Archivio mensile:Ottobre 2018

Ultimo atto di una commedia dell’assurdo

 

Il Tar del Lazio (l’unico che può pronunciarsi in materia sportiva) nella giornata di ieri ha dichiarato, se non illegittima, almeno impropria la decisione dell’allora Commissario della Figc  (Federazione Italiana Gioco Calcio) Roberto Fabbricini che aveva varato il campionato di Serie B con 19 squadre (invece delle solite 22).

A questo punto occorre riepilogare tutta la storia affinchè ciascuno tragga le proprie conclusioni, certamente poco edificanti per il mondo del calcio e dei suoi componenti.

I verdetti del campo – Al termine della stagione scorsa le classifiche dei campionati condannavano Entella, Novara, Pro Vercelli e Ternana (finite negli ultimi 4 posti della graduatoria) alla retrocessione in serie C. Dalla C, invece, venivano promosse in B Livorno, Venezia, Foggia, quali vincitrici dei rispettivi gironi, con l’aggiunta del Cosenza che si era aggiudicata i play off.

L’allora commissario della Federcalcio Roberto Fabbricini, con il presidente del Coni Giovanni Malagò.

 

Delle 22 squadre di serie B, Avellino, Bari e Cesena erano prive dei requisiti necessari per iscriversi al campionato avendo in corso procedure di fallimento societario. In questi casi in passato si procedeva al cosiddetto ripescaggio secondo criteri complessi, ma precostituiti: tra le squadre retrocesse o, in sub ordine, tra formazioni di serie C che fossero andate molto vicine alla promozione.

Quest’anno, invece, il commissario Unico Federale (il Fabbricini) accoglieva la richiesta della Lega (il gruppo delle società della serie cadetta che governa ed amministra i campionati) e mutava il format del campionato riducendolo a 19 squadre. … Leggi >

Il Piacenza ora fa veramente paura. Blitz del Novara a Pistoia

 

Con la Carrarese e il Pisa impegnati oggi rispettivamente contro l’Olbia e il Gozzano, il Girone A di Serie C ha una nuova capolista solitaria: si tratta del Piacenza di Arnaldo Franzini, che infila il poker a Busto Arsizio sul campo della Pro Patria (foto sopra, VareseNews) al termine di una gara interpretata magistralmente e coronata da micidiali contropiedi. Due fra tutti: quello del raddoppio manovrato da Nicco e quello del secondo gol di Pesenti, con l’attaccante che percorre cinquanta metri “coast to coast” e salta l’estremo difensore avversario per insaccare, infine, a porta sguarnita.

Ne approfitta anche l’Arezzo, che liquida col più classico dei risultati il fanalino di coda Albissola (foto sopra, Arezzo Notizie) ma non senza qualche difficoltà: la banda di Dal Canto chiude infatti la prima frazione sullo 0-0 soffrendo molto gli avversari; poi, nella ripresa entra Mattia Persano e cambiano le sorti del match: è proprio lui, infatti, a sbloccare il punteggio con un sinistro in diagonale che non lascia scampo a Piccardo.

Importanti vittorie in trasferta per l’Alessandria sul campo dell’Arzachena e per il Novara al “Marcello Melani” di Pistoia (foto sopra, Pistoia Sport). I Grigi vincono di misura grazie alla rete del ventenne Manuel De Luca a una manciata di minuti dal finale, mentre gli Azzurri battono 2-0 la Pistoiese in virtù della doppietta dell’attaccante, in prestito dal Pisa, Umberto Eusepi: agli uomini di Viali bastano appena quindici minuti per mettere … Leggi >

Con il minimo sforzo l’Alessandria porta a casa l’intera posta in palio

 

La Gallura porta bene all’Alessandria, che dopo aver pareggiato 0-0 con l’Olbia mercoledì ha espugnato oggi il “Pirina” battendo 1-0 l’Arzachena con un gol di De Luca, arrivato dagli sviluppi di un calcio d’angolo a 10′ dalla fine.

È un Mauro Giorico sereno e rammaricato quello che analizza la presentazione degli smeraldini contro l’Alessandria: “Abbiamo fatto la gara che volevamo e potevamo, studiandola nel modo giusto e impostandola bene. C’è rammarico perché abbiamo preso il gol nel nostro momento migliore, quando ripartivamo bene e loro non erano più così compatti. Credo che l’Alessandria meritasse la vittoria più a Olbia che qui, perché noi l’abbiamo limitata bene e di fatto hanno fatto due tiri in porta. Dispiace per non essere stati bravi a concretizzare e a cercare con più continuità Sanna in profondità”.

Le parole del portiere dell’Arzachena, Marco Ruzittu: “Dispiace perché, come in altre circostanze, potevamo portare a casa un punto o anche la vittoria. Stavolta l’episodio non ci è stato favorevole. Io non ho dovuto fare parate, applaudo ai miei compagni della difesa e non solo per il lavoro fatto. Non disperiamoci, continuiamo a lavorare pensando al Cuneo, limando certi dettagli che nono andati per il meglio. Sono felice per il mio ritorno in campo, già da due settimane lavoravo con il gruppo, speriamo di non avere altri problemi per quest’anno e di recuperare presto tutti gli effettivi. Purtroppo la sconfitta fa parte del gioco”.

Così Gaetano D’Agostino, tecnico dell’Alessandria: “Siamo contenti, abbiamo trovato quel Leggi >

“L’Orso in diretta”, guarda la replica della puntata di giovedì 18 ottobre 2018

 

In diretta su RVS Web! e in radiovisione sulle pagine Facebook di Radio Voce Spazio e di Museo Grigio.

Tanti importanti contributi dopo la sfida tra l’ Olbia Calcio e l’ Alessandria Calcio  e alla vigilia della partita di campionato tra i Grigi e l’ Arzachena.

Per Il Nobile Calcio di Provincia ampio speciale dedicato alla Sardegna.

Riguarda il video podcast in HD dal nostro canale youtube di RVS:

Leggi >

Cadono le “corazzate” Carrarese e Novara, straripante il Pisa

La Serie C, nonostante sia un campionato a dir poco strampalato, insegna sempre che se non si corre, se mancano grinta e determinazione tanto tra le mura amiche quanto sui campi polverosi di avversari che stazionano nei bassifondi della classifica alla fine o si fanno figuracce o non si raccolgono i tre punti. Capita dappertutto da Nord a Sud e, quindi, non ne resta esente nemmeno il Girone A impegnato nel turno infrasettimanale valido per la settima giornata.

Accade che a Novara la Pro Paria vinca 1-0 (foto sopra, Malpensa24) al termine di una gara fondamentalmente equilibrata ma meglio interpretata dai Tigrotti. Gli uomini guidati da Ivan Javorčić giocano la propria onesta partita e trovano il gol con Mastroianni che concretizza l’assist di Mora. E anche a Siena, guarda caso un’altro club impelagato per tutta l’estate nella vicenda dei ripescaggi, il Cuneo sfiora il colpaccio: i piemontesi danno seguito alle buone prestazioni e alla vittoria contro l’Olbia dimostrando una ulteriore crescita, mentre per i toscani si tratta del quarto pareggio di fila. A Chiavari tra Albissola e Pistoiese la spuntano gli Arancioni che mettono a segno il primo successo stagionale. Ai liguri, come scritto anche in altre occasioni, non manca la volontà e alcuni sprazzi di buon gioco, ma, diciamola tutta, in difesa peccano di esperienza e solidità e lo dimostrano i tanti gol subiti (tredici). Non è la peggior difesa del raggruppamento, ma cinque sconfitte in sei gare sono troppe.… Leggi >