Archivio mensile:Luglio 2020

Reggiana-Bari per un posto in paradiso

Reggiana-Novara 2-1

La finale  playoff di Serie C in programma il 22 luglio sarà Reggiana-Bari: nelle semifinali giocate ieri i primi sistemano il Novara al Mapei Stadium, i secondi superano la Carrarese al San Nicola. Il Novara sfiora subito il gol con Nardi, che servito da Piscitella manda di poco a lato col destro. La Reggiana reagisce con Varone, autore di un siluro dai 25 metri che costringe a Lanni a mettere in corner: proprio in quest’occasione gli emiliani s’infuriano per un presunto gol di Kargbo (la palla sembrava avesse varcato la linea di porta) ma la terna arbitrale non è d’accordo. Gli amaranto premono sull’acceleratore e schiacciano i piemontesi nella loro metà campo: Zamparo è pericoloso con un rasoterra, Radrezza coglie addirittura la traversa con una bordata potente. Il gol reggiano è nell’aria, e quando arriva porta la firma di Kargbo: l’attaccante sfrutta un erroraccio in disimpegno di Sbraga e con un pallonetto supera Lanni. La Novara non ci sta a chiudere in svantaggio la frazione e prima Gonzalez impegna Venturi con un mancino insidioso, poi Buzzegoli pareggia col mancino, dopo che Pinzauti aveva sprecato un semplicissimo tap-in. A inizio ripresa viene annullato un gol alla Reggiana: Kargbo insacca di rapina ma l’assistente coglie il suo fuorigioco. Bisogna solo aspettare altri 4 minuti per vedere la squadra granata tornare in vantaggio: Kargbo, sempre lui, resiste alla carica e appoggia per l’accorrente Spanò che fa 2-1. Vicino allo scadere la Reggiana va vicina al 3-1: … Leggi >

L’Alessandria vuole vincere il campionato di Serie C

Lo screenshot della riunione in videoconferenza (immagine Ufficio stampa Alessandria Calcio)

Luca Di Masi, patron dell’Alessandria, nella riunione tecnica a cui hanno potuto assistere i giornalisti, si è così espresso: “Negli anni la mia volontà è stata sempre quella di competere al massimo ma ora l’obiettivo è quello di vincere il campionato. Non mi nascondo, non è il caso di minimizzare le ambizioni per non creare pressioni allo spogliatoio o alla piazza. Lo dico oggi e non sarà più il caso di ripeterlo ad ogni conferenza stampa, ma l’obiettivo è uno solo. Ed è da ora che cominciamo a costruire la squadra scegliendo gli uomini ed i giocatori al posto giusto. Ora, quindi tocca a mister e diesse lavorare per raggiungere questo obiettivo che è il mio sogno, oltre che quello dei tifosi e della città, da sempre. Quello che comincia dovrà essere il nostro anno. Appena potremo riaprire lo stadio si dovrà ricreare immediatamente quell’entusiasmo che c’era durante la Tim Cup o nella finale di Coppa Italia Serie C. Questa è una cosa che i tifosi dovranno immediatamente leggere, per poterci spingere alla vittoria.

Luca Di Masi, Fabio Artico e Angelo Gregucci

Noi ci metteremo la faccia, ciascuno per le proprie responsabilità, per raggiungere l’obiettivo. Quest’anno l’input è quello di vincere, che è l’unica parola che possiamo pronunciare. Dovremo fare le cose per bene, come sempre. Da ora in poi continueremo a sentirci, quotidianamente, per l’estate calcistica che ci attende. Anche se quella in corso non Leggi >

Final eight Serie C: Bari, Carrarese, Reggiana e Novara in semifinale, Juventus Under 23 eliminata

Bari-Ternana 1-1 (foto pagina Fb SSC Bari)

Accede alle semifinale il Bari, che pareggia 1-1 con la Ternana. Ad Antenucci risponde Vantaggiato, gli uomini di Vivarini vanno avanti grazie a una migliore posizione in classifica a fine campionato.Discorso valido anche per la Reggiana, 0-0 contro il Potenza, e la Carrarese che si fa raggiungere sul 2-2 dalla Juventus Under 23, alla quale non basta un super Vrioni. Colpo del Novara che elimina il Carpi.  Le semifinali, Bari-Carrarese e Reggiana-Novara, sono in programma il 17 e la finalissima il 22. Dalle semifinali in poi in caso di parità al novantesimo si andrà ai supplementari ed eventualmente ai rigori.… Leggi >

La Juve elimina il Padova, impresa del Novara a Renate

JuventusU23-Padova 2-0

Si sono giocate le gare (sola andata) dei playoff nazionali di Serie C, con il primo turno che ha visto l’ingresso nel tabellone delle terze qualificate (Carpi, Renate e Monopoli) e della Juve U23 vincitrice della Coppa Italia. Sono due le squadre a passare il turno centrando la vittoria, unico risultato a disposizione: il Novara (sul Renate) e la Ternana (a Monopoli). Spicca la vittoria della Juve U23: i ragazzi di Pecchia superano 2-0 il Padova nonostante l’espulsione di Fagioli nel primo tempo. Passano anche Carpi2-2 con l’Alessandria e Potenza1-0 alla Triestina.

Pablo Gonzalez trascina il Novara

Nella mattinata di oggi, presso la sede della Lega Pro a Firenze, si sono svolti i sorteggi per il secondo turno della fase nazionale. Si gioca lunedì 13 luglio. Questi gli accoppiamenti. Gara 1: ReggianaPotenza; gara 2 BariTernana; gara 3 CarrareseJuventus Under 23; gara 4 CarpiNovara. Sorteggiati anche gli accoppiamenti delle semifinali, che si giocheranno il 17 luglio in casa delle squadre meglio classificate. La vincente di Reggiana-Potenza affronterà la vincente di Carpi-Novara, mentre la vincente di Bari-Ternana troverà in semifinale la vincente di Carrarese-Juve U.23.… Leggi >

Grigi, un vero peccato!

Umberto Eusepi, il protagonista Grigio nella serata di Carpi (foto Carpi Fc 1909)

L’Alessandria dice addio ai playoff e lo fa con un nodo in gola, perché se la legge del calcio era chiamata a dichiarare un vincitore (in questa circostanza passava il turno in caso di parità la squadra di casa, in quanto meglio classificata nella regular season) il campo ha dimostrato cheavrebbe dovuto essere proprio la squadra grigia ad accedere alla seconda fase nazionale. Così non è stato perché la differenza l’hanno fatta i particolari, le uniche due sbavature di una partita perfetta, preparata egregiamente da Mister Gregucci (che ha poi corretto in corsa una formazione ben impostata tatticamente) e con una preparazione alle spalle che ha visto i Grigi arrivare prima su tutti i palloni e viaggiare “a velocità doppia”.

Ciccio Cosenza (foto Carpi Fc 1909)

Inevitabile puntare il dito sugli episodi in quanto il pareggio e relativa eliminazione sono conseguenza proprio delle uniche due occasioni letteralmente regalate agli avversari: il gol dell’ 1 a 0 emiliano frutto di una collettiva disattenzione difensiva (che comunque ci può stare nei novanta minuti di gioco) e il grave errore dell’estremo difensore grigio Valentini che ha letteralmente spianato la strada al passaggio del turno da parte del Carpi con i pareggio del 2 a 2.

Federico Casarini (foto Carpi Fc 1909)

Un errore incomprensibile, che si è fatto tale in una situazione di gioco relativamente semplice nella lettura per un estremo difensore della sua … Leggi >