Alessandria, un nuovo arrivo

Vannucchi“Un’esperienza lunga in Piemonte (5 anni alla Juventus, N.d.R.) non può non farti sentir parlare di Alessandria. E così, quando sono stato contattato, ho accattato al volo“. Gianmarco Vannucchi, ruolo portiere, toscano di Prato, racconta così la sua prima sensazione da neo-Grigio.
“Crescere nella Juve vuol dire imparare tanto; io lì sono migliorato, formandomi come giocatore e anche come ragazzo – racconta -. Quando ero in Primavera, mi è capitato di lavorare con Buffon, con Rubinho e Storari. Con loro si è creato un buon rapporto. Conoscendoli nella quotidianità ho capito che certi traguardi puoi raggiungerli solo con l’impegno e l’umiltà. E così farò qui ad Alessandria…”.

Ecco, svelaci i tuoi obiettivi…: “Vengo per dare il mio contributo a un gruppo di gente forte e motivata: un bel mix di esperienza e gioventù. Qui ho visto Boniperti e Fischnaller che avevo già incrociato nella Juve, anche se loro sono più grandi me. Per me, questa è l’occasione per mettermi in mostra, facendo vedere quel che valgo e, possibilmente, giocando. Senza pormi limiti, con concentrazione e impegno.Alto Vicentino

Coppa Italia il 2 agosto al “Mocca”

I Grigi faranno il loro esordio in Coppa Italia il 2 agosto al “Moccagatta” contro l’Altovicentino (formazione di serie D), mentre il secondo turno – nel caso i Grigi superassero i veneti – è calendarizzato il 9 agosto in una sfida dal sapore antico del lontano e mitico “Quadrilatero”: al “Piola” con la Pro Vercelli.

Mario Bocchio