Archivio mensile:Agosto 2015

Tim Cup, incredibile impresa dell’Alessandria

Alessandria-Juve Stabia_TimCup_15_08_2015 (14)

 

L’Alessandria ha superato il terzo turno di Coppa Italia battendo la Juve Stabia nello scontro diretto. Tra i migliori c’è stato Massimo Loviso, centrocampista cresciuto nel Bologna, che prima ha sfiorato per due volte il gol e poi ha sbloccato la partita col suo piede educato. La gara è vissuta di buon attimi di corsa e di grande spessore fisico. La Juve Stabia ha giocato a buoni ritmi senza però riuscire a essere molto pericolosa sotto parte. Gara che è terminata quindi con il risultato di uno a zero.

Alessandria-Juve Stabia_TimCup_15_08_2015 (3)

La partita

Sotto il diluvio di Alessandria, il tecnico della Juve Stabia Ciullo si affida nuovamente al 4-4-2, che tanto ha impressionato nelle precedenti partite. In porta confermato Russo. Davanti a lui lo stesso quartetto di Lanciano, composto da Contessa e Cancellotti terzini, con Liotti e Polak al centro. In mediana spazio per Maiorano e Carrotta, con Arcidiacono e Nicastro ad agire sugli esterni. In avanti torna dalla squalifica Ripa, il quale fa coppia con Gomez.

Alessandria-Juve Stabia_TimCup_15_08_2015 (4)

I Grigi dell’ex Adriano Mezavilla rispondono con un 4-3-3, con il carioca al timone del centrocampo. La gara inizia con l’Alessandria padrone del gioco e ci provano subito da calcio piazzato con Loviso. La pioggia irrompe sul “Moccagatta” e peserà e non poco sull’economia della gara. Per le Vespe che fanno della velocità e della fantasia il proprio credo calcistico, giocare sotto il diluvio non è l’ideale. A fine primo tempo la Juve Stabia ci prova con Cancellotti prima e … Leggi >

La storia del derby con la Novese

archivio grigi 140--04-01-2013-10-23-35Novese-Alessandria 0-2, 8 ottobre 1922. Un’azione sotto la porta novese.

 

La recente amichevole dei Grigi a Novi Ligure, conclusasi con la vittoria dell’Alessandria per 4-1, ci offre lo spunto per parlare di un’altra delle formazioni storiche del calcio italiano.
Gli scontri diretti in competizioni ufficiali sono stati undici, con 5 successi alessandrini e 6 pareggi.

Tutte le partite

La sintesi delle sfide

 

Quel mitico scudetto

Come in quasi tutte le città e paesi, ad inizio del secolo scorso, il calcio fece presa sugli studenti e sui giovani della società “bene”, conquistando subito proseliti ed accendendo entusiasmi che portarono ad aprire sezioni calcio nelle polisportive esistenti o a fondare nuovi sodalizi.Al ris.-Novi ris. 3-2 1923-24--06-04-2014-20-46-29

Alessandria riserve-Novi riserve 3-2 1923-’24-
Azione del giovane Ferrari.

 

 

A Novi Ligure, come altrove, si ripetè il medesimo clichè, ma, come talvolta accadde anche in altre piazze ben più importanti, da controversie e litigi nacquero delle scissioni di soci che portarono alla fondazione di nuovi sodalizi.
La Novese fu uno di questi casi, venne infatti fondata, il 31 marzo 1919, su impulso di tre giovani calciatori del preesistente Novi F.b.c.: Natale Beretta, Agostino Montessoro e Armando Parodi. Il primo presidente fu il cavalier Pietro Catalano, la sede storica era in un locale in corso Regina Margherita, indexoggi corso Romualdo Marenco.
Nei mesi successivi, nelle nuove elezioni, venne eletto un nuovo presidente, Mario Ferretti.
Le prime partite ufficiali furono contro le “vicine” Alessandria e Derthona F.b.c. e terminarono, entrambe, sul risultato di 1-1, in trasferta arrivò la prima sconfitta (2-0) contro … Leggi >

Solo due i precedenti con la Juve Stabia

Grigi 1952-53image001L’Alessandria nel Campionato 1952-’53, promozione in serie B. Da sinistra in piedi: Savoini, Masperi, Testa, Borriero, Tagnin, Mazzucco. Accosciati: Bussetti, Generani, Vitto, Gabbiani, Bey.

 

Allo stato attuale, sono solo due i precedenti tra l’Orso Grigio e le Vespe campane e risalgono al campionato di serie C unica 1952-’53.

Logo Grigi juve-stabia-stemma
Il 18 febbraio 1953 al “Moccagatta” l’Alessandria si impose 2-0, con reti di Tuberosa e di Tagnin su rigore.

Alessandria Us – Stabia Ac 2 – 0 (0 – 0)

Reti: 47’ Tuberosa F.(A) e 50’ rig. Tagnin C. (A).

Alessandria US: Buraschi Franco, Bussetti Luigi, Gabbiani Mario, Generani Renzo, Bagliani Giuseppe, Masperi Luigi, Bey Carlo, Mazzucco Ezio, Tuberosa Franco, Tagnin Carlo, Savoini Giulio.
All.: Neri

Stabia Ac: Mazzetti, Casuzzi, Tiriticco, Danelli, Vultaggio, Francese, Nardi, Gatti, Castaldo, Ganelli, Cereseto. All.: Tofani.

Arbitro: Gronda di Milano.

Spettori: 7.000 circa.

1394-tuberosaFranco Tuberosa.

 

 

Al ritorno invece, il 31 maggio sempre del ’53, al vecchio impianto “Romeo Menti”, successo per la compagine di Castellamare di Stabia, sempre per 2-0.

Stabia Ac – Alessandria Us 2 – 0 (2 – 0)

Reti: 26’ Castaldi (St) , 37’ rig. Casuzzi (St).

Stabia Ac: Mazzetti, Tiriticco, Casuzzi, Gatti, Esposito, Francese, Imparato, Castaldi, Beghi, Ganelli, Cereseto. All.: Tofani.
Alessandria US: Borriero Pietro, Bussetti Luigi, Gabbiani Mario, Generani Renzo, Vitto Luigi, Masperi Luigi, Bey Carlo, Mazzucco Ezio, Testa Luciano, Tagnin Carlo, Savoini Giulio. All.: Neri.

Arbitro: Cartei di Firenze.

 

Gli scontri diretti in sintesi

Tabellino sfide con la Juve Stabia

Stabia44_WEB_WEBLo Stabia che vinse lo spareggio di Firenze del 1951.

 

Quell’indimenticabile Leggi >

Conosciamo i nostri avversari: la Juve Stabia

Il ritorno in C

 

 

Anche se la Juve Stabia ha disputato i playoff di Lega Pro (perdendo con il Bassano), la gara del terzo turno di Tim Cup si giocherà al “Moccagatta” di Alessandria.
Tra due formazioni della stessa categoria, ma di gironi diversi non è possibile fare una comparazione, perchè anche se è sempre Lega Pro, in pratica sono due campionati diversi. Conta invece, il numero abbinato ad ogni società, determinato dal sorteggio effettuato il giorno della compilazione del tabellone della Coppa Italia maggiore.
L’Alessandria ha il 43 e la Juve Stabia il 44, e per regolamento si gioca in casa di chi ha il numero più basso, pertanto dopo lo storico successo del “Piola” contro la Pro Vercelli, capitan Morero e compagni saranno impegnati la sera di Ferragosto davanti al proprio pubblico, oggi più che mai in visibilio.

 

La storia dei nostri avversari

stabia44-45  La squadra dello Stabia nel campionato 1944-’45.

Il calcio arriva a Castellammare nel 1907, quando i fratelli Romano e Pauzano Weiss fondano lo Stabia sporting Club, la prima squadra di calcio del Sud Italia. I colori sociali sono il giallo e il blu, gli stessi del gonfalone cittadino. I primi articoli giornalistici a nostra disposizione ci raccontano la vittoria per 3-0 ottenuta il 12 febbraio 1911 dallo Stabia ai danni dello S.F.A., squadra di Torre Annunziata. Il 1 febbraio 1914 lo Stabia inaugura il nuovo stadio di Castellammare in amichevole contro il Naples III e gli inglesi del Black … Leggi >

Pro Vercelli-Alessandria 1-2: le interviste post-partita dei Grigi

Fotografie Pro Vercelli-Alessandria_TimCup_09_08_2015 (17)

 

Siamo andati in sala-stapa e nella zona mista dopo l’importantissimo successo dei Grigi contro la Pro Vercelli, che ci ha regalato un traguardo in Coppa Italia sinora mai raggiunto nei tempi moderni. Ecco le dichiarazioni di alcuni dei protagonisti della speciale serata allo stadio “Piola”.

L’allenatore Giuseppe Scienza

Gara di personalità gestita bene nei momenti in cui la Pro Vercelli ci ha aggredito forte. L’atteggiamento e lo spirito dei ragazzi sono stati giusti, dobbiamo gestire meglio le fasi di gioco. Siamo forti, ma dobbiamo migliorare molto: sulla carta non si vince nulla. Formazione? Tutte scelte tecniche, qui nessuno ha il posto garantito: in queste due gare di Coppa Italia ho provato molti giocatori, avevo bisogno di capire cosa ho a disposizione. Marconi? Prestazione eccellente. Morero ha preso una botta sullo zigomo, ma nulla di grave. E’ andata bene, l’obiettivo era qualificarci. Partita equilibrata, decisa dalla bravura sotto porta e dalla buona sorte, senza la quale non si va da nessuna parte”.

Nordi

Il portiere Emanuele Nordi

“Sono soddisfatto della prestazione e del risultato. Una grande prova collettiva e una grande gioia per i nostri tifosi che ci hanno dato una grossa mano”.

Fotografie Pro Vercelli-Alessandria_TimCup_09_08_2015 (28)

Adriano Mezavilla , l’autore del gol del successo

Oggi è la festa del papà in Brasile. Col gol mi sono fatto un regalo, ma soprattutto ai tifosi… e poi il gol in maglia grigia è sempre una soddisfazione straordinaria.

Mario BocchioLeggi >