Grigi, l’avventura in Coppa Italia prosegue in finale

 

Prosegue l’avventura dell’ Alessandria in Coppa Italia. I Grigi hanno eliminato il Pontedera (3-0) soltanto ai calci di rigore dopo aver chiuso tempi regolamentari e supplementari sullo 0-0, stesso risultato dell’andata.

Dal dischetto sono stati fatali gli errori di Caponi, Rossini e Pinzauti (tiri tutti parati da Vannucchi), mentre per i piemontesi hanno trasformato Gonzalez, Piccolo e Fischnaller.

La cronaca

Maraia si affida agli ‘uomini di Coppa’, come il portiere Biggeri e l’esterno Tofanari, mentre in attacco punta tutto sull’esperienza di Grassi e Maritato, che sabato (così come Caponi) sarà squalificato per la partita contro la Pistoiese. Al 3-5-2 granata Marcolini risponde schierando il suo migliore Alessandria: 4-3-3 con Gonzalez, Fischnaller e Sestu nel tridente offensivo. Dopo il minuto di raccoglimento in memoria di Davide Astori comincia la semifinale di ritorno e il gioco scorre su buoni ritmi, con i Grigi in controllo e il Pontedera ben piazzato a chiudere ogni spazio. Le squadre ci provano solo dalla distanza. L’unico episodio che scalda il Mannucci è una brutta entrata di Barlocco su Calcagni, che l’arbitro punisce con un’ammonizione. Proprio da questo calcio di punizione, al 36′, arriva la prima vera occasione della partita: Risaliti aggancia in area e conclude con il sinistro in diagonale, Vannucchi si fa trovare pronto sulla respinta. Prima dell’intervallo invece la squadra di Marcolini è pericolosa in contropiede con un mancino di Fischnaller che finisce di poco sopra la traversa.

Dopo il fallo Calcagni è costretto a uscire e nella ripresa Maraia inserisce Spinozzi a centrocampo. I granata interpretano meglio la ripresa, ma rischiano grosso al 61′ sul bel sinistro di Gonzalez da fuori area: Biggeri vola e toglie il pallone da sotto l’incrocio. La pressione dei Grigi aumenta, i granata ribattono colpo su colpo e blindano la propria area di rigore, imponendo all’Alessandria il secondo 0-0 dopo quello dell’andata. In vista dei supplementari Maraia manda in campo Pinzauti al posto di un esausto Maritato, poi si gioca l’ultimo cambio con Rossini, che rileva Gargiulo piazzandosi al centro della difesa insieme a Borri e Risaliti, con Frare in posizione più avanzata.

Nel primo tempo supplementare Biggeri è decisivo in due occasioni su Gonzalez e con le sue parate permette al Pontedera di arrivare ai rigori. Ma dal dischetto non c’è storia. Vannucchi respinge i tiri dagli undici metri di Caponi, Rossini e Pinzauti. Gonzalez, Piccolo e Fischnaller invece non sbagliano e portano l’Alessandria in finale.

In sala stampa

 

Il tabellino

PONTEDERA – ALESSANDRIA 0-3 dcr  (0-0 tempi regolamentari)

PONTEDERA (3-5-2): Biggeri; Frare, Borri, Risaliti; Corsinelli, Calcagni (46′ Spinozzi), Caponi, Gargiulo (89′ Rossini), Tofanari; Grassi, Maritato (78′ Pinzauti). A disp.: Contini, Marinca, Romiti, Raffini, Ferrari, Paolini, Posocco. All.: Ivan Maraia

ALESSANDRIA (4-3-3): Vannucchi; Celjak, Piccolo, Giosa, Barlocco; Gatto, Gazzi, Nicco (83′ Bellazzini); Gonzalez, Fischnaller, Sestu (63′ Chinellato). A disp.: Pop, Ragni, Lovric, Ranieri, Sciacca, Marconi, Russini, Blanchard, Kadi. All.: Michele Marcolini

ARBITRO: Ivan Robilotta di Sala Consilina

RIGORI: Caponi parato, Gonzalez gol, Rossini parato, Piccolo gol, Pinzauti parato, Fischnaller gol

 Ascolta anche