Vincono Pro Vercelli e Alessandria, va ko in casa il Novara con il Renate, che torna in testa

Como-Pro Vercelli 1-2 (foto Fc Pro Vercelli)

Gara scoppiettante tra Giana Erminio e Pontedera: i toscani vanno in vantaggio di tre gol con Stanzani e doppio Magrassi, i brianzoli accorciano con Greselin e Ferrario ma non basta per il pareggio: la Giana naviga in pessime acque, con soli 7 punti. Malgrati allo scadere fa godere il Lecco: in vantaggio sul Grosseto con Capogna, i lombardi si fanno raggiungere da Pedrini sempre nel primo tempo ma poi all’ultimo secondo arriva il guizzo che issa gli azzurroblù al provvisorio terzo posto con 18 punti. Cade in casa la Pro Patria: i bustocchi si fanno rimontare il rigore di Parker dall’Albinoleffe, che con Giorgione e Manconi si porta a 15 punti allontanandosi dalla zona calda. L’Olbia passa in casa della Pistoiese: sono i padroni di casa ad andare a segno per primi con Chinellato, ma al 42′ cambia la partita. Il portiere locale Perucchini commette fallo da ultimo uomo su Udoh: cartellino rosso e calcio di rigore, trasformato da Ladinetti. Nella ripresa, raddoppia Giandonato. L’Olbia sale a 7, resta a 9 la Pistoiese. Due reti di Arrighini, una per tempo, e l’Alessandria batte il Piacenza: i grigi salgono quindi a quota 17 punti, mentre il Piacenza resta sempre in zona retrocessione a 9. Ko interno per il Novara: gli azzurri passano per primi in vantaggio con Buzzegoli, poi il Renate ribalta tutto pareggiando con De Sena e vicendola in pieno recupero con Galuppini. Il Renate si porta da solo al comando a 22 punti, Novara fermo a 14. Si chiude sull’1-1 Pro Sesto-Lucchese: gli ospiti vanno in vantaggio per primi con Nannelli, nel finale la Pro pareggia con Mutton, prima di restare in 10 per il rosso a Gualdi. Pro Sesto che sale a 17, Lucchese a 2. Vittoria esterna della Pro Vercelli: Magrini e Zerbin segnano le reti che decidono con il Como, inframezzate dal momentaneo pari di Magrini. La Pro Vercelli sale a quota 20 punti, mentre il Como resta fermo a 13.