Monza a punteggio pieno davanti al sorprendente Renate. Primo punto per la JuventusU23

Monza-Pro Vercelli 1-0 (foto Roberto Del Bo)


La quarta giornata del girone A ha preso il via con l’anticipo Monza-Pro Vercelli. La formazione brianzola continua nel proprio percorso netto, centrando la quarta vittoria su quattro. Per oltre 70 minuti i piemontesi tengono botta, pregustando la possibilità di imporre il primo stop alla capolista, ma la rete di Anastasio spezza l’equilibrio. Brocchi si aggiudica la sfida con l’ex compagno di squadra Gilardino e tenta il primo strappo.

Renate-Como 2-1 (foto Fabrizio Cusa)

Tra Albinoleffe e Pianese termina 0-0, con gli ospiti che non sfondano nonostante la superiorità numerica per l’espulsione di Mondonico. Il derby toscano sorride alla Carrarese, che supera 2-1 la Pistoiese in rimonta: ospiti avanti con il rigore di Falcone, poi la premiata ditta Tavano-Maccarone ribalta il risultato. Il Siena sbanca Lecco grazie alle reti nel primo tempo di Cesarini e Arrigoni. Netta affermazione dell’Alessandria: i grigi superano 3-0 a domicilio l’Olbia con i gol di Arrighini e Akammadu, oltre all’autorete di Dalla Bernardina. Termina a reti bianche PontederaNovara. Primo punto stagionale per la Giana Erminio: Perna risponde Emiliano e col Gozzano finisce 1-1.

JuventusU23-Pro Patria 2-2 (foto www.museogrigio.it)

Anche la Juventus U23 cancella lo 0 alla voce dei punti conquistati: dopo il vantaggio esterno della Pro Patria con Defendi a 5′ dall’intervallo, Olivieri pareggia per i bianconeri nei minuti di recupero (guarda la nostra fotogallery). Nella ripresa Ghioldi raddoppia per i bustocchi, ma i bianconeri realizzano il 2-2 nel finale con Alcibiade. Sfiora il colpo esterno l’Arezzo: la rete di Belloni nel primo tempo viene vanificata dal pareggio della Pergolettese a 12 minuti dalla fine: 1-1. Il Renate compie una grande rimonta contro il Como, in vantaggio con Gabrielloni, grazie alla decisiva doppietta di Maritato: le pantere volano al secondo posto, ma va detto che l’espulsione a fine primo tempo di Miracoli ha pesantemente condizionato il Como.