Il campionato promette di regalare scintille per gli ultimi 180 minuti della stagione regolare

Entella-Arezzo 2-1 (foto ArezzoOra)

Il duello a distanza tra Virtus Entella e Piacenza per il primo posto del girone A di Serie C 2018-’19 è proseguito sul filo del rasoio in questa trentaseiesima giornata di campionato. E promette di regalare scintille per i restanti e ultimi 180 minuti della stagione regolare. I liguri hanno la meglio sull’Arezzo per 2-1 con gol decisivo segnato solo nel finale. Al «Comunale» di Chiavari, la partita è stata equilibrata e a far la differenza sono stati i singoli. Come Iocolano, che ha sbloccato la gara a favore della Virtus Entella con un gran sinistro che si è infilato all’incrocio dei pali. Nella ripresa l’Arezzo fa la partita e pareggia con Brunori che deve solamente appoggiare in rete il gran invito di Sala. Ma sei minuti dopo, la formazione di Boscaglia trova il gol vittoria con un colpo di testa di Belli su punizione di Paolucci.

Lucchese-Piacenza 1-2 (foto La Nazione)

Il Piacenza oggi ha illuso la Virtus Entella, rimediando nel finale a una partita che stava davvero mettendosi male, espugnando il «Porta Elisa» Dopo un primo tempo non certo entusiasmante, la Lucchese trova il gol del vantaggio con una gran botta di Zanini. Il Piacenza a questo punto sale in cattedra e trova prima il gol del pareggio con Corradi, che realizza al termine di un’azione personale. E in pieno recupero, Ferrari trova la rete che rende ancora vive le speranze promozione diretta.

Pistoiese-Pro Vercelli 1-2 (foto Ivan Benedetto)

Scende dal treno per la B diretta il Pisa. I nerazzurri non vanno oltre lo 0-0 nel derby con il Pontedera. Nel primo tempo, sono i granata a essere pericolosi con un clamoroso palo colpito da Tommasini. Nella ripresa, però, al sesto dei 6 minuti di recupero, il Pisa avrebbe l’occasione vittoria con un rigore che però Pesenti spedisce sul fondo. Robur Siena e Pro Vercelli ne approfittano per accorciare in classifica sui nerazzurri. Le due formazioni hanno sconfitto rispettivamente Carrarese e Pistoiese. I bianconeri diMignani hanno travolto i marmiferi con un secco 3-0. Apre le danze Aramu con un tiro da 20 metri, prosegue Arrigoni con una rete da opportunista su punizione, termina Gliozzi su calcio di rigore. Rigore che invece Caccavallo ha fallito per la Carrarese quando si era sull’1-0. La Pro invece espugna Pistoia per 2-1. Arancioni in vantaggio con un colpo di testa di Momentè, che svetta su punizione di Cagnano. I bianchi, nella ripresa, prima pareggiano con un destro di Morra, poi trovano il gol-partita con una grande sforbiciata al volo di Comi. Quest’ultimo, poi, fallisce un rigore in pieno recupero.

Pisa-Pontedera 0-0 (foto La Nazione)

Vittoria in trasferta per 2-1 anche per l’Aurora Pro Patria, che espugna il «Moccagatta» di Alessandria per 2-1. Inizio di partita scoppiettante. Al 4′, bustocchi in vantaggio conFietta che sfrutta una corta respinta del portiere Cucchietti. Tre minuti dopo, Salini su rigore mette le cose a posto ma a inizio ripresa Gucci tramuta in oro un cross di Cottarelliregalando tre punti importanti all’Aurora Pro Patria.

Olbia-Novara 1-2 (foto BuongiornoNovara)

In chiave playoff, bella vittoria del Novara che espugna il «Nespoli» di Olbia per 2-1. Azzurri in vantaggio con Gonzalez, che trova l’angolino con un sinistro da fuori area. E a inizio ripresa il Novara con Tommaso Bianchi, ben servito da Perrulli, chiude i giochi. L’Olbia poi accorcia le distanze con un rigore di Ragatzu. Infine, la Juventus U23 trova il successo in trasferta, battendo 2-1 il Gozzano. A Vercelli, i bianconeri risolvono la pratica nei primi 45 minuti. Dapprima con un colpo di testa diZanimacchia su cross di Bunino e poi con un piattone dello stesso Bunino a conclusione di un triangolo con Beruatto. Il Gozzano accorcia le distanze nella ripresa con un destro di Brazzaniti. 1-1 invece è il punteggio dello scontro salvezza Cuneo-Albissola. Vantaggio dei liguri con Martignago che trova l’angolino da posizione quasi impossibile. L’assalto dei piemontesi alla porta difesa da Albertoni viene premiato al primo minuto di recupero, quando Defendi su cross di Caso trova di testa il punto del pareggio.