Via Scienza, arriva Gregucci

Presentazione Gregucci (2)

 

Alla fine il presidente Luca Di Masi si è piegato al volere di una parte della piazza e ha esonerato l’allenatore Beppe Scienza e tutto il suo staff, scegliendo Angelo Gregucci.

Presentazione Gregucci

Rispettiamo la scelta, ma siamo convinti che per Scienza – che per noi rimane un gentiluomo – tempo ce ne sarebbe stato ancora, i conti si faranno infatti solo alla fine, e il Como promosso in serie B ce lo insegna.

Presentazione Gregucci (1)

“Rispetto, lealtà e merito: queste le doti per gestire un gruppo. Voglio una squadra guerriera. I sistemi e i moduli non vincono, vincono gli stimoli e l’atteggiamento. Ho marcato Van Basten, ma sono partito dal Moccagatta. La gente del Mocca deve riconoscere questo spirito”, sono state le prima parole di Gregucci, che oltre ad Angelo di nome fa anche Adamo, e che quando venne per la prima volta ad Alessandria come giocatore nel 1982, in inverno lo videro indossare addirittura una pelliccia. Abbigliamento che non passò inosservato in provincia, se poi ci aggiungiamo anche un caschetto di capelli lunghi biondi ossigenati.
Adesso che i forcaioli hanno appagato la loro sete di sangue, tiriamo dritto con serenità.
Quello contro l’AlbinoLeffe, dovrà essere il momento della svolta. Col tempo capiremo anche se l’esonero di Scienza sia stato solo un tassello di una resa dei conti che sarebbe devastante, perché allora vorrebbe dire che esiste un male oscuro.

Mario Bocchio