Imprese di Pro Patria e Gozzano, che fermano Entella e Carrarese

 

Il turno settimanale, valido per la sedicesima giornata del Girone A di Serie C, non è avaro di sorprese né di conferme. La capolista Carrarese non va oltre l’1-1 sul campo del Gozzano (foto sopra, profilo Instagram Carrarese Calcio): i piemontesi giocano una buona gara e, nonostante lo svantaggio subìto nel finale di frazione a opera di Piscopo, riagguantano il pari con Petris e mettono in difficoltà gli avversari per buona parte della ripresa.

Seconda sconfitta stagionale per la Virtus Entella che cade tra le mura amiche davanti la Pro Patria (foto sopra, La Prealpina): la sfida si infiamma nel secondo tempo per via del gol Gucci che prende alla sprovvista Paroni; poi, i liguri provano a rimontare ma mancano sempre il colpo decisivo. Cade anche l’Arezzo, e sono già tre i turni senza vittorie, al cospetto del Pro Piacenza che a sua volta torna a vincere dopo un’astinenza che durava da quattro giornate. Gara condizionata dalle espulsioni di Remedi da un lato e Basit dall’altro, ma, soprattutto, dall’eurogol dalla lunga distanza di Sanseverino.

Una conferma, invece, arriva dal Pontedera, al quinto successo nelle ultime sei partite, che sbanca il terreno di gioco della Pistoiese (foto sopra, La Nazione) col minimo scarto in virtù della rete di Tommasini a tempo quasi scaduto. Non falliscono l’appuntameto con i tre punti nemmeno Pisa e Robur Siena: I Nerazzurri liquidano la pratica Arzachena già nei primi minuti dell’incontro con un uno-due micidiale firmato Di Quinzio e Marconi, mentre i Bianconeri schiantano con un perentorio 4-1 l’Albissola, dovendo però rimontare l’iniziale vantaggio dei liguri.

Infine, da segnalare la vittoria della Juve U23 al Nespoli di Olbia in virtù della rete in zona Cesarini di Bunino e il pari tra Alessandria e Novara (foto sopra) con gli ospiti che trovano il pari alla fine approfittando di un errore clamoroso della retroguardia avversaria. Nervosismo a fine gara ed espulsioni per Di Gregorio e Prestia.

Reti inviolate al Paschiero, dove Cuneo e Piacenza (foto sopra, LaPresse) si spartiscono la posta in palio. Nella prima frazione di gioco, ritmi alti e buona partenza del Piacenza, poi il Cuneo cresce. E i biancorossi padroni di casa sciupano una clamorosa occasione al 33′ con Jallow che lanciato a tu per tu davanti a Fumagalli si fa recuperare dall’uscita di Fumagalli. Nel recupero della ripresa, altre due occasioni per il Cuneo, entrambe con Defendi: alta la prima, sciupata malamente e debolmente la seconda.

Termina con il punteggio di 1-1 la gara del Porta Elisa tra Lucchese e Pro Vercelli (foto sopra, La Nazione). Ospiti che vanno immediatamente in gol con Morra, prima dell’intervallo il pari locale di Bortolussi. Un pareggio che porta la Lucchese a quota 9, mentre gli ospiti si portano a 26. Vantaggio-lampo della Pro Vercelli che va a bersaglio dopo nemmeno un minuto di gioco con Morra che su cross di Berra (e concomitante dormita della difesa di casa), insacca di testa il vantaggio dei bianchi. La rete del pareggio locale arriva al 25′: De Feo prova la conclusione mancina, il portiere ospite Nobile non trattiene e Bortolussi deposita in rete, 1-1. Nella ripresa, clamorosa occasione per la Lucchese al 32′ Provenzano tocca per De Feo il quale, da posizione favorevolissima, conclude sul portiere avversario Nobile.