Il doppio ex, Cristian Sosa

Sosa 1Sosa in maglia grigia.

 

Cristian Nicolás Sosa De Luca nasce a Montevideo (Uruguay) il 19 febbraio 1985; è un difensore di 181 cm per 79 kg.
Cresce nel settore giovanile del Defensor Sporting di Montevideo, una delle formazioni storiche del calcio uruguayano. Nel suo palmares figurano quattro titoli nazionali, numerose vittorie nei tanti tornei che costellano l’attività calcistica sudamericana e diverse partecipazioni alla Copa Libertadores, la Coppa dei Campioni di quel continente.
Sosa arriva in Italia nell’ estate del 2008 ingaggiato dal Taranto, militante in Lega Pro 1. Divisione. In quella squadra c’è anche Emanuele Nordi.


La sua prima partita in rossoblu è a Barletta contro la squadra locale nella Coppa Italia di Lega Pro vinta per 1-0, l’ 8 ottobre 2008. In campionato esordisce il 30 novembre a Cava dei Tirreni (3-0 per la Cavese) e da allora giocherà tutte le partite. La stagione successiva passa al Gallipoli in Serie B (incrociando anche Daniele Daino, altro grigio) dove conosce la realtà dei cadetti. Il 6 settembre 2009 entra nei tabellini di B giocando da titolare in trasferta contro il Grosseto (2-2). 34 presenze per lui alla fine della stagione. Dopo una breve esperienza in Romania nel Targu Mures (da settembre a dicembre con 4 partite giocate ed un gol) rientra a Taranto per giocare un’altra stagione e mezza nella città dei due mari.

Cittadella - PadovaAi tempi del Cittadella.
Nell’estate del 2012 il Taranto non si iscrive al campionato: Sosa è libero e si accasa al Cittadella, nuovamente in Serie B. Resterà nella città veneta fino al dicembre 2013 totalizzando altre 48 partite tra i cadetti. Nella finestra di mercato invernale del 2014 si trasferisce al Venezia dove gioca fino alla fine del torneo di Prima Divisione di Lega Pro. A Luglio 2014 passa all’ Alessandria.

 

Sosa in sintesi

Tabellino Sosa

Domenica per Sosa ci sarà quindi un evento tutto particolare, perchè quando c’è di mezzo il proprio passato non è mai come contro una squadra qualsiasi.

“La partita di Cittadella può essere il crocevia del nostro campionato ma i nostri avversari sono costretti a vincere più di noi perchè arrivano da anni di serie B. Per noi un impegno importante perchè comunque dobbiamo fare un grande campionato”.

Il-gol-di-Sosa-allAlbinoleffeIl suo gol all’AlbinoLeffe nel campionato in corso.

 

Cosa ti ha lasciato l’esperienza in Veneto?

“Il Cittadella e’ una società che conosco e ricordo con piacere. Lì è bello giocare. Conosco anche alcuni dei ragazzi che sono lì e so che hanno grandi motivazioni, pur dovendosi abituare a un campionato che non è il loro, in cui si gioca con altro ritmo”.

“Chino”, un tuo pronostico…

“Sarà una partita tattica, in cui ogni dettaglio sarà importante, con tanti giocatori in grado di fare la differenza Una vittoria sposterebbe comunque il vento a a favore. Noi stiamo bene e siamo in un buon momento, dobbiamo migliorare ma siamo sulla buona strada”.

Mario Bocchio

Sergio Giovanelli