grigi: Alessandria-Novara 1-1

023

 

La seconda gara stagionale ufficiale disputata in notturna al Moccagatta (dopo la splendida serata di San Lorenzo in Coppa Italia, contro la Salernitana) è terminata con un pareggio che, “tirando le somme, lascia un po’ di rammarico”, come ha giustamente sottolineato Mister Luca D’Angelo nell’immediato dopogara in sala-stampa. Se la parte iniziale del primo tempo ha mostrato due squadre molto accorte, particolarmente attente a non lasciare spazio all’offensiva dell’avversario (i Grigi hanno iniziato con un ritmo molto alto, ma la squadra di Mister Toscano ha lasciato intravedere delle individualità da categoria superiore, su tutti l’esile ma tecnicamente dotato Vagenin Gustavo e Gonzalez, non più giovanissimo ma sempre molto temibile ), sono stati gli ultimi minuti della prima frazione di gara a tenere banco. Al 37′, un disimpegno errato di Sirri permette a Vagenin Gustavo di superare il centrocampo e sfornare un assist perfetto di esterno per il tiro al volo di Gonzalez (bravissimo Nordi a respingere di piede), mentre cinque minuti dopo è il difensore novarese Pesce a commettere un’ingenuità ancora più grande, atterrando l’accorrente Spighi.

040

Dopo le consuete proteste di rito (compresa anche quella dei giocatori grigi, in particolare di un infuocatissimo Terigi, affinché il giocatore biancoazzurro fosse espulso e non solo ammonito), è Guazzo a sistemare la palla sul dischetto: rigore tirato abbastanza male, centralmente, anche se Tozzo è bravo ad indovinare l’angolo. Come spesso succede, dopo il gol sbagliato arriva la rete subìta, al primo minuto di recupero: un tiro di Vagenin Gustavo colpisce Sirri, la palla arriva a Gonzalez che, con un tiro di piatto sinistro, permette al Novara di rientrare negli spogliatoi in vantaggio. La ripresa sembrerebbe giustificare il vantaggio biancoazzurro. Un palo e una traversa colpiti dal Novara (grazie anche all’intervento fondamentale di Nordi, che poi si ripeterà successivamente su un tiro di Gonzalez dentro l’area, dopo l’ennesimo errore di Sirri, non a caso, sostituito subito dopo l’azione da Mister D’Angelo), sono il prologo ad una partita che nella parte finale della gara muta però decisamente volto: in particolare, il cambio di Taddei si rivela particolarmente azzeccato, se è vero che il trequartista toscano prima costringe Miglietta al fallo (secondo giallo per il capitano novarese e relativa espulsione) e poi dispensa con il suo sinistro un cross perfetto per la testa di Marconi, che spizza la palla quanto basta per castigare Tozzo. E’ il 68′: c’è quindi ancora molto tempo e l’Alessandria prova a vincere la gara. In particolare, gli ultimi due calci d’angolo, con relativa mischia in area, battuti sotto la “torretta” dove sono sistemati i tifosi novaresi, contribuiscono all’applauso finale degli oltre 3500 spettatori presenti. Dopo l’inizio di una pioggerellina tipicamente autunnale e lo scadere dei cinque minuti assegnati, può bastare così: risultato finale 1-1.

                                                                                                   Gianmaria Zanier

 

047

 

IL TABELLNO – Alessandria: Nordi, Sosa, Sabato; Sirri (67′ Scotto), Mezavilla, Terigi; Spighi, Obodo, Marconi, Rantier (79′ Cavalli), Guazzo (57′ Taddei). All. Luca D’Angelo.

Novara: Tozzo, Martinelli, Bergamelli; Pesce (76′ Freddi), Miglietta, Beye Mouhamadou; Garufo, Faragò, Corazza, Vagenin (62′ Bianchi), Gonzalez (86′ Dickmann). All. Domenico Toscano.

Arbitro:  Marco Piccinini di Forlì.

Marcatori: 46′ Gonzalez (N), 68′ Marconi (A).

Ammoniti: 40′ Pesce (N), 41′ Tarigi (A) e Miglietta (N), 69′ Bergamelli (N).

Espulsi: 61′ Miglietta (N). All’ 87′ è stato allontanato l’allenatore del Novara Toscano.

Tutti i risultati, la classifica e il calendario del girone A della Lega Pro: cliccare qui

Le fotgrafie sono di Mauro Zoboli