Ancora una volta Tavano per la Pistoiese. Il Piace vince in rimonta, Alessandria bella ad Arezzo, l’Entella di misura il derby ligure

 

La quindicesima giornata del Girone A di Serie C offre tanti gol ed emozioni e conferma le certezze e il buon momento di quelle che in definitiva sono le principali favorite alla vittoria finale. La Carrarese, nonostante un primo tempo sotto, alla fine, ha la meglio su una Pistoiese (foto sopra, La Nazione) coraggiosa, ma troppo poco pratica concreta. Ancora una volta è Tavano a regalare i tre punti ai suoi ed la manovra corale, sull’asse Piscopo-Caccavallo, che porta al gol vittoria che impreziosisce ancora di più il cammino della capolista. Anche il Piacenza si ritrova costretto alla rimonta: sotto di un gol contro l’Arzachena 8foto sotto, Pioacenza Calcio) trova la forza per reagire e chiudere il primo tempo sull’1-1; nella ripresa Lussardi, in panchina al posto dello squalificato Franzini, manda in campo Corradi e diventa lui l’uomo della provvidenza per gli emiliani con un assist e un gol.

Mezzo passo falso, invece, per l’Arezzo che, sotto di un gol a 25 dal termine, prova il tutto e per tutto per riagguantare l’incontro e vi riesce a tempo abbondantemente scaduto con il solito “salvatore della patria” Aniello Cutolo. Va sotto inizialmente anche il Pontedera di Maraia e anche in questo caso la riscossa “si alza dalla panchina”: l’uomo da tre punti corrisponde a quello di Lorenzo Pinzauti, il quale viene chiamato in causa a inizio ripresa e firma la doppietta da tre punti. Per Arzachena e Pro Piacenza arriva, quindi, un’altra sonora sconfitta e per loro la classifica si fa sempre più deficitaria.

Se può tornare a sorridere il Pisa, vittorioso ad Alessandria contro la Juventus U23 (foto sopra Museo Grigio) dopo tre turni senza vittorie, così non è per il Novara. Avanti di due reti contro la Lucchese, si fa sfuggire la tanto agognata prima vittoria casalinga della stagione per via di un clamoroso uno-due dei toscani firmato Sorrentino e Bortolussi. Non manca l’appuntamento con i tre punti, invece, la Virtus Entella: dopo avere eliminato dalla Coppa Italia il Genoa, è un’altra ligure a pagarne le spese, ovvero l’Albissola (foto sotto, Albissola2010). Vittoria col minimo scarto in virtù di un goffo intervento di Rossini su un colpo di testa di Diaw.

Da segnalare il pareggio tra Pro Patria e Gozzano e il rinvio della scontro tra Olbia e Robur Siena a causa del forte vento che ha impedito alle due compagini di scendere in campo.

Colpaccio del Cuneo al “Silvio Piola” nel derby con la Pro Vercelli (foto sopra, Pro Vercelli). I biancorossi infatti si impongono per 0-1. A decidere la sfida, a dieci minuti dal termine, è Giuseppe Caso. Il numero dieci si infila tra le linee dei padroni di casa e, a tu per tu con Nobile, batte con il destro il portiere avversario. Questo successo proietta il Cuneo in zona playoff con 18 punti, mentre la Pro si ferma dopo sei risultati utili consecutivi e resta a 25 punti, perdendo quindi contatto con la vetta della graduatoria. Tra l’altro primo ko interno per gli uomini di Grieco.