La storia dei Grigi raccontata attraverso le foto d’epoca

Il gol di Giampiero Dalle Vedove che valse l’ultima promozione in Serie B dell’Alessandria (foto Zanini)

Emozioni, ricordi e tanto grigio. Sono questi i principali elementi che stanno caratterizzando l’opera di accrescimento dell’archivio fotografico di Museo Grigio sulla storia dell’Alessandria Calcio. Sono appena state acquisite immagini dal Fondo Sartorio, per gentile concessione del Comune di Alessandria, dagli archivi dei principali fotografi alessandrini e anche dagli album delle società, visto che si è fatta avanti addirittura la Roma.

1959, i Grigi all’Olimpico contro la Roma (foto arcivio As Roma)

“Lo scopo, che sta riscuotendo il gradimento del pubblico visto che  stanno aumentando le visite sui nostri canali web d’informazione, è quello di far conoscere sempre più la storia dei Grigi. Un mix di emozioni e tantissimi ricordi che mettiamo a disposizione, nell’intento di diventare sempre più una sorta di centro studi sull’Alessandria, ma anche più in generale sul calcio partendo proprio dalle gesta dell’Orso Grigio” spiega Emanuele Bellingeri, presidente di Museo Grigio. Insomma, una grande iniziativa che fa sicuramente rivivere le gioie (e i dolori) che l’Alessandria calcistica ha dovuto passare negli anni.

L’Alessandria 1940-’41 (foto Fondo Sartorio)

Brani di storia raccontati per immagini dagli artisti della fotografia alessandrina come Glauco Zanini. Immagini che mescolano scorci ancora visibili ed altri ormai perduti del Moccagatta, nell’atmosfera sonnacchiosa, fiera ed operosa delle città che hanno sempre rappresentato il Quadrilatero piemontese. “Vogliamo essere sempre più parte attiva nel progetto di studio e divulgazione della storia del calcio che da anni stiamo portando avanti con gli amici dei Musei dell’Arezzo, della Pro Patria, del Vicenza e del Toro, con realtà affermate come LazioWiki, Pianetagenoa1893, Magliarossonera (vera e propria enciclopedia sulla storia del Milan), Club Fedelissimi Siena e Solo Akragas – aggiunge Bellingeri – La nostra credibilità è dimostrata dal fatto che si è fatta avanti anche l’As Roma per metterci a disposizione tutto il materiale riguardante le sfide e i rapporti con l’Alessandria. E sono sempre più gli ex giocatori, oppure le famiglie degli ex giocatori, che donano a Museo Grigio i loro ricordi più cari e importanti partendo dalle maglie da gioco”.

Esultanza dei Grigi nel “Moccagatta” degli anni Ottanta (foto Zanini)

“Sono immagini che abbiamo voluto riportare alla luce – sottolinea Ciro Cassaneti, che si è occupato in prima persona di reperire i fotogrammi dei Fondi – per ricordare il passato dell’Alessandria mentre si guarda al futuro, si progetta il suo sviluppo”. La nostra storia continua ad essere fatta di uomini legati alle zolle del Moccagatta, intenti a guardare quel campanile che si scorge proprio alle spalle della Torretta, alla destra della tribuna centrale.

Mario Bocchio