Quei favolosi anni Ottanta (seconda puntata)

Grigi 1979-80

 

Quello 1979-’80 è il campionato della retrocessione in C2. I tifosi disertano lo stadio, contestano in maniera sempre più dura il presidente Bruno Cavallo. L’amore per la maglia grigia pare un ricordo di altri tempi.

Il campionato ai raggi X (clicca per leggere partita per partita)

Il commendatore astigiano, che lanciò Giancarlo Antognoni ad Asti, non segue neppure più in prima persona la squadra temendo rischi anche di ordine fisico. I muri del Moccagatta sono tappezzati da scritte che paiono vere e proprie minacce per Cavallo che, inoltre, gravemente malato di cuore, se ne va negli Stati Uniti per una delicata operazione e per allontanarsi da un’aria che si è fatta sempre più irrespirabile. Società e squadra non hanno più una guida: all’inizio l’allenatore è Eugenio Fantini che non riesce ad ottenere risultati apprezzabili. Le partenze di Contratto, di Calisti e le dimissioni di Ferrari si fanno sentire tantissimo. Cavallo rientrato nel frattempo, mentre è ancora in atto il suo decorso post-operatorio, dal suo eremo di Piepasso prova a sostituire il trainer con Ermanno Tarabbia – ex ottimo giocatore dell’ Ozo Mantova come come lo era stato Fantini  -, tecnico dal modestissimo pedigree che di fatto non riesce a migliorare la situazione.

Quel campionato in sintesi

La classifica

 

L’unico merito che gli va ascritto è stato quello della prima vittoria stagionale all’ottava giornata nel derby piemontese contro il Novara (2-1, reti di Picco e Vogliotti per i Grigi)  la prima di un totale di quattro! Ormai giocare al Moccagatta è come giocare nel deserto. Anche Tarabbia viene allontanato. Si prova il sergente di ferro: al secolo Raffaele Cuscela, che però si rivela il peggiore di tutti. In tutto il girone di ritorno la squadra raggranella la miseria di otto punti e retrocede. Pare essere il momento più triste e negativo della storia calcistica alessandrina.

 

Alcuni dei protagonisti

1848-lucetti   1847-bongiorni                Angelo Lucetti e Gabriele Bongiorni.

 

1844-piccotti  1843-raiteri                   Enrico Piccotti e Claudio Raiteri.

 

1717-tonetto  1723-barozzi               Flavio Tonetto e Roberto Barozzi.

 

Alcuni scatti fotografici

Casale-Alessandria 1979-80I Grigi pareggiano 0-0 col Casale al “Natal Palli”. Tra gli alessandrini si riconoscono Picco, Raiteri e il portiere Cannarozzi.

 

A SantAngeloLodigianoA Sant’Angelo Lodigiano il 23 dicembre 1979. I Grigi vennero sconfitti 2-1 dai rossoneri lombardi, a segno con Magrini e Ariedo Braida. Per l’Alessandria il centro fu di Gianluigi Picco.

 

Foto Raiteri1La panchina dell’Alessandria: da sinistra il tecnico Fantini, il medico sociale professor Mazza, l’accompagnatore Piterà, il nuovo massaggiatore Chiapuzzo, Raiteri, Tonetto e Cannarozzi. In piedi è Cascella.

 

Foto Raiteri7Il bomber Picco.

 

Foto Raiteri8Mantova-Alessandria 1-1, la  rete di Picco. L’ala sinistra segna in mezzo a tre avversari con un sinistro al volo.

 

Foto Raiteri9Alessandria-Pergocrema 1-1. La rete del pareggio dei lombardi da parte di Stimpfl.

 

Foto Raiteri10Gran volo del portiere grigio Lucetti su punizione di Mazzoleri del Pergocrema.

 

Foto Raiteri11Ancora Alessandria-Pergocrema: Raiteri (a destra) cerca di superare Terzi.

 

La videoteca

 

Così sulla stampa

Campionato 1979-80 (1)

Campionato 1979-80 (3)

Campionato 1979-80 (5)Così su “La Stampa” e “Stampa Sera” il derby Alessandria-Casale 0-0, giocato al “Moccagatta” il 2 marzo 1980.

 

Campionato 1979-80

Campionato 1979-80 (4)Su “La Stampa” e “Stampa Sera” i commenti dopo Alessandria-Varese 2-3 (per i Grigi doppietta di Picco), sconfitta che sancì la retrocessione per la prima volta nella storia dell’Alessandria in C2. Gli articoli furono scritti da Roberto Gelato e da Franco Marchiaro.

 

Campionato 1979-80 (2)Il difensore Mario Gaudenzi fu in assoluto uno dei migliori giocatori in maglia grigia di quella sfortunata stagione. Come riportato da “Stampa Sera” avrebbe dovuto lasciare i Grigi, invece rimase e fu protagonista nel campionato successivo, della risalita dell’Alessandria in C1.

 

Mario Bocchio

Marcello Marcellini