Tutte le volte dei Grigi nei playoff

Alessandria-Lecce (archivio www.museogrigio.it)

Nella stagione 1993-’94 la Serie C introdusse i playoff.  L’Alessandria vi ha preso parte otto volte: tre per la promozione dalla C2 alla C1 e cinque dalla C alla B.

Dario Serra contro il Meda

L’esordio dopo la C2 1999-2000. L’Alessandria seconda affronta il Meda che supera grazie al miglior piazzamento. Le due gare finirono in pareggio: 0-0 in Lombardia, 2-2 al Mocca. Poi la finale: il 3-2 del Giglio di Reggio Emilia che vendicò lo spareggio (non play-off) perso al Braglia di Modena.

Angelo Montrone, il vero protagonista della finale di Reggio Emilia.

Di nuovo playoff di C2 nel 2002. I Grigi affrontano la Sangiovannese con il vantaggio del ritorno in casa e della posizione di classifica. Vincono in Toscana 1-0 e basterebbe perdere con un gol di scarto per passare il turno. Ma non sarebbe da Grigi: che infatti cadono al Moccagatta per 3-0!

Si arriva al 2008-’09. Dopo un buon terzo posto in C2 il playoff propone la sfida con l’Olbia. In Gallura i bianchi vincono 1-0 ed al Mocca un “Eurogoal” di Briano sblocca la situazione e regala il passaggio di turno ai grigi. Che perdono il doppio decisivo confronto con il Como.

Nel 2010-’11, dopo una stagione terribile contrassegnata dalle malefatte del presidente Veltroni, l’Alessandria si piazza al terzo posto e per la prima volta si gioca la promozione in B. La Salernitana all’Arechi è costretta al pareggio dai ragazzi di Sarri. Questa volta è l’arbitraggio decisamente infelice a spegnere i sogni dell’Orso.  Con il senno di poi, meno male, vista la retrocessione per illecito arrivata subito dopo: assaporare la B e trovarsi in C2 sarebbe stato veramente troppo.

L’esultanza di Martini dopo il gol alla Salernitana

Nascono i playoff nazionali che raccolgono le otto migliori formazioni dei tre gironi. I Grigi esordiscono nel 2016 contro il Foggia.  La cavalcata in TIM Cup ha prosciugato le energie fisiche e mentali della squadra di Gregucci che in Puglia perde 2-0.

Foggia-Alessandria 2-0: Sarno e Iemmello mandano in semifinale i Satanelli

Dal 2017 partecipano 28 squadre. L’Alessandria è nei playoff dopo il suicidio in campionato. La Casertana viene regolata con tranquillità, poi il sorteggio oppone il Lecce, altra favorita per il successo finale. 210’ equilibrati e i rigori premiano i Grigi.   Final-four a Firenze. In semifinale si batte la storica rivale Reggiana con il tradizionale 2-1.

Due gol di Gonzalez infrangono il sogno della Reggiana

La B ce la contende il Parma giunto fortunosamente in finale che la spunta, lasciando ancora l’Alessandria in Serie C.

Il Parma batte per 2-0 l’Alessandria e sale in Serie B

Nel 2017-’18 i Grigi vincono la Coppa e accedono al terzo turno dove inscenano l’ennesimo psico-dramma mandrogno.  Bella vittoria in trasferta contro la Feralpi e quando basterebbe perdere con un gol di scarto per passare il turno si subisce un 1-3 casalingo che dice tutto.

I Grigi vincono a Salò, ma alla fine non basterà per eliminare la Feralpi

Il 2018-’19  vede i Grigi qualificarsi per il rotto della cuffia ai danni del Pontedera sconfitto in casa propria alla penultima giornata e crollato nel turno conclusivo. Primo turno in trasferta a Vercelli con i bianchi che vincono meritatamente.

I Grigi combattono, ma alla fine devono cedere alla Pro Vercelli

I numeri.  Otto partecipazioni con una promozione (in C1). Ventun partite giocate con sei vittorie e nove sconfitte. 22 reti segnate e 32 subite. Sul campo amico in otto gare due (Olbia nel 2009 e  Casertana nel 2017) vittorie e quattro sconfitte.

Sergio Giovanelli