Perchè quella partita è importante?

Andrea Parentela per il 3-0. Si trattò del suo primo gol da professionista

La data di mercoledi 23 agosto 2000 rappresenta una piccola pietra miliare nella storia della sfida Alessandria-Novara. Quel giorno i Grigi sconfissero 3-0 gli azzurri in un incontro valido per i turni preliminari della Coppa Italia di Serie C.  Perché la partita è importante? Fu l’ultima vittoria interna sul Novara per ben 19 anni, striscia negativa interrotta dal gol di Eusepi per l’ 1-0  del 2 novembre 2019. In quella stagione l’Alessandria, reduce dal vittorioso spareggio con il Prato, vive un periodo tribolato: il passaggio di proprietà (da Amisano agli Spinelli) e il licenziamento di Maselli nel precampionato porteranno all’immediato ritorno in C2 con il corollario di ben 40 giocatori inseriti in distinta e 33 utilizzati nel corso della stagione.

L’esultanza dei Grigi dopo il vantaggio di Scazzola

L’inizio dell’annata sportiva non fu del tutto negativo: vittoria in trasferta sul Moncalieri nell’esordio in Coppa e poi il derby con il Novara. Una … pratica liquidata in poco più di 15 minuti. Prima Scazzola con un destro dal limite e poi Scaglia con un tiro imparabile mettono al sicuro il risultato. Sul finire della gara Parentela fissa il punteggio sul 3-0 finale. I giornali definirono la partita un “buon collaudo” in vista del campionato. In realtà l’annata finì come abbiamo già detto ed anche il Novara, che era in C2 si salvò dalla retrocessione solo grazie ai playout. La curiosità della giornata: Scaglia e Scazzola nella loro carriera dopo il grigio indossarono anche il bianco della Pro Vercelli, altra acerrima rivale dei novaresi. Scazzola, poi, era ancora l’allenatore dell’Alessandria a novembre in occasione del ritorno alla vittoria dei Grigi.

Sergio Giovanelli