Playout: si salvano Cuneo, Vicenza e Paganese

 

Tre città in festa , sabato scorso, e tre che piangono lacrime amare: Cuneo, Vicenza e Paganese salvi, Gavorrano,  Santarcangelo e Racing Fondi  in Serie D. Sono questi i verdetti al termine del ritorno delle  gare playout.

Gavorrano che non riesce ad andare oltre allo 0-0 in casa contro il Cuneo (foto sopra), dopo aver perso 1-0 la gara di andata, nonostante un secondo tempo in cui gli uomini di Favarin hanno giocato ad una porta sola.

Vicenza che va ad impattare in casa del Santarcangelo per 1-1 (foto sopra) dopo aver già vinto al ‘Menti’ per 2-1 sette giorni fa. Apre le danze Giacomelli all’82’, mentre Ferrari sbaglia un rigore all’88’. Cerca di riaprirla in extremis Piccioni, ma è oramai troppo tardi.

Minerari che tornano tra i dilettanti dopo un solo anno di C. Era dal 2011 invece che i clementini si trovavano a militare in terza serie: tornano quindi in D dopo ben 7 anni consecutivi di C.

Dopo il 2-2 dell’andata sarebbe bastato un pari alla Paganese per avere la meglio sul Racing Fondi e acciuffare la salvezza. Ed invece al ‘Torre’ gli azzurrostellati hanno fatto le cose in grande, battendo i rossoblù per 2-1 (foto sopra). Ma non è stato così semplice per i campani, visto che il Racing Fondi era riuscito ad andare in vantaggio al 49′ con Ciotola. E’ stato poi Cesaretti al 57′ (in spaccata sugli sviluppi di un corner) a tornare a far pendere l’ago della bilancia in favore dei suoi. Scarpa all’84’ ha poi completato la rimonta, timbrando di testa la rete che ha messo in ghiaccio la permanenza in terza serie dei campani. Laziali che, invece, tornano dopo sole due stagioni in Serie D.