Il presidente Di Masi: “Dopo il Coronavirus in C rimarranno sì e no una ventina di club”

Luca Di Masi (foto www.museogrigio.it – Mario Bocchio)

Sul tema della ripresa del campionato di Serie C ha parlato ai nostri microfoni il presidente dell’Alessandria Luca Di Masi.

“Mi sono sempre schierato con Gravina, che ha avuto il coraggio di accettare un’eredità onerosa nella Figc: ma dico che la sua proposta di una C d’élite a 20 squadre e una sorta di C2 a 40 non sarà percorribile, semplicemente perché dopo il coronavirus in C resteranno sì e no una ventina di club e gli altri abbasseranno le serrande. Questa è la percezione reale, meglio non creare false illusioni”.

Uno dei momenti più belli per Di Masi, la vittoria della Coppa Italia

Il numero uno dei Grigi si sposta, poi, sul tema del taglio degli stipendi. Auspichiamo la cassa integrazione per chi guadagna meno di 50mila euro lordi all’anno, in ogni caso credo sia corretta una normativa per tutte le società,evitando che ognuna agisca individualmente”.

Intervista a Luca Di Masi ad oltre un mese dalla sospensione dei campionati

Abbiamo fatto il punto, ad oltre un mese dalla sospensione dei campionati, con il presidente dell' Alessandria Calcio, Luca Di MasiProduzione www.museogrigio.it, coordinamento giornalistico Mauro Bavastri

Pubblicato da Museo Grigio su Lunedì 6 aprile 2020