Alessandria anonima, al “Mocca” passa la Pro Patria

Alessandria-Pro Patria 1-2 (foto www.museogrigio.it)

Nella trentaseisima giornata di campionato del girone A di Serie C, la diciassettesima di ritorno, la Pro Patria porta a termine l’ennesimo capolavoro stagionale, violando  lo stadio “Moccagatta” di Alessandria col risultato di 1-2. 
Fietta in avvio di match e Gucci in avvio di ripresa (nel mezzo il momentaneo pari di Santini su rigore) mettono le firme sulla serata dei Tigrotti, mentre i Grigi sono apparsi privi di mordente e di motivazioni.

Alessandria-Pro Patria 1-2, ci prova in acrobazia Akammadu (foto www.museogrigio.it)

La cronaca

0-1 (04′) – Sugli sviluppi del primo calcio d’angolo del match, Le Noci lascia partire un traversone teso che, complice il velo di Disabato, trae in inganno il portiere dei grigi Cucchietti, trovando Fietta sul palo più lontano al tap-in vincente. Il vantaggio dei bustocchi porta a 13 le reti stagionali di Le Noci, secondo miglior cannoniere del girone.

Alessandria-Pro Patria, il vantaggio dei Tigrotti (foto www.museogrigio.it)

Guarda la gallery fotografica

1-1 (07′) – Neanche il tempo di esultare che l’urlo di gioia dei tifosi bustocchi presenti al “Moccagatta” viene subito strozzato: a seguito di un contatto in area fra Zaro e Santini, l’arbitro opta per il penalty. Dagli undici metri lo stesso Santini spiazza Tornaghi ripristinando immediatamente il pari.


Il rigore realizzato da Claudio Santini (www.museogrigio.it)

1-2 (51′) – Dopo un palo di Disabato nel finale di un primo caratterizzato allo scadere da un gol annullato a Gucci, in avvio di ripresa è lo stesso Gucci a rifarsi, insaccando in rete di testa il cross di Disabato.

Alessandria-Pro Patria 1-2, il raddoppio bustocco (foto www.museogrigio.it)

L’affondo di Mister Colombo

Il tecnico dei Grigi Alberto Colombo (foto www.museogrigio.it)

Molto severo (giustamente) il commento del tecnico dei Grigi Alberto Colombo, in sala stampa al termine del match:

Se si interpreta la partita come abbiamo fatto noi stasera non si possono avere speranze, neanche fossimo a due punti dalla decima. Mi pare che questa squadra abbia difficoltà a diventare grande, quando deve fare il salto di qualità fallisce. Al di là del risultato la prestazione non è stata sufficiente. Le seconde linee, se così vogliamo chiamarle, della Pro Patria ci hanno messo in difficoltà. Mi aspettavo che fossimo quantomeno come loro per quanto riguarda l’impatto sulla gara, cioè reattivi e combattivi. Invece siamo sempre arrivati secondi e, alla fine, è giusto che abbiano vinto. Sembrava avessero più motivazioni loro di noi e questo mi fa arrabbiare. Se si cammina qualunque tipo di modulo diventa difficile da interpretare, questo mi ha dato fastidio.  Perché vuol dire che non abbiamo neanche provato ad accorciare le distanze rispetto a chi ci sta davanti. Era la partita che poteva farci fare un salto di qualità e non si può interpretare così una partita così delicata. Dovremo analizzare a mente più serena i motivi di tutto ciò. Trasferta a Pontedera? L’affronteremo con lo spirito di essere professionali fino alla fine, con la speranza di vedere un atteggiamento diverso da quello di oggi, che è stato remissivo e non propositivo. Non ci siamo svegliati neppure quando ci hanno dato gli schiaffi. Lo spirito deve essere quello di portare a termine in modo degno la stagione”.

Alessandria-Pro Patria 1-2 (foto www.museogrigio.it)

In sala stampa

Il Mister dell’Alessandria Calcio Alberto Colombo
Il tecnico della Pro Patria Ivan Javorčić

Il tabellino

Alessandria-Pro Patria: 1-2 (1-1)

Reti: 4′ Fietta, 7′ rig. Santini, 51 Gucci

US ALESSANDRIA (3-4-1-2): 22 Cucchietti; 14 Sbampato, 24 Gazzi, 3 Agostinone (9′ s.t. 23 Panizzi); 25 Gemignani, 10 Maltese, 21 Bellazzini (9′ s.t. 20 Checchin), 19 Badan (17′ s.t. 11 Sartore); 26 Tentoni (27′ s.t. 30 Rocco); 7 Santini, 16 Akammadu (9′ s.t. 9 De Luca). A disposizione: 1 Pop, 5 Zogkos, 6 Delvino, 13 Gerace, 15 Gjura, 17 Usel, 18 Coralli. All. Colombo.

PRO PATRIA (3-5-2): 1 Tornaghi; 5 Molnar, 19 Zaro, 18 Lombardoni; 27 Cottarelli (36′ s.t. 20 Mora), 13 Gazo (20′ s.t. 21 Colombo), 16 Fietta, 8 Disabato (20′ s.t. 24 Pedone), 25 Sane (44′ s.t. 3 Galli); 10 Le Noci (20′ s.t. 11 Santana), 9 Gucci. A disposizione: 12 Mangano, 2 Marcone, 7 Parker, 15 Boffelli, 17 Mastroianni. All. Javorcic.

Arbitro: Ermanno Feliciani di Teramo

Angoli: 6 – 4.

Recupero: 1′ p.t. – 6′ s.t.

Ammoniti: Zaro, Sane, Colombo (PP); Santini (ALE).

Note: serata fresca e serena. Terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 1383.

Guarda anche