La Juventus U23 supera l’Alessandria di misura con un calcio di rigore

JuveU23-Alessandria 1-0 (foto www.museogrigio.it)

L’Alessandria esce a testa alta dalla Coppa Italia nonostante una prova gagliarda e sicuramente meritevole almeno del pareggio. A tradirla un ingenuo fallo di mano in area di Gjura costato l’espulsione per doppia ammonizione del difensore grigio ed il calcio di rigore trasformato da Han.

JuveU23-Alessandria 1-0, Gabriel Cleur (foto www.museogrigio.it)

Davanti al pubblico amico del Moccagatta, anche se il match era ufficialmente in casa juventina, la squadra di Mister Scazzola, ringiovanita nell’organico per dar spazio a chi ha giocato fino ad ora meno in campionato, ha disputato una bella partita, ordinata e propositiva, reggendo bene l’impatto a centrocampo nonostante la giovane età dei suoi giocatori. Un buon viatico in vista del prossimo impegno di Busto Arsizio contro la Pro Patria anche se in pratica è stata la Juventus U23 a passare il turno in Coppa che le permetterà di giocare il derby con la Pro Vercelli.

JuveU23-Alessandria 1-0, l’omaggio ai tre Vigili del Fuoco scomparsi (foto www.museogrigio.it)

Pubblico scarso per il blasone del match ma comunque piacevole. Commozione ed un lungo applauso iniziale con minuto di raccoglimento e lutto al braccio per i Grigi in ricordo delle vittime dei Vigili del Fuoco nella tragedia di Quargnento. Partita equilibrata, forse con leggero predominio bianconero, fino alla rete del vantaggio (38’) messa a segno da Han su calcio di rigore causato da Gjura con un fallo di mano in area non visto dal direttore di gara ma segnalato dal collaboratore di linea. Lo stesso giocatore grigio, ammonito in precedenza, è stato costretto anzitempo a prendere la via degli spogliatoi per doppia ammonizione lasciando i compagni in dieci.In precedenza (10’) Zanimacchia aveva colpito il palo su calcio di punizione dal limite a portiere battuto mentre successivamente (17’) era stato proprio l’estremo difensore grigio a dire di no a Frabotta con una meritevole parata. Per l’Alessandria buona giocata di Pandolfi (20’) su liscio difensivo di Mulè non sfruttata per l’intervento del portiere avversario in extremis.

JuveU23-Alessandria 1-0, il rigore realizzato dal nordcoreano Han

Come spesso  accade scatta una molla nella testa dei giocatori in inferiorità numerica che porta a prestazioni importanti. E’ stato il caso della squadra di Scazzola che ha messo in campo tutto l’orgoglio che aveva dentro, prendendo il pallino del gioco e concedendo agli avversari solamente ripartenze con Dany Mota, giocatore di grande qualità subentrato all’autore del gol. Una mossa importante per Pecchia in quanto al 44’ la porta bianconera aveva rischiato di capitolare per merito di Sartore che si è visto respingere dalla traversa una conclusione da fuori area mentre dall’inizio della ripresa l’Alessandria aveva preso in mano le redini del match grazie anche agli innesti di Dossena e Chiarello atti a dare copertura difensiva dopo l’espulsione, ma anche più inserimenti centrali in fase avanzata. Alla pressione grigia si aggiunge anche la recriminazione per un episodio accaduto al 53’: Peeters interrompe con un braccio un’azione pericolosa al limite ma il direttore di gara non ritiene di dover punire questo intervento con il cartellino giallo. Se ne riparlerà al 69’ quando lo stesso giocatore della Juventus interviene fallosamente su Sartore. Ammonito. Poteva essere il secondo giallo.

JuveU23-Alessandria 1-0, Akammadu e l’illusione del gol (foto www.museogrigio.it)

Intanto l’Alessandria aveva macinato gioco e fallito occasioni con Pandolfi (59’) fuori di poco su perfetto cross dalla destra di Chiarello e Akammadu sull’esterno della rete (68’). Per la Juventus due ripartenze pericolose chiuse da Zanimacchia (60’) tiro alto e Dany Mota che, involatosi verso la porta avversaria ancor prima della metà campo ha saputo aspettare il momento giusto per calciare ma non ha fatto i conti con un ottimo Crisanto che in uscita ha saputo deviare di piede la conclusione indirizzandola sulla traversa e poi in calcio d’angolo (73).

Guarda la gallery fotografica

Ancora cambi da ambo le parti con Arrighini, tra  Grigi, a creare scompiglio nell’area avversaria ma il risultato non cambierà più.

In sala stampa

Conferenza stampa

Così il Mister dell' Alessandria Calcio Cristiano Scazzola, al termine di #JuventusU23Alessandria di Coppa ItaliaMercoledì 6 novembre 2019Immagini www.museogrigio.it

Pubblicato da Museo Grigio su Mercoledì 6 novembre 2019
Il Mister dell’Alessandria Calcio Cristiano Scazzola (immagini www.museogrigio.it)
Conferenza stampa

Così il tecnico della JuventusU23 Fabio Pecchia, al termine di #JuventusU23Alessandria di Coppa ItaliaMercoledì 6 novembre 2019Immagini www.museogrigio.it

Pubblicato da Museo Grigio su Mercoledì 6 novembre 2019
Il tecnico della JuventusU23 Fabio Pecchia (immagini www.museogrigio.it)
Conferenza stampa

Così il giocatore della JuventusU23 Luca Zanimacchia, al termine di #JuventusU23Alessandria di Coppa ItaliaMercoledì 6 novembre 2019Immagini www.museogrigio.it

Pubblicato da Museo Grigio su Mercoledì 6 novembre 2019
Il giocatore della JuventusU23 Luca Zanimacchia (www.museogrigio.it)

Il tabellino della partita (clicca qui)

Mauro Bavastri