Prima la Pro Vercelli, Piacenza e Carrarese inseguono

Pro Vercelli-Arezzo 1-0 (foto “La Nazione”)

Non ci sono eclatanti sorprese nella prima giornata del 2019, valida per la ventunesima giornata del Girone A di Serie C. La Pro Vercelli pesca tre punti pesantissimi, seppure col minimo scarto, contro l’Arezzo. Decisivo il gol di Gatto che dal secondo palo non lascia scampo a Pelagotti.

Pontedera-Piacenza 1-1 (foto “la Nazione”)

Se il Piacenza non va oltre il pari sul campo del Pontedera, la Carrarese batte di misura ad Alessandria la Juventus U23: stavolta è determinante Rosaia che approfitta di una mischia in area realizzando il gol che vale tre punti. Vince la Virtus Entella sul terreno di gioco dell’Arzachena e sale al quinto posto: liguri sempre più mina vagante, considerate le ben sei partite ancora da recuperare.

Gozzano-Cuneo 4-0 (foto “La Stampa”)

Non si fermano nemmeno Pro Patria e Gozzano. I Bustocchi piegano 3-2 l’Olbia in una gara nella quale spiccano prevalentemente due elementi: difese un po’ ballerine e da rivedere e due attaccanti che faranno parlare di sé, ovvero Gucci da una parte e Ogunseye dall’altra. I piemontesi invece passeggiano sul Cuneo e infilano un poker che è l’emblema dell’ottima stagione che stanno disputando.

Pisa-Robur Siena 2-2 (Foto RoburSiena)

Il derby tra Pisa e Robur Siena termina in parità e a suon di gol al termine di un incontro ricco di emozioni e che mantiene le aspettative, mentre quello tra Lucchese e Pistoiese se lo aggiudicano le Pantere grazie al gol su punizione del figlio d’arte Mattia Lombardo.

Albissola-Novara 0-1 (foto corrieredinovara.com)

Al Comunale di Chiavari , nel posticipo, una rete messa a segno da Cacia nel corso della prima frazione di gioco, vale i tre punti per il Novara contro l’Albissola. Per gli azzurri del tecnico Viali prosegue la serie positiva e ora la classifica dice quota 29 punti, mentre restano 17 quelli dell’Albissola. La rete del Novara, autore di una buona partenza di gara, arriva al 17′. Lo mette a segno Cacia che si libera di Oliana e si invola verso la porta locale e, dopo essersi presentato a tu per tu con il portiere Piccardo, lo batte, 0-1. Il Novara mantiene il controllo sull’incontro, mentre dal canto suo l’Albissola non riesce a costruire azioni che portino pericoli alla retroguardia avversaria. Nella seconda frazione di gioco, l’Albissola cerca di pervenire al pareggio, ma il risultato non cambia più sino al triplice fischio.