Archivio mensile:Giugno 2019

Il nuovo tecnico dei Grigi Scazzola: “Vogliamo fare un calcio moderno”

Cristiano Scazzola con il presidente Luca Di Masi e il diesse Fabio Artico (foto www.museogrigio.it)

Cristiano Scazzola si presenta in conferenza stampa come nuovo tecnico dell’Alessandria“Sento addosso una grande responsabilità ma anche grande voglia e motivazioni. Non vedo l’ora di iniziare, io e Fabio Artico siamo già passati di qua in tempi diversi e penso che qualcosa di buono lo abbiamo fatto. Sappiamo cosa significa vestire la maglia grigia. Non mancherà l’entusiasmo e chi farà parte del gruppo dovrà capire subito cosa vuol dire giocare qua. Saranno importanti soprattutto le qualità caratteriali oltre ovviamente a quelle tecniche. Modulo e tattica sono cose che arriveranno dopo. Vogliamo fare comunque un calcio moderno. La serenità che ci dà la proprietà non deve essere motivo di appagamento. Ogni annata è diversa, bisogna ripartire da zero”.

Guarda la gallery fotografica

Cristiano Scazzola (foto www.museogrigio.it)

Ha preso la parola anche il presidente dei Grigi Luca Di Masi commentando anche il grido d’allarme lanciato oggi dal presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli: “Mi auguro che possa normalizzarsi tutto, vedremo cosa verrà fuori quest’anno, noi ci siamo e siamo a posto poi tutto il resto ci interessa relativamente”.

Il presidente Luca Di Masi (foto www.museogrigio.it)

Fabio Artico, direttore sportivo dell’Alessandria, ha dichiarato: 

Il diesse Fabio Artico (foto www.museogrigio.it)

“L’allenatore lo conoscete bene, la scelta è stata abbastanza semplice. Credo fermamente sia la persona giusta per l’Alessandria. Conosco e stimo Scazzola, l’ho visto lavorare, è il profilo giusto per questa squadra. Sono contento e carico, abbiamo già iniziato Leggi >

Ufficiale: Scazzola è il nuovo tecnico dei Grigi

L’Alessandria  ha appena ufficializzato il nome del nuovo allenatore: si tratta di Cristiano Scazzola.

Già protagonista come calciatore dei Grigi, vanta 65 presenze, 17 gol e una promozione dalla C2 alla C1, al termine del campionato 1999-2000.

Come tecnico è reduce dalla positiva stagione sulla panchina del Cuneo. 

Prima dei biancorossi, ci sono state le esperienze a Siena, Caserta e Vercelli dove, dopo diverse responsabilità nel settore giovanile, ha guidato la prima squadra alla promozione in serie B nel 2014. … Leggi >

Trionfo a Trieste, il Pisa è promosso in Serie B

Triestina-Pisa 1-3 (foto La Nazione)

La prima delle finali dei playoff di Serie C designa il Pisa come regina e i nerazzurri staccano il pass per la Serie B. Necessari i tempi supplementari: 1-1 dopo 90 minuti in virtù della rete di Masucci poco prima della mezz’ora abile ad approfittare di un pallone vagante e in scivolata a battere Offredi e di Granoche che trasforma un rigore concesso per un intervento falloso di De Vitis su Maracchi. Ma è proprio nell’extra time che i Nerazzurri spiccano il volo verso la Serie B con le trasformazioni di Marconi, il quale approfitta di una respinta corta dell’estremo difensore triestino, e di Gucher, che concretizza un contropiede fulminante e mette in ginocchio la Triestina costretta a giocare in dieci per l’espulsione di Lambrughi.

Triestina-Pisa 1-3 (foto La Nazione)
Triestina-Pisa 1-3 (foto La Nazione)

FINAL FOUR

Finale A (ritorno 15 giugno)
Trapani-Piacenza  (0-0)

Finale B 
Triestina-Pisa  1-3 (2-2)  28′ Masucci (P), 57′ rig. Granoche (T), 92′ Marconi (P), 116′ Gucher (P)… Leggi >

Piacenza-Trapani 0-0: finisce senza reti il primo atto della Finale A dei playoff

Piacenza-Trapani 0-0 (foto Repubblica Palermo )

Finisce 0-0 la semifinale d’andata valida per i playoff di Serie C tra Piacenza e Trapani, giocata ieri sera allo stadio Garilli. Un altro pareggio, dopo il 2-2 tra Pisa e Triestina: anche in questo caso, dunque, tutto rimandato al match di ritorno che si giocherà sabato 15 giugno alle 20,30. Un match equilibrato, con il Trapani più pericoloso nel primo tempo con Nzola, Franco e Costa Ferreira; più Piacenza nel secondo tempo invece, ma senza riuscire a trovare l’occasione giusta per sbloccare la partita.

Piacenza: Fumagalli; Corsinelli, Pergreffi, Silva, Barlocco; Marotta, Della Latta, Corradi; Sestu (67′ Terrani), Ferrari (80′ Perez), Di Molfetta.

Trapani: Dini; Costa Ferreira, Da Silva, Scognamillo, Franco; Girasole, Taugourdeau, Corapi; Ferretti (50′ Fedato), Nzola, Tulli

Ammoniti: Marotta, Scognamillo, Perez

Leggi >

Playout: la Lucchese si salva grazie ai calci di rigore

Bisceglie-Lucchese 1-0 (foto profilo Fb Lucchese Libertas)

La Lucchese dopo una stagione più che tormentata conquista la permanenza in Serie Csolo ai calci di rigore al termine di una sfida non adatta a deboli di cuore contro il Bisceglie. Pugliesi che dal canto loro hanno provato a fare la partita, evidenziando, però, notevoli limiti dalla trequarti in su ma in vantaggio a inizio ripresa grazie a un colpo di testa di Triarico sugli sviluppi di un angolo calciato da Giacomarro. Il risultato non cambia fino al 120′ e la lotteria dei calci di rigore diventa un thriller: ben sette i rigori sbagliati, decisiva la realizzazione di Matteo Zanini e l’ulitmo fatale errore dagli undici metri di Leonardo Longo.

Bisceglie-Lucchese 1-0 (foto profilo Fb Lucchese Libertas)

BISCEGLIE-LUCCHESE 3-3 dcr (1-0 dopo 120′) 

Bisceglie (4-4-2): Vassallo; Calandra (99′ Longo), Zigrossi, Markic (111′ Mastrilli), Giron; Triarico, Giacomarro (82′ Bangu), Risolo; Parlati, Starita, Djoulou (106′ Scalzone). All.:Vanoli.
Lucchese (4-4-2): Falcone; Lombardo, De Vito, Martinelli, Favale; Zanini, Bernardini, Mauri, Bortolussi (96′ Santovito); De Feo (46′ Provenzano) (106′ Di Nardo), Sorrentino. All.: Langella.
Arbitro: Camplone di Pescara.
Marcatori: 52′ Triarico.
Note – Ammoniti: Markic, Risolo (B); Mauri, De Vito (L).
Sequenza rigori: Lombardo (L) parato; Scalzone (b) parato; Santovito (L) parato; Triarico (B) parato; Mauri (L) gol; Bangu (B) gol; Di Nardo (L) gol; Zigrossi (B) gol; Sorrentino (L) parato; Starita (B) parato; Zanini (L) gol; Longo (B) alto.… Leggi >