Archivio mensile:Febbraio 2019

Nel big match la spunta l’Entella. Scorribanda del Piace a Carrara

Virtus Entella-Pro Vercelli 2-1 (foto Pro Vercelli)

Termina nel segno del pareggio il ventiseiesimo turno del Girone A di Serie C: su nove gare, escludendo quella tra Pro Piacenza e Pisa rinviata per i noti problemi societari della compagine emiliana, ben cinque di queste sono terminate in parità.

Carrarese-Piacenza 0-2 (foto La Nazione)

A prendersi la scena, in realtà, è lo scontro diretto tra Virtus Entella e Pro Vercelli che, tra poche settimane, quando entrambe avranno recuperato tutte le gare ancora da giocare, potrebbe essere decisivo per riscrivere l’attuale classifica: a imporsi sono i liguri, che al 90′ con Caturano riescono a fissare, tra le mura amiche, il risultato sul 2-1 che potrebbe risultare prezioso nelle economie dell’intero campionato.

Pro Patria-Novara 1-0 (foto La Stampa)

Arrivano due vittorie anche dalla zona playoff: la Carrarese fallisce un’importante prova di maturità e nel finale di gara è costretta ad arrendersi al Piacenza, che vince 2-0 e sorpassa proprio i toscani, scalzandoli dal secondo posto momentaneo, mentre l’Aurora Pro Patria ritrova il sorriso battendo di misura, grazie alla magistrale punizione di Le Noci insaccatasi in avvio di gara, un Novara a secco di successi ormai da quattro turni.

Arzachena-Lucchese 1-0 (foto Gazzetta Lucchese)

In zona playout, invece, c’è da registrare la fondamentale vittoria dell’Arzachena nello scontro diretto con la Lucchese: i sardi fanno loro i tre punti al termine di una contesa equilibrata ma decisa dalla rete all’83’ di Sanna che permette di alimentare le … Leggi >

Al “Moccagatta” contro l’Olbia finisce 0-0

Il turno infrasettimanale valido per la settima giornata di ritorno ha visto l’ Alessandria non andare oltre lo 0-0 casalingo contro l’ Olbia, incapace di sfruttare la superiorità numerica maturata al 13′ della ripresa per l’espulsione di Zogkos.

PRIMO TEMPO. Che sia una partita equilibrata tra due squadre ordinate e diligenti lo si capisce sin dalle prime battute. Nessuna delle due rinuncia al tentativo di imporre la propria ragionata manovra lasciando intravedere buone trame seppure gli spazi siano pochi e le difese attente. I Grigi protestano per un rigore non concesso su Santini. Ci vorrebbe la giocata per rompere gli schemi e quando Ceter scappa via un paio di volte in avvio di gara accende la luce soltanto a intermittenza. L’Olbia sfiora la rete al 24′ su palla inattiva, con Bellodi che va a impattare debolmente di testa uno spiovente di Vallocchia. La risposta dei Grigi è ancora più clamorosa, se è vero come è vero che De Luca, appostato sul secondo palo, corregge sulla traversa un colpo di testa di Santini. Quindi ancora l’Olbia che colpisce in contropiede: Ogunseye per Ceter nello spazio, la conclusione è smorzata dal ritorno di Agostinone.

Guarda la gallery fotografica

SECONDO TEMPO. Parte in maniera arrembante la squadra sarda con Peralta che al 49′ converge e pensa al tiro scaricando poi per Ceter la cui conclusione viene deviata in angolo. E il corner richiede ancora penna e taccuino, perché la girata di Ogunseye è interessante per quanto centrale. Con il … Leggi >

Carrarese corsara a Novara, il Pontedera stoppa l’Arezzo. Sempre prima la Pro Vercelli

Novara-Carrarese 1-2 (foto Corriere di Novara)

La venticinquesima giornata del Girone A di Serie C, rende la classifica ancor più equilibrata del solito. Il pareggio casalingo della capolista Pro Vercelli contro la Pro Patria, permette infatti ad alcune inseguitrici di accorciare la classifica. È il caso della Carrarese che, dopo due KO consecutivi, torna al successo espugnando Novara. Il gol vittoria di Massimo Maccarone, arrivato quasi a tempo scaduto, permette ai toscani di agganciare al secondo posto il Piacenza che, in attesa dello scontro diretto del prossimo turno, colleziona il terzo pareggio di fila contro l’Albissola.

Pontedera-Arezzo 1-1 (foto La Nazione)

Stesso risultato per l’Arezzo di Dal Canto, che rimane a un solo punto di distanza dalle seconde, dopo l’1-1 nel derby contro il Pontedera. Gli Amaranto hanno solo sfiorato il colpaccio esterno illusi dal vantaggio di Foglia nel primo tempo, ma il pareggio nel finale firmato da Pinzauti permette ai cugini di consolidare il nono posto valevole per i play-off. Decimo risultato utile consecutivo per il Siena, vittorioso 3-1 nel match casalingo contro l’Alessandria: di D’Ambrosio, Aramu e Gliozzi, le reti che permettono ai Bianconeri di superare gli uomini di D’Agostino, a cui non basta il gol della bandiera siglato da Chiarello. Torna al successo dopo un mese e mezzo anche il Pisa, che supera in rimonta la Pistoiese grazie a un super Moscardelli, subentrato dalla panchina e decisivo che una spettacolare doppietta maturata nei minuti finali.

Pisa-Pistoiese 2-1
Leggi >

Alessandria sconfitta per 3-1 a Siena

Robur Siena-Alessandria 3-1 (foto La Nazione)

Vince e convince il Siena che supera per 3-1 l’Alessandria al “Franchi”. Apre le marcature il colpo di testa su corner di capitan D’Ambrosio, ad inizio ripresa arriva il raddoppio targato Aramu. Accorcia le distanze per i Grigi Chiarello, poi chiude il match l’acuto di bomber Gliozzi.

Robur Siena-Alessandria 3-1 (foto La Nazione)

Nel primo il Siena era andato avanti con il colpo di testa di D’Ambrosio sul corner di Arrigoni (25’). Al 33’ l’Alessandria segnava con De Luca e con stesse modalità rispetto al capitano bianconero ma l’arbitro Carella annullava in quanto la sfera era uscita nella traiettoria del corner calciato da Agostinone.

Robur Siena-Alessandria 3-1 (foto La Nazione)

Decisamente più emozionate la ripresa che nei primi 15 minuti regala tre gol. Inizia Aramu, che appoggia da pochi mentre il 2-0 servito magistralmente da Gliozzi. Passano meno di due minuti e l’Alessandria torna a contatto con Chiarello bravo a mettere dentro dopo la paratone di Contini. All’11’ il match torna in equilibrio. Un minuto dopo D’Ambrosio ci mette una pezza su una incursione di Badan. Per fortuna del Siena il tris è immediato ed arriva al quarto d’ora con Gliozzi, scattato sul filo del fuorigioco dopo un assist di uno scatenato Vassalo. C’è tempo per un’altra occasione, con De Luca, liberato da una svirgolata di D’Ambrosio ma incredibilmente impreciso davanti a Contini.

Nonostante i cambi la spinta dei Grigi si esaurisce e il Siena controlla fino … Leggi >