Archivio mensile:aprile 2015

Il trucco del campo bagnato, il “Moccagatta” diventa un inferno di fango

Alessandria e fango (1)Una formazione dei Grigi nel campionato 1945-’46. In piedi da sinistra: Frugali, Cassano, Rampini, Stradella, Arezzi, Bassi, Rosso II, Diamanti. Accosciati: Pietrasanta, Pietruzzi, Vitto.

 

Lo stadio “Moccagatta” in quei tempi era un vero inferno, dove gli avversari cadevano nella pece bollente amalgamata proprio dagli antichi diavoli di quella leggenda che si sviluppò in riva al Tanaro. In questo sport le grandi imprese si compiono anche con gli stadi stracolmi, bolge assordanti di tifo tanto che i giocatori in campo faticano a parlare tra di loro. Un clima da corrida che incomincia a spaventare gli avversari già negli spogliatoi, lo stadio diventa l’arena, il giocatore in più. Lo sono stati il “Filadelfia” per il Grande Torino, poi il “Bernabeu” per il Real Madrid, “Anfield Road” per il Liverpool, “Higbury” per l’Arsenal, “Ibrox Park” per i Rangers di Glasgow, il “De Mer” per l’ Ajax ed anche il rettangolo verde di Avellaneda per gli argentini dell’Independiente nelle infuocate finali della Coppa Intercontinentale. E lo sta diventando lo “Juventus Stadium” di Torino.

Alessandria e fangoAlessandria-Juventus 2-0 1946-’47.

 

Muri di folla urlante, ossessionante battere di tamburi, insistente sventolio di bandiere, sirene assordanti collegate a batterie, ad ogni azione fischi ed una selva di mani con il dito medio alzato per gli avversari: l’incubo è servito. Qualcuno, delirando e cedendo alle più basse lusinghe della più bassa speculazione edilizia, negli ultimi anni ha addirittura ipotizzato l’abbattimento del “Moccagatta”, quello che venne definito “il Bernabeu dei Poveri”. Ogni volta che i Leggi >

Novara, ridotta la penalizzazione. I Grigi rimangono quarti

Alessandria-Novara 23_01_2015 (92)

 

Come spesso succede la Corte d’Appello Federale ribalta o ammorbidisce le sentenze di primo grado nel calcio: è successo anche stavolta in Lega Pro con il Novara che, penalizzato di 8 punti, ha presentato ricorso. Ricorso che ieri è stato parzialmente accolto. Non più otto i punti di penalizzazione quindi per i novaresi ma «solo» tre.
Questa decisione cambia anche la classifica con il Bassano sempre in testa con 70 punti, Novara che da terzo sale al secondo posto con 68. Poi Pavia a 67, Alessandria 63 e Como 61.
Insomma i Grigi erano quarti e quarti restano: prima a pari merito con il Novara ma quest’ultimo era comunque terzo in virtù del vantaggio negli scontri diretti con l’Alessandria: pareggio al Mocca e vittoria al Piola. Ora l’Alessandria è quarta da sola a 63 punti con due lunghezze di vantaggio sul Como per l’ultimo posto play off a due giornate dal termine del campionato. E venerdì mentre l’Alessandria va a Meda contro il Renate, il Como ospita il Pavia.
Vista la condizione psicofisica dei Grigi, forse è meglio guardare alla difesa del quarto posto che sperare in un improbabile aggancio al terzo. Quindi l’auspicio è che il Pavia batta il Como e l’Alessandria conquisti almeno un punto a Meda. L’ultima giornata vedrebbe l’Alessandria al Mocca opposta ad un tranquillo Venezia e i lariani, distaccati di tre punti, in trasferta a Mantova, ormai salvo. Senza guardare … Leggi >

Grigi di nuovo al tappeto

Como-Alessandria (2)

 

Impresa del Como ad Alessandria. I lariani vincono per 1-0 sul campo dei Grigi grazie a una rete del difensore Giosa al 3′ del secondo tempo e avvicinano la zona playoff. Nelle gare del 25 aprile, tutte giocate in contemporanea, i risultati sono stati favorevoli ai lariani, che hanno avvicinato il Novara (che ha pareggiato 1-1 a Pordenone) e la stessa Alessandria. Le due piemontesi, che occupano alla pari il terzo posto in classifica, ora sono a due lunghezze. Alla fine del campionato mancano due giornate.
Seconda battuta d’arresto consecutiva casalinga per l’Alessandria che sta attraversando un periodo decisamente no e con lo 0-1 al Moccagatta contro il Como ora rischia di compromettere anche la corsa ai playoff .

Como-Alessandria (1)

Nell’undici iniziale D’Angelo recupera Mezavilla e dà fiducia a Cavalli che agisce da interno destro: nel Como Sabatini rinuncia a Ganz. Pronti via ed il Como conquista un angolo: sulla battuta Giosa gira di testa, Nordi si fa trovare pronto in presa bassa. Al 16’ occasionissima per i Grigi che sciupano un rigore con Cavalli a seguito di un atterramento di Morero ad opera di Ambrosini.

Como-Alessandria

I Grigi faticano a concludere: ci prova Obodo al 34’ con un sinistro che saetta di poco fuori all’altezza dell’incrocio dei pali di Crispino. Nel recupero il Como reclama per un fallo di mani in area di Mora ma l’arbitro fa correre.

Como-Alessandria (3)

Secondo tempo. Il Como guadagna un corner: sulla battuta Giosa castiga i Grigi. Alla ripresa del … Leggi >

Alessandria-Como ai raggi X

Foto 2La partita di ritorno del torneo 1956-‘57 in casa pareggiata per 3-3.

 

Il Como FBC nasce nel 1907. Fino al secondo conflitto mondiale milita nelle categorie minori e cambia più volte denominazione per effetto di diverse fusioni con altre formazioni locali. Raggiunge la serie A per la prima volta nel 1949-50 e vi tornerà a più riprese nel corso degli anni fino a totalizzare 14 presenze nella massima serie. A fine 2004 la società fallisce e viene sostituita dalla attuale.

Le partite storiche

Il primo incontro tra Alessandria e Como avviene nel corsodella stagione 1948-49. I lariani, destinati a salire in Serie A vincono al Sinigaglia (stadio storico dedicato ad un valente canottiere caduto nella Grande Guerra) per 3-0 e replicano al Moccagatta con identico punteggio. Nel Como milita un giovane Franco Pedroni che incontreremo tra i Grigi.Foto 1

La formazione dei Grigi che ha perso a Como 2-1 nel 1978-’79.

 

03.04.1949 Alessandria
Alessandria – Como 0-3 (0-1)
Reti: 44. rig. Rabitti [C], 66. Maesani [C], 69. Maesani [C].
Alessandria: Giorcelli, Cerri, Guaschino, Arezzi, Borgogno, Tosi, Sotgiu, Soffrido, Giraudo, Pietruzzi, Frugali. All.: Flatley.
Como: Cardani, Travia, Pedroni, Noseda, Bosco, Villa, Maesani, Rabitti, Meroni, Stua, Lipizer. All.: Varglien Mario
Arbitro: Bernardi (Bologna).

Dopo la parentesi di serie C l’Alessandria torna tra i cadetti e ritrova gli azzurri: al Moccagatta vince 2-1 ed i primi gol a favore dei grigi in questa sfida portano la firma di Bey e Campi.

21.02.1954 Alessandria
Alessandria – Como 2-1 (0-1)
Reti: 10. Gritti [C], … Leggi >

Raduno collezionisti e storici di calcio

Mercatino_18_04_2015 (15)

 

Museo Grigio ha organizzato, sabato 18 aprile 2015, allo stadio “Moccagatta” di Alessandria l’ormai classico appuntamento con i collezionisti, storici e statistici del calcio.

Mercatino_18_04_2015 (1)

Mercatino_18_04_2015 (18)

Particolarmente qualificata è stata la presenza da Vicenza, Treviso e Trento. Alessandria si è fatta onore con il trio Emanuele Bellingeri-Sergio Giovanelli-GianniTagliafico.

Mercatino_18_04_2015 (21)

Mercatino_18_04_2015 (27)

RedLeggi >