Archivio mensile:Settembre 2020

Stijepovic si presenta

Ognjen Stijepovic (foto © Mario Bocchio)

Le prime parole di Ognjen Stijepovic da giocatore dei Grigi: “Sono felice di essere qui perché so che si giocherà sempre per fare bene e arrivare in alto. Dopo l’esperienza con la Pistoiese, Alessandria è la piazza ideale per crescere e migliorarmi. Sono giovane ma ambizioso e qui società mister e squadra mi aiuteranno così come io voglio aiutare loro”.

Le prime dichiarazione di Ognjen Stijepović in maglia grigia

Le prime dichiarazione di Ognjen Stijepović in maglia grigia

Posted by Museo Grigio on Tuesday, 29 September 2020
Leggi >

Coppa Italia, Grigi fuori ai rigori

Cosenza-Alessandria 3-1 (foto Michele De Marco Cosenza Calcio)

Finisce 3-1 ai calci di rigori la sfida Cosenza-Alessandria, partita valida per il secondo turno di Tim Cup. Match equilibrato fino ai supplementari, che si sono chiusi sullo 0-0, e contesa risoltasi solo dopo i tiri dagli undici metri. Assoluto protagonista della sfida è stato Wladimiro Falcone, in prestito dalla Sampdoria. Il portitere del Cosenza ha respinto le conclusioni di Casarini, Arrighini e Di Quinzio permettendo alla sua squadra di passare il turno.

Pronti via e Cosenza vicinissimo al vantaggio con un colpo di testa di Tiritiello. Il difensore approfitta di una sponda in area per avventarsi sul pallone a campanile, ma con la porta spalancata spedisce incredibilmente sopra la traversa. Cosenza ancora pericoloso al 12′ con un destro a incrociare di Sueva che termina di poco alla destra di Crisanto. I rossoblu sfruttano l’imprevedibilità e la velocità di Sacko e del giovane Sueva per mettere in continua apprensione la retroguardia biancorossa. Al 14′ il Cosenza costruisce ancora un’occasione con il destro al volo di Bahlouli dal limite che si perdere sopo la traversa. L’Alessandria si rende pericolosa per la prima volta al 28′ con una conclusione di Eusepi sul primo palo che Falcone disinnesca con un intervento plastico. Ma dall’altra parte è sempre il Cosenza a creare altre tre nitide occasioni. Due volte con Sueva e una con Sacko fermati da un super Crisanto.

La … Leggi >

Dalla Samp arriva Stijepovic

Ognjen Stijepovic quando venne presentato alla Samp

L’Alessandria comunica di aver perfezionato in queste ore il trasferimento a titolo temporaneo annuale dalla Sampdoria dell’attaccante (seconda punta) Ognjen Stijepovic. Stijepovic attaccante, 21 anni a ottobre’, ha vinto nel 2017-’18 la coppa del Montenegro con il Mladost Podgorica, squadra della sua città natale.

Trasferitosi poi alla Sampdoria ha esordito in Serie A nella stagione successiva. Lo scorso anno per lui 17 presenze e 5 gol con la maglia della Pistoiese.

Nel Mladost Podgorica

Le aspettative di Stijepovic sono cambiate rapidamente, dal suo arrivo alla Sampdoria. Prelevato lo scorso gennaio dal Mladost Podgorica, il giovane attaccante montenegrino ha subito dimostrato di avere qualità da vendere e, dopo appena cinque mesi in Primavera, è riuscito a debuttare in Serie A in occasione della trasferta contro il Sassuolo.

Con la Nazionake Under 21 del Montenegro contrio la Spagna

Il mio esordio è stato bellissimo – disse ai microfoni di SampTV abbiamo perso quella partita ma ero felicissimo di essere entrato. Non si può spiegare l’emozione che ho provato. L’anno scorso in Primavera abbiamo giocato bene, tutti siamo stati importanti per il successo. Quando sono arrivato la squadra faceva fatica, ma siamo migliorati nel tempo e abbiamo conquistato la salvezza. Rimarrà un bel ricordo“.

Campionato Primavera, Sampdoria-Udinese: Ognjen Stijepovic

La sua prestazione al “Mapei Stadium” non passò inosservata agli occhi di Marco Giampaolo, dato che il tecnico blucerchiato lo convocò a sorpresa per il ritiro estivo di Ponte di Legno e lo impiegnò … Leggi >

Il campionato si apre con il derby vinto dalla Pro Vercelli

Pro Vercelli-Novara 1-0. Il rigore vincente (foto/vercelli.iamcalcio.it)

Termina in parità l’incontro tra Pistoiese e Alessandria. Sono i Grigi a passare in vantaggio per primi con Chiarello che, approfittando di una distrazione della sfesa avversaria, batte Perucchini. La rete del pareggio degli arancioni arriva al 38′ della ripresa, con Solerio che fissa il punteggio sull’1-1 finale. Vittoria di misura del Pontedera sul campo dell’Olbia: decide una rete messa a segno da Catanese al 23′ della seconda frazione di gioco. Successo esterno anche per il Grosseto che passa per 2-0 sul campo del Piacenza. Le reti, entrambe nella ripresa: Moscati firma il vantaggio al 9′, in pieno recupero arriva il bis di Galligani. Si chiudono a reti inviolate AlbinoleffeLivorno e CarraresePro Patria. Pareggio pirotecnico, 3-3, tra Lucchese e Pergolettese: gli ospiti si portano sul triplice vantaggio con Andreoli e Morello (doppietta) nel primo tempo, ma nella ripresa i rossoneri riacciuffano il pari con Bianchi, Cruciani e Bitep.

Renate-Como 2-3 (foto Corriere di Como)

Vince di misura la Pro Vercelli sul Novara: l’1-0 lo firma Rolando dal dischetto. Spettacolo in RenateComo, che termina 2-3 nonostante l’inferiorità numerica ospite: lariani a segno con Gatto, pareggia l’autorete di Bovolon, poi ancora Gabrielloni e il pareggio di Galuppini. Nella ripresa è nuovamente Gatto a firmare il gol vittoria comasco.… Leggi >

Grigi, un pari a Pistoia che sta stretto

Pistoiese-Alessandria 1-1, Stefano Scognamillo (foto Acerboni/Fotocastellani)

Pistoiese-Alessandria 1-1. Un punto che sta strettoai Grigi nell’esordio in campionato sul terreno della compagine toscana. Così la squadra di Mister Angelo Gregucci può recriminare per averne lasciati altri due importanti al Melani, sia per la classifica che per il morale. Non essere riusciti a chiudere il match è stato il fattore determinante dell’incontro, seppur gestito bene ma con l’incognita delle sorprese finali, e così è stato.

Pistoiese-Alessandria 1-1, Una fase di gioco (foto Acerboni/Fotocastellani)

Il tutto ad una manciata di minuti dal termine di un incontro che si era messo in discesa dal quarto d’ora del primo tempo per merito di Chiarello, opportunista nel recuperare palla e calciare alle spalle dell’estremo portiere di casa Perucchini.

Guarda la fotogallery

L’Alessandria ha controllato il match, proponendosi spesso in fase avanzata e correndo rischi calcolati nonostante la difesa reinventata a causa della squalifica di Cosenza e dell’infortunio occorso a Prestia.

I due tecnici, Nicolò Frustalupi e Angelo Gregucci (foto Acerboni/Fotocastellani)

Davanti, assente Eusepi (squalificato) spazio ad Arrighini e Corazza supportati da Chiarello. Centrocampo a quattro che ha macinato gioco ma che, in alcune circostanze, non è riuscito a mantenere alta la propria linea. Poi non dimentichiamo che ci sono anche gli avversari, e Solerio, partito dalla panchina, ha sfruttato al meglio l’assist di Stoppa pareggiando per la squadra toscana che ha addirittura sfiorato il successo se non si fosse trovata davanti l’ottimo Pisseri.

Il tabellino (clicca)

Mauro BavastriLeggi >